Le Trottoir alla Darsena | Piazza XXIV Maggio, 1 - Milano
Le Trottoir alla Darsena - Ritrovo d'Arte, Cultura e Divertimento
contatti    mappa
 
 
 
 
 
       
 
Eventi
 

1 MAGGIO 2007 - ELENA RUDATIS - MOSTRA QUADRI

SALA SUPERIORE

1 MAGGIO 2007 - ELENA RUDATIS - MOSTRA QUADRI

1 Maggio2007 - Le Trottoir (Darsena,P.zza XXIV Maggio – Milano - tel.02.83.78.166 – info@letrottoir.it) accoglierà un’artista dalla singolare forza espressiva : Elena Rudatis. Colori e forme sensuali per una immersione nell’arte contemporanea, che recupera il corpo e lo trascina di forza al centro della tela. Torinese di nascita, adottata da Riccione, trapiantata a Milano. Rudatis “artiglia” la tela e la solca con linee di corpi, con colore di volta in volta sabbiato, puro, raschiato, strappato. Unisce le proprie poesie alle immagini creando uno “slang visivo” che adotta da diversi anni a partire dalla partecipazione alla prima edizione del 360° alla Round House di Londra nel 2001, fino alla più recente manifestazione di Arte, Musica e Poesia al Castello estense di Ferrara (Marzo 2006). Dalle 19 in poi.

Inserito il 06.05.2007

7 MAGGIO 2007 - AMIRA MUNTEANU - MOSTRA QUADRI

INAUGURAZIONE E SHOW

7 MAGGIO 2007 - AMIRA MUNTEANU - MOSTRA QUADRI

Amira Munteanu – “Io, me stessa e nessun altro” Lunedì 7 maggio – inaugurazione della mostra – presenta Andrea G. Pinketts Lunedì 7 maggio a Le Trottoir (Piazza XXIV Maggio 1, Milano) sarà inaugurata la personale di Amira Munteanu dal titolo “Io, me stessa e nessun altro”. Presenta Andrea G. Pinketts, a partire dalle 20.30. AMIRA MUNTEANU, rumena di origine, italiana di adozione, è stata la prima artista ad esporre nel Palazzo del Parlamento di Bucharest. Da allora, quando Amira aveva poco più di vent’anni, è intrapreso il suo percorso nell’arte che non si è mai arrestato. Amira continua la sua ricerca, lavora, crea tutti giorni. In Italia allestito numerose mostre, in particolare alla Biennale di Roma, al Saloto Internazionale di Pittura e Scultura di Monte Carlo, al Museo Internazionale della Donna nell'Arte, oltre che in numerose altre gallerie nel mondo. Vive e lavora adesso a Milano, è allieva del grande maestro Nino Mustica. Artista a 360 gradi, pittrice, scultrice, scenografa, stilista, realizza allestimenti, performance e istallazioni. La mostra dall'1 al 22 maggio a Le Trottoir, intitolata '”Io, me stessa e nessun altro”, è concepita su 3 nuclei. Gli orari d’apertura sono dalle 11 alle 3 AM, l’ingresso è libero. Il primo nucleo presenta per la prima volta 15 pittocollage polimaterici, che raggruppano idee e pensieri ironici e cinici, con uno sguardo disincantato sulla propria condizione personale. Questa forma di espressione e una dura autocritica della propria vita dedicata completamente all'arte, anche attraverso l’uso della parola scritta, in brevi e incisivi inserti quasi dadaisti. Il secondo nucleo sono i dipinti astratti, una pittura che invitta a riflettere su se stessi, parte del ciclo intitolato “Impronte”. Il terzo nucleo, intitolato “Poptical”, è un’anteprima di una mostra personale che seguirà. “Amira guarda la realtà senza complessi e senza alcuna ammirazione: la osserva in modo lucido, freddo, fintamente superficiale. La sua analisi è cruda, di quelle che non lasciano scampo. Ma, ciò che è sorprendente, il tutto non le impedisce di divertirsi divertendoci. I colori e gli oggetti, sul cartone, danno vita a figure archetipiche che non si limitano ad apparire e a raccontarci di sé attraverso le loro forme, già abbastanza esplicite e impudiche. Queste figure, infatti, parlano, e lo fanno in modo piuttosto diretto. L’occhio indisciplinato di Amira snida le ipocrisie, mette oggetti e individui sotto i riflettori implacabili dell’intelligenza, scardina le regole esistenti per costruirne di nuove sulla base delle quali i suoi personaggi sulla carta – che sono eroi, anche davanti a mostri sacri come il denaro, da loro sonoramente sbeffeggiato – diventano più simpatici e attendibili delle persone in carne e ossa”. (Pierangelo Dacrema) Le Trottoir – vernice lunedì 7 maggio – h. 20.30 – ingresso libero

