Le Trottoir alla Darsena | Piazza XXIV Maggio, 1 - Milano
Le Trottoir alla Darsena - Ritrovo d'Arte, Cultura e Divertimento
contatti    mappa
 
 
 
 
 
       
 
Eventi
 

TERMINATA - 9 GENNAIO 2009 - M-CITY - MOSTRA STREET PAINTING (9 January 2009)

Curata da LUIGI MAURI e TATIANA BELLUZZO

TERMINATA - 9 GENNAIO 2009 - M-CITY - MOSTRA STREET PAINTING

M-CITY SOLO EXHIBITION in MILAN 21th - 29th december 2008 OPENING: Sunday, 21th december at 7 p.m.- until 2 a.m.. LOCATION: LE TROTTOIR ALLA DARSENA PIAZZA XXIV MAGGIO, 1 – MILANO (ITALY) www.letrottoir.it - tel 02/8378166 – open from 11am to 2am Preview: 21th december at 5.p.m. Invitation will be send out via email so if you would like to receive one please send an email to urbanpainting@ymail.com M-city is a street art project from Polish artist Mariusz Waras. M-city is a play with the form and space of the city. Cut out stencils showing factories, buildings, vehicles and people placed in the surrounding municipal area. In all cases, black and white aesthetic is clearly visible. You can find M-city in UK, Poland, Germany, Brazil, Italy, Spain and in many other places all over the world. ( www.m-city.org ) M-CITY – Carugate (Italy) INFO: www.urbanpainting.info – Email: urbanpainting@ymail.com CURATED BY: Luigi Mauri e Tatiana Belluzzo

Inserito il 13.01.2009

TERMINATO - 15 GENNAIO 2009 - CONCERTO: PULP PROJECT (15 January 2009)

PSICHEDELIA 70'

TERMINATO - 15 GENNAIO 2009 - CONCERTO: PULP PROJECT

"Pulp Project, é un tributo alle colonne sonore dei films di Quentin Tarantino. Power trio d'eccezione, ripropone le ineguagliabili emozioni del sound tipico della psichedelia degli anni '70 contenuta nei films del celeberrimo regista."

Inserito il 07.03.2009

TERMINATA AL 18 GENNAIO 2009 GENNAIO 2009 - ALIONA COTOROBAI (18 January 2009)

CURATA DA VERA AGOSTI

TERMINATA  AL  18 GENNAIO 2009  GENNAIO 2009 - ALIONA COTOROBAI

Aliona Cotorobai Dal 1° a Le Trottoir - Piazza XXIV Maggio, 1 - 20123 Milano - Tel: 02/8378166 Presentazione di Vera Agosti lunedì 1° dicembre dalle ore 21:00 La pittura come analisi introspettiva: un duro lavoro per esplorare il proprio mondo interiore, le paure, i sogni e le speranze. Aliona Cotorobai (Teleneşti, Moldavia, 1976), a differenza della maggior parte degli artisti, non è intimamente legata all’opera d’arte realizzata, ma piuttosto al percorso creativo che porta al suo compimento. Ascoltando solo le pulsioni dell’inconscio, la Cotorobai dipinge inizialmente tentando di avere la mente sgombra da idee preconcette e modelli predefiniti; solo in un secondo tempo la logica interviene per dare senso e forma alle immagini primitive. Secondo l’artista moldava, in passato docente presso l’Accademia di Belle Arti della città di Chişinău, è ben difficile riuscire a sbarazzarsi del proprio retaggio culturale e delle sovrastrutture che condizionano la nostra vita. Forse solo nei disegni infantili, timidamente evocati, si legge tale freschezza ed immediatezza. Ecco allora che le opere di Aliona sono una drammatica esplosione di colori, spesso acidi e irreali, accompagnati da strane figure antropomorfe o zoomorfe, fragili burattini senz’anima. L’influenza della prima street art si legge negli accenni calligrafici di chiaro richiamo al graffitismo. E’ il mondo di chi ha conosciuto il crollo delle proprie certezze, forse, anche la mancanza d’affetto... Solo la recente serie dedicata al cinema parte da una suggestione precisa e definita. Aliona, infatti, ritrae le dive o i divi che più l’hanno colpita, oppure ricrea surreali visioni di star immaginarie che racchiudono in sé i dettagli più disparati di personaggi famosi. In questo caso, lo sviluppo pittorico parte dalla figura, a volte si evolve in un racconto, come una delicata storia d’amore, oppure lo sfondo non è che un accessorio secondario, un pretesto, un universo sfumato di sogni e tremule allucinazioni, in cui è bello perdersi senza meta. Vera Agosti

Inserito il 25.01.2009

TERMINATA - 18 GENNAIO 2009 - RELAX X X (18 January 2009)

Andrea G. Pinketts e I Cuochi Music Company presentano RelaXXX, la one-night più hot dell'anno

TERMINATA - 18 GENNAIO 2009 - RELAX X X

icuochimusic icuochimusic a me mostra dettagli 28 nov (2 giorni fa) Rispondi RELAX X X A LE TROTTOIR Domenica 18 gennaio 2009 a Le Trottoir, Andrea G. Pinketts e I Cuochi Music Company presentano RelaXXX, la one-night più hot dell'anno. Dalle 18,30 prenderà il via un superparty in cui verrà presentato in anteprima assoluta il videoclip del brano RelaXXX di Stiv III, che vede la straordinaria partecipazione di Andrea G. Pinketts nei panni di Udo Kuoio - Il Re della Frusta. RelaXXX è un ironico e divertente omaggio all'immaginario erotico fumettistico e cinematografico degli anni 70 e 80, con l'esplicita citazione parodistica di un successo-icona come Relax dei Frankie Goes To Hollywood, ed è il primo singolo tratto da Me lo dai o me lo piglio, l'attesissimo album di Stiv III, che si annuncia come uno dei dischi di punta della produzione italiana del 2009. Vestito come un supereroe della strada, Stiv III è il più forte ed originale rapper in circolazione, un personaggio unico ed autentico, sempre sopra o sotto le righe, mai nel mezzo; un artista già seguitissimo da una numerosa fan-base grazie anche alle frequenti apparizioni nella trasmissione TRL Live su MTV, di cui è un beniamino. La serata prevede quindi il live-show di Stiv III, che eseguirà in anteprima tutti i brani dell'album accompagnato dalla sua straordinaria band. Ospiti illustri saranno presenti e coinvolti dal vulcanico artista in questa imperdibile serata sino a notte fonda. -- I CUOCHI Music Via Uruguay 30/2 20151 Milano P. IVA 05287760960 Tel. 329-2507178

Inserito il 25.01.2009

TERMINATA MOSTRA - LUNEDI, 19 GENNAIO 2009 - PLAY - DI ANDREA GAMBUGIATI (19 January 2009)

INSTALLAZIONI E SCULTURE

TERMINATA MOSTRA - LUNEDI, 19 GENNAIO 2009 - PLAY - DI ANDREA GAMBUGIATI

LUNEDI 1 Dicembre 2008 -Andrea Gambugiati- Presenta PAOLA FIORIDO.
PLAY - Tutto racchiude significati a seconda di chi ne usufruisce; persone, parole e cose assumono (E=mc2) la giusta forma solamente quando in esse qualcuno ci crede e possono diventare realta', x quanto assurda possa sembrare. Qualsiasi cosa accada e' importante esserci: Play! - andreagambugiati@libero,it

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO CONCERTO - 27 GENNAIO 2009 - SHERIFF BAND (27 January 2009)

ROCK BAND - FROM 10 p.m. TO 3 a.m.

TERMINATO CONCERTO - 27 GENNAIO 2009 - SHERIFF BAND

MARTEDI - 27 GENNAIO 2009 - CONCERTO - SHERIFF BAND. ROCK BAND - FROM 10 p.m. TO 3 a.m.