Inserito il 07.05.2007

12 MAGGIO 2007 - MOSTRA GIUSEPPE AMORESE

SALA SUPERIORE -

12 MAGGIO 2007 - MOSTRA GIUSEPPE AMORESE

Giuseppe Amorese torna con una sua nuova mostra personale a Le Trottoir. In mostra disegni, tele e un video dell’Artista,Il titolo della mostra è: “ANATOMIA N°1” . In realtà non è quel che vediamo ciò che ci appare. Al piano superiore de le trottoir ,dove l’Artista ha esposto in passato, sarà possibile visitare la Mostra. Opening Sabato 12 Maggio dalle ore 20.00 / orari: 11.00 - 02.00 dal 12 Maggio al 22 Maggio 2007 presso Le trottoir “Anatomia n°1” una Mostra di Giuseppe Amorese! Brevi testi critici: Francesco Giulio Farachi: Su sfondi spianati e sanguigni un sottile tratto grafico crea universi stilizzati, trasparebti, fluttuanti. Uomini e donne rivelano il loro passato ancestrale, perchè nel ventre del mondo giacciono la storia ed il tempo, la multiformità della vita e le sue correlazioni, e poi le vicende dell’Uomo, il suo cervello mostruoso, le sue scritture, le sue idee.” Carlotta Pazzagli: “Nelle tele di Giuseppe Amorese, traspare un consapevole e profondo desiderio di sradicare e palesare l’inquietante mistero dell’essere umano, Biografia GIUSEPPE AMORESE Giuseppe Amorese nasce l’ 01/07/1984 (San Giovanni R.) Sin dalla nascita vive a Cerignola, da anni vive e svolge la sua poliedrica attività artistica a Roma. Mostre principali: 2002 Mostra collettiva, Galleria d’arte Mentana (Firenze) 2003 Mostra personale, “Non ancora c’è ciò che vedi” Galleria d’arte Monogramma (Roma). - Mostra personale, nella manifestazione BovArchè (Bova) 2004 Mostra personale, presso l’Artpub il Simposio (Roma). - Mostra personale,“Il segno è più vita che l’aria e il suo lavoro” Galleria 47thFloor - (Roma). 2005 Mostra personale,“Sovraproiezione”Artpub il Simposio (Roma) -Mostra collettiva, Galleria d’arte Monogramma (Roma). 2006 Mostra personale, ”Uscita” presso Avangarde Design (Cerignola) - Mostra personale “GloveMind” presso Le Trottoir (Milano) - Mostra collettiva “Metamorphoseon” NeoArtGallery(Roma)”evento “Notte Bianca”. - Mostra personale “uscita n°2” Infinitamente, palazzo Coccia (Cerignola) 2007 Mostra personale “Anatomia n°1” le trottoir (Milano) Eventi speciali: 2000 Con il proprio gruppo musicale (Ex Betulla’s g.a.n.g.) vincono il festival “Notte Rock” (TA) 2002 Pubblicazione del suo libro (opera prima) “Il declino delle meraviglie” 2003 Scenografo e direttore artistico nella manifestazione “Primavera letteraria” al Teatro Mercadante di Cerignola. 2003 Partecipa con una sua opera alla serata ModArt in via Margutta (Roma) 2005 Partecipa al concorso internazionale di cortometraggi “BARCORTO” (Salerno) 2005 Partecipa al concorso Nazionale di cortometraggi “Corto Dorico”(AN) 2006 Partecipa al festival internazionale di cortometraggi “Le Trottoir in corto” (Milano) 2006 Partecipa al festival internazionale di cortometraggi “Cortisonici” (Varese) 2006 Partecipa a “Il Corto.it 2006” Festival internazionale del cotometraggio di Roma, in occasione della festa del cinema di Roma. (ROMA) 2006 Realizza per il comune di Cerignola 5 opere (elaborazioni fotografiche di 5 monumenti di Cerignola) tiratura limitata numerata e firmata. Hanno parlato di lui: Carlotta Pazzagli, Lucio Barbera, Leonardo de Luca, Francesco Terlizzi, Francesco Giulio Farachi, Gerardo amato, Exibart,that’s art, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Quotidiano di Foggia, La voce di Parma, La Grande Provincia, Il Tempo, Il Giornale d’Italia, Italia Sera, Roma c’è, TV Toscana, TGR Calabria, Tv Colore, Roma Uno TV, Radio Roma 1, Teleregione Puglia, Radio trc, Monti TV, primaveraRadio, Cerignola città ecc... Gallerie di riferimento: Galleria d’arte Monogramma via Margutta 57 (Roma) - Neoartgallery via Urbana 122 (Roma)