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 28 GENNAIO 2009 - CONCERTO, ROCK BOTHERS (28 January 2009)

COVER ROCK BAND

TERMINATO - 28 GENNAIO 2009 - CONCERTO, ROCK BOTHERS

MERCOLEDI - 28 GENNAIO 2009 - CONCERTO, ROCK BOTHERS

Inserito il 07.03.2009

TERMINATA MOSTRA - 29 GENNAIO 2009 - LE ICONE DI MARTA POPESCU (29 January 2009)

LE VERE TECNICHE DELL'ICONA ORTODOSSA

TERMINATA MOSTRA - 29 GENNAIO 2009 - LE ICONE DI MARTA POPESCU

LE ICONE DI MARTA POPESCU Le icone sono patrimonio di tutta la cristianità. Prima della divisione tra il mondo della chiesa di Roma e quella di Costantinopoli, le icone per almeno quattro cinque secoli ebbero grande diffusione in tutto il mondo cristiano, dalla Siria all’Egitto, dall’Oriente bizantino all’Occidente Carolingio. Le icone sono semplicemente dei quadri a soggetto sacro, delle immagini devozionali, come quelle che popolano le chiese, o che esponiamo nelle case per testimoniare la nostra fede o anche solo per manifestare una tradizione e un gusto. Ciò che campeggia nell’icona è Dio, e il mistero di Dio che attraverso l’arte dell’icona viene espresso. Dopo la lotta iconoclasta le icone si diffusero ancora di più fra i cristiani, che non solo le veneravano nelle chiese, ma le custodivano nelle case al posto d’onore. Le icone che oggi giungono più facilmente nei paesi Occidentali provengono dalla Russia e sono in maggioranza icone di piccole dimensioni, destinate per lo più alla casa e alla preghiera domestica. L’icona Bizantina predilige l’oro ne usa per coprire i fondi, l’iconografia cristiana gli conferisce un significato: l’oro “colore del colore” non esiste in natura, e significa quindi la luce increata, che investe la creatura e la trasfigura rendendola già fin d’ora partecipe del Paradiso, "Il pittore di icone deve essere pieno di umiltà di dolcezza, di pietà, fuggire i propositi futili, le sciocchezze, il suo carattere sarà pacifico, ignorerà l'invidia. Non dovrà essere ubriaco, non dovrà essere predatore, non ruberà e sopratutto dovrà osservare con scrupolosa cura la povertà spirituale e corporale."

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO – 2 FEBBRAIO 2009 – CONCERTO JAZZ - ANGELO BIFEZZI (2 February 2009)

AL PIANO CON DACLON

TERMINATO – 2 FEBBRAIO 2009 – CONCERTO JAZZ - ANGELO BIFEZZI

LUNEDI – CONCERTO JAZZ - ANGELO BIFEZZI - Pianista, Compositore La sua concezione di musica come insieme di combinazioni sonore libere, a sé stanti e indipendenti, lo porta alla “creazione now”, cioè ad una profonda intuizione delle potenzialità dello strumento nell’ espressione di suoni immediati, non progettati e pertanto nuovi. Da qui l’idea di creazione artistica come flusso non disturbabile da scrittura e revisioni , proprio per non interrompere l’incanto dell’interazione con le sonorità prodotte. A seguito di questo la scrittura diventa semplice documentazione dell’ intero processo creativo.

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO CONCERTO - 3 FEBBRAIO 2009 - BLUESMAN MILANO BAND (3 February 2009)

CONCERTO - LIVE CONCERT - Open From 11 a.m. To 3 a.m.

TERMINATO CONCERTO - 3 FEBBRAIO 2009 - BLUESMAN MILANO BAND

MARTEDI - 3 FEBBRAIO 2009 - BLUESMAN MILANO BAND

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO CONCERTO - 4 FEBBRAIO 2009 - PULP PROJECT - MUSIC BAND (4 February 2009)

TARANTINO'S SOUNDTRACK

TERMINATO CONCERTO - 4 FEBBRAIO 2009 - PULP PROJECT - MUSIC BAND

MERCOLEDI - 4 FEBBRAIO 2009 - PULP PROJECT - MUSIC BAND - TARANTINO'S SOUNDTRACK

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 5 FEBBRAIO 2009 - CONTRADA BEAT (5 February 2009)

REGGAE E HIP-HOP

TERMINATO - 5 FEBBRAIO 2009 - CONTRADA BEAT

GIOVEDI - 5 FEBBRAIO 2009 - CONTRADA BEAT

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 6 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - FREESOUL (6 February 2009)

R&B BAND

TERMINATO - 6 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - FREESOUL

VENERDI - 6 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - FREESOUL

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 7 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SUN SOOLEY (7 February 2009)

REGGAE BAND - FROM FRANCE

TERMINATO - 7 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SUN SOOLEY

SABATO - 7 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SUN SOOLEY - REGGAE BAND - FROM FRANCE