Inserito il 13.05.2007

LUNEDI - 14 MAGGIO 2007 - PROVE DI

ORE 21.30 - SALA SUPERIORE - SHOW & PERFORMANCE

LUNEDI - 14 MAGGIO 2007 - PROVE DI

LEZIONI DI INDISCIPLINA Pensiero e gesto nell’arte e nell’economia Lunedì, 14 maggio 2007 - (prove aperte al pubblico) Le “Lezioni di Indisciplina” nacquero cinque anni fa in un ristorante milanese, a seguito di una chiacchierata tra amici (Pierangelo Dacrema, Paul de Sury, Max Mannarelli, Michelangelo Jr., Andrea G.Pinketts assente giustificato). L’idea fu quella di utilizzare l’involucro di un paio di lezioni universitarie per risvegliare il senso critico un po’ sopito degli studenti. La prima edizione delle “Lezioni” si tenne all’Università della Calabria nel maggio 2002. Il messaggio venne lanciato in un’aula gremita di giovani la cui risposta, indimenticabile, fu un forte stimolo a proseguire. A cosa potevano servire delle “Lezioni di Indisciplina” che – concepite per conservare scopi e contenuti di vere e proprie lezioni – non intendevano porsi come una provocazione? Dobbiamo constatare che non viviamo nel migliore dei mondi possibili. I momenti dell’apprendimento, del lavoro, dello svago – molti momenti della vita – ci appaiono spesso come altrettanti aspetti di una realtà per nulla edificante, e contro i cui limiti abbiamo raramente il coraggio o la voglia di intervenire. Complice la nostra pigrizia, il mondo che conosciamo tende a riprodursi in modo fiacco e a riproporre gli stessi schemi, ripresentando difetti e storture cui abbiamo la colpa di abituarci. Occorre una grande disciplina interiore per essere indisciplinati. Occorre conoscere a fondo ciò che si vuole correggere. Bisogna pensare e capire prima di agire. L’indisciplina come reazione a quanto c’è d’inaccettabile diventa allora un atteggiamento doveroso e chiaramente distinto dalla radice di comportamenti dettati dal semplice gusto della trasgressione. All’edizione calabrese delle “Lezioni” ne seguì una romana nell’aula magna della Facoltà di Economia dell’Università “La Sapienza”, e poi un’altra al Piccolo Teatro Strehler di Milano. Ciò con il contributo di un folto numero di persone disposte a mettersi in gioco – economisti, filosofi, musicisti, artisti -, ciascuno guidato dalle proprie competenze, ognuno pronto a fornire un esempio di indisciplina e ad assumersi il rischio di un punto di vista diverso.. “Pensiero e gesto nell’arte e nell’economia” è sempre stato il sottotitolo delle “lezioni”. Questo per segnalare il nesso stretto tra l’espressione singolare dell’arte e quella più ordinaria del fatto economico, per evocare la differenza di grado, d’intensità – e non di natura – tra arte ed economia. Per sottolineare la condizione dell’arte di parte – la parte eccellente e più attraente dell’economia -, il suo statuto di modello, di punto d’arrivo di un fatto economico che, continuando a perfezionarsi, può aspirare all’esemplarità del fatto artistico. E infine per ricordare che arte ed economia – categorie fondate sullo stesso paradigma e frutto di un pensiero animato dalla volontà – sfociano entrambe nell’azione, nei gesti, ovvero in fatti di cui gli uomini sono da sempre specialisti (gesti che trovano nei fatti, nelle opere più che nelle parole, un modo degno per essere raccontati e celebrati). In questi anni, la terra – pianeta instancabile – ha continuato a girare, avvolta dalla solita nube di problemi irrisolti. La musica non è cambiata. Ma le “Lezioni di Indisciplina” sono pronte a ripartire, dopo aver dato prova di come l’Università può diventare teatro e momento di spettacolo, e lo spettacolo momento d’insegnamento. Al solo sentire parlare di musica, infatti, nell’orchestra delle “Lezioni” si è riacceso il desiderio di tornare a suonare. Certo, occorre accordare gli strumenti e ritrovare affiatamento. Si tratta di ricominciare a fare delle prove, anche per non dimenticare il piacere di lavorare insieme. E soprattutto per non dimenticare che le utopie non tradiscono mai chi continua a lavorare affinché possano avverarsi. La prima di queste “prove d’orchestra” avrà luogo a Le Trottoir di Milano - Piazza 24 Maggio -, alle ore 21,30 di lunedì, 14 maggio 2007. Tutti sono invitati a partecipare. Info: Le Trottoir - runningmannarelli@gmail.com - 39 333 288 2039