Inserito il 07.03.2009

TERMINATA - 9 FEBBRAIO 2009 - M0STRA ELENA TERRIN - PRESENTA A. PINKETTS (9 February 2009)

Work of grotesque, satire, freak world and exasperated figures

TERMINATA -  9 FEBBRAIO 2009 - M0STRA ELENA TERRIN - PRESENTA A. PINKETTS

Elena.terrin@fastwebnet.it ELENA TERRIN - Terrin since a little baby, born in Mira a little town close to Venice, She used to draw cartoons seen in televition and cute figures of naked girls for her little school friend . This passion now is her work of grotesque, satire, freak world and exasperated figures. Satire no humor. Her surgical use of the brush for watercolors, acrylics and color pencils proper of Flemish painters together with the iper-realism of Ron Mueck attracted by the scientific work of Damien Hirst and the very opposite instinctive action of Bacon in his frames. A lot of artists attract me, because of their diversity I find fundamental and unique elements , for example Bacon , La perfezione di fiamminghi come The Flemish painters, Ron Mueck ; magazines like Justapotz, Frigidaire…underground styles. I’m the surgery of illustration, the scalpel bistury is my brush. Since I was a teenager I’ve been influenced by Rod Serling’s Twilight Zone and by the movies of D.Lynch and P.Greenaway. La feschezza love watercolors, color pencils, acrylics. Background Education studies: Istituto Statale d’Arte (Venezia), Accademia di belle Arti (Venezia), Scuola Internazionale di grafica (Venezia), Istituto Europeo di Design (Milano). Work and Clients: Since 1997 assistant of Massimo Giacon; collaborations with various magazines, i.e. Max, Capital, Diario, Riza, Leo Burnett, Vodafone, Tea. 27th december 1974 Some Exhibitions : Biennale Internazionale Umorismo nell’arte (Tolentino); Prato Comics, Umoristi a Marostica; collettiva “Freiheit” c/o Fam.Margini Gallery. Some Prizes: Umorismo e Satira(Venezia) Sagrana (Pu) Bibliography Drawing Grrrls(Linea Grafica) Sessomania (Blue) Centro di documentazione dell’illustrazione contemporanea (BZ)

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 9 FEBBRAIO 2009 - JAZZ LIVE CONCERT - NICCOLO' CATTANEO (9 February 2009)

AL PIANOFORTE BASSO BATTERIA ETC..

TERMINATO - 9 FEBBRAIO 2009 - JAZZ LIVE CONCERT - NICCOLO' CATTANEO

LUNEDI - 9 FEBBRAIO 2009 - JAZZ LIVE CONCERT - NICCOLO' CATTANEO - AL PIANOFORTE BASSO BATTERIA ETC..

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 10 FEBBRAIO 2009 - MAX SPADA - LIVE CONCERT (10 February 2009)

ROCK BAND - FROM 10 p.m. TO 3 a.m.

TERMINATO - 10 FEBBRAIO 2009 - MAX SPADA - LIVE CONCERT

MARTEDI - 10 FEBBRAIO 2009 - MAX SPADA - LIVE CONCERT

Inserito il 07.03.2009

TERMINATA - 10 FEBBRAIO 2009 - LEZIONI DI INDISCIPLINA - LE TROTTOIR (10 February 2009)