Inserito il 13.05.2007

31 MAGGIO 2007 - MILANO KILLS BOHEME

POESIA & MUSICA

31 MAGGIO 2007 - MILANO KILLS BOHEME

MILANO KILLS BOHEME @ LE TROTTOIR – LIVE & PERFORMANCE – GIOVEDI’ 31 MAGGIO – h 21.30 – PIANO SUPERIORE «RACCONTIAMO UNA CITTA’ CHE SPESSO UCCIDE» I Milano Kills Bohème danno vita a delle vere e proprie performance aperte alla partecipazione di scrittori, attori, grafici, filmmaker. Musica e parole recitate. L’abbinamento non è nuovo: basti pensare ai Massimo Volume di Emidio Clementi, tra i gruppi che hanno segnato la storia del rock alternativo italiano. O, per parlare di esperimenti più recenti, agli emiliani Offlaga Disco Pax. Ora tocca ai Milano Kills Bohème. Che, però, almeno nelle intenzioni, vorrebbero compiere un passo in avanti: non essere soltanto una formazione musicale né proporre dei semplici reading con note in sottofondo, bensì dar vita a delle vere e proprie performance aperte alla partecipazione di scrittori, attori, grafici, filmmaker. «Milano Kills Bohème – spiega Andrea Scarabelli – è un progetto dal nucleo fisso, ma in cui vorremmo far confluire nuove proposte, contaminazioni stilistiche ed espressive. Stiamo coinvolgendo creativi provenienti dagli ambiti più disparati. Finora il patrocinio più significativo ci è stato dato da Andrea G. Pinketts, caro amico che ha partecipato a un nostro concerto a Le Trottoir. Ma oltre alla collaborazione con ospiti puramente letterari come Angela Buccella, giovane scrittrice, e il poeta Stefano Pini, abbiamo sperimentato le performance mimico-teatrali di Rouge, già componente degli Xilema, con cui continueremo a lavorare. Non solo: in questi giorni stiamo realizzando dei video con il regista Andrea W. Castellanza, che saranno proiettati durante le esibizioni». Della stesura dei testi si occupano lo stesso Andrea e Gabriele Gambini. Le musiche, invece, sono di Kupo e Kiara, all’anagrafe Claudio Cupelli e Chiara Colombo. Giovanissimi (hanno dai 21 ai 26 anni), i quattro nella vita si occupano di altro (c’è chi studia all’università, chi lavora in ufficio...). Raccontano di essersi buttati in questa avventura «con la benevolenza dei produttori Frank e Woody, rispettivamente una testa di manichino e un bizzarro idolo di legno». Quanto al nome Milano Kills Bohème, l’hanno scelto d’impulso, racconta Andrea: «Ci piaceva il suono, il fatto che fosse composto da tre parole in tre lingue diverse. Inoltre, Milano è il fulcro attorno a cui tutto ruota. Kills indica la violenza, fisica o esistenziale non importa, che permea l’ambiente che ci circonda. Bohème è lo stile di vita che caratterizza le nostre storie. Anche se la nostra è una città che difficilmente riesce ad essere bohèmienne, nonostante desideri disperatamente esserlo». Al momento la band milanese – che vedremo presto a Le Trottoir e il 16 giugno al Goganga – ha nel cassetto una ventina di pezzi. Quattro sono stati inseriti in un Ep ascoltabile su www.myspace.com/milanokills. Si va da «Conto fino a tre», la cui base elettronica e ritmata ricorda i succitati Offlaga, a «Voglio», che gli autori definiscono «un elenco brutale e ironico di desideri». «Raccontiamo una Milano che uccide spesso e volentieri – continua Andrea –. Una Milano monolitica e sfaccettata allo stesso tempo, che prosegue insondabile per la sua strada alla faccia del variegato agitarsi dei suoi milioni d’inquilini temporanei. Uno sguardo disilluso e crudo, ma sempre filtrato attraverso la lente del grottesco». In una delle quattro tracce disponibili su Myspace, «Sospensione», i Milano Kills Bohème, parlano di un aspirante scrittore di nome Raul Campagnoli, che si trova invischiato in una bizzarra situazione sadomaso. Una metafora della sofferenza che può colpire un esordiente dopo un fallimento editoriale. Come mai avete chiamato il vostro personaggio Raul, come Montanari? Andrea ammette: «Si tratta allo stesso tempo di un omaggio e di una provocazione rivolta a quello che consideriamo uno degli scrittori più rappresentativi di Milano». Il quale, a quanto pare, ha ascoltato il pezzo. E si è fatto una risata. Raffaella Oliva - 27 aprile 2007 – www.corriere/vivimilano.it Milano Kills Bohème – www.myspace.com/milanokills - milanokills@hotmail.com

Inserito il 28.05.2007

30 MAGGIO 2007 - ESCO ROCK - CONCERTO DAL VIVO

OSPITE

30 MAGGIO 2007 - ESCO ROCK - CONCERTO DAL VIVO

ESCO & SPACCAILSILENZIO Rock d'autore a Le trottoir con gli Esco (Veneto) e gli Spaccailsilenzio (Emilia Romagna) due tra le più interessanti bands live on the road... Gli Esco già ospiti il mese scorso a Le Trottoir con il loro particolare unplugged & reading si esibiranno questa volta in versione elettrica mentre gli Spaccailsilenzio! apriranno la serata proponendo il loro repertorio d'autore con alcune escursioni nella tradizione della canzone napoletana.

Inserito il 28.05.2007

MAGGIO 2007 - LIVE CONCERTS EVERYNIGHT - CONCERTI DAL VIVO TUTTE LE SERE

ALWAYS OPEN FROM 11 a.m. TO 3 a.m.

MAGGIO 2007 - LIVE CONCERTS EVERYNIGHT - CONCERTI DAL VIVO TUTTE LE SERE


MAGGIO 2007 – LIVE CONCERTS – EVERYNIGHT - CONCERTI DAL VIVO – TUTTI I GIORNI (photo of: ALICE NOIR - Photo by: TONY FEDERICO )
ALWAYS OPEN – FROM 11 a.m. TO 3 a.m. - SEMPRE APERTI

1 - MARTEDI - HIGH VIBES - Reggae
2 - MERCOLEDI - THE BLUESMAN BAND - Rock & Blues
3 - GIOVEDI - DAVE MULDOON - American Rock & Original
4 - VENERDI - TRIBAL TRIBA - House & Voice & Electronics & Reggae
5 - SABATO - FREE SOUL - R&B & Black
6 - DOMENICA - GANGE & TRIO - Original & Reggae
7 - LUNEDI - DAVE FLORIO & MAX GRECO - Reggae & r&b & Pop & Soul
8 - MARTEDI - THE DRAGONS - American Rock’n Roll
9 - MERCOLEDI - THE BLUESMAN BAND - Rock & Blues
10 - GIOVEDI - FREE SOUL - R&B & Black
11 - VENERDI - FOTTUTISSIMI ROCK ROLL - Rock Cover
12 - SABATO - HIGH VIBES - Reggae
13 - DOMENICA - ARANCIONI MECCANICI
14 - LUNEDI - ARECIBO - Pop & Rock
15 - MARTEDI - THE BLUESMAN BAND - Rock & Blues
16 - MERCOLEDI - DAVE MULDOON - American Rock & Original
17 - GIOVEDI - TRIBAL TRIBA - House & Voice & Electronics & Reggae
18 - VENERDI - HIGH VIBES - Reggae
19 - SABATO - FREE SOUL - R&B & Black
20 - DOMENICA - DAVE MULDOON - American Rock & Original
21 - LUNEDI - THE BLUESMAN BAND - Rock & Blues
22 - MARTEDI - BRAGGIA - Original Rock
23 - MERCOLEDI - THE DRAGONS - American Rock’n Roll
24 - GIOVEDI - TRIBAL TRIBA - House & Voice & Electronics & Reggae
25 - VENERDI - FREE SOUL - R&B & Black
26 - SABATO - HIGH VIBES - Reggae
27 - DOMENICA - CONTRADA BEAT - Reggae
28 - LUNEDI - DAVE MULDOON - American Rock & Original
29 - MARTEDI - THE DRAGONS - American Rock’n Roll
30 - MERCOLEDI - ORTIZ & ROCKING BAND
31 - GIOVEDI - HIGH VIBES - Reggae

Inserito il 28.05.2007

← Ritorna indietro


 
 
 

© 2019 Copyright Le Trottoir alla Darsena

Web Design by Account web solutions