CURATA DA ANDREA OSCHETTI - con A. PINKETTS, MICHELANGELO JR, P. DACREMA, RUNNING MANNARELLI

TERMINATA - 10 FEBBRAIO 2009 - LEZIONI DI INDISCIPLINA - LE TROTTOIR

Lezioni di Indisciplina - Le Trottoir, P.za XXIV Maggio 1 – Milano
Martedì, 10 febbraio 2009 - dalle ore 21,30 - www.letrottoir.it – runningmannarelli@gmail.com - 39 028378166 – 3332882039
Mai come ora, in questo momento di crisi conclamata, è necessario osservare la realtà con occhio disincantato e intelligenza “indisciplinata”. Che ci sia qualcosa di sbagliato e di riformabile nel tessuto più intimo del sistema è sotto gli occhi di tutti. Le “Lezioni di Indisciplina - Pensiero e gesto nell’arte e nell’economia” si prefiggono questa volta di mettere a fuoco le ragioni della crisi attuale, i punti di debolezza e di inattendibilità del modello economico dominante, le radici di un disagio materiale e mentale che si manifesta a livello planetario. Nate inizialmente per gli studenti – e dopo le tappe dell’Università della Calabria, del Teatro Strehler di Milano, dell’Università La Sapienza di Roma - le “Lezioni” si rivolgono in questo momento a tutti, giovani o meno, ovvero a ogni universitario, impiegato, imprenditore, dirigente e operaio che si trovi chiamato a confrontarsi con una realtà economica ostile. L’indisciplina, qui, è coscienza critica, capacità di guardare oltre la norma, attitudine ad accettare con riserva ciò che prevale nella realtà quotidiana, abitudine a considerare l’esistente sempre imperfetto e perfettibile, agire creativo per affrontare le difficoltà contingenti, insegnamento a non arrendersi. Un’indisciplina, quindi, che non solo non è capriccio, bensì risultato di forza propositiva e disciplina interiore. Interventi di:
• Pierangelo Dacrema, già autore de “ La morte del denaro”, “La dittatura del PIL”, e ora “La crisi della fiducia”, parlerà dell’origine dell’attuale crisi finanziaria e del modo in cui è possibile uscirne
• Michelangelo Junior ci racconterà la crisi del corpo e della mente
• Andrea G. Pinketts, scrittore noir di successo, entrerà in gioco nel “cuorissimo” della notte
• Paul de Sury, docente universitario a Torino e Lugano, nonché autore de “La cattedra insanguinata”, fumerà il suo solito sigaro cubano
• Andrea Oschetti, milanese, ora imprenditore tra Shanghai e Hong Kong, porterà con sé la diversità della Cina
• Mariangela Pira, giornalista di economia della CNBC, offrirà un reportage della crisi attuale
• Lisa Mazoni e Giuseppe Scutellà, attrice e regista teatrali, reciteranno alcuni aspetti della crisi
• Federico Polese, esperto di finanza, proporrà una visione dell’economia del domani
• Fabrizio Garghetti, fotografo ufficiale “Fluxus”, movimento artistico d’avanguardia internazionale, nonché delle “Lezioni di Indisciplina”, curerà la documentazione fotografica della serata
• Michelangelo Mazzari, geniale pianista jazz milanese ora trasferitosi definitivamente a Berlino, curerà lo sfondo musicale
• Running Mannarelli, anima de Le Trottoir, sarà il filo conduttore della serata
La serata sarà dominata da due grandi interrogativi: 1) stare fermi, surplace?; 2) muoversi, e con quali passi strategicamente sensibili?

Inserito il 23.02.2009

TERMINATO - 12 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT (12 February 2009)

TARANTINO'S SOUNDTRACK

TERMINATO - 12 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT

GIOVEDI - 12 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT - TARANTINO'S SOUNDTRACK

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 13 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA (13 February 2009)

ROCK BAND - FROM 10 p.m. TO 3 a.m.

TERMINATO - 13 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA

VENERDI - 13 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 14 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MUCIANGA (14 February 2009)

POP ROCK BAND

TERMINATO - 14 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MUCIANGA

SABATO - 14 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MUCIANGA

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO CONCERTO DJ - 15 FEBBRAIO 2009 - MR HUGE (15 February 2009)

POLVERE DI VINILE - DJ SET

TERMINATO CONCERTO DJ - 15 FEBBRAIO 2009 - MR HUGE

DOMENICA 15 FEBBRAIO 2009 - MR HUGE. POLVERE DI VINILE - DJ SET

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 15 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MAGAZZENO (15 February 2009)

CON MR. HUGE in POLVERE DI VINILE

TERMINATO - 15 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MAGAZZENO

DOMENICA - 15 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MAGAZZENO
Show case dei MAGAZZENO il trio porta in anteprima il loro primo demo sul palco del Trottoir 10 pezzi scritti e interpretati dai profetti del Disco Metal, che fondono le sonorità del Hard Rock con il groove della Disco anni '70

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 16 FEBBRAIO 2009 - JAZZ... LIVE - GIGI DELVECCHIO (16 February 2009)

CON PIANO ...

TERMINATO - 16 FEBBRAIO 2009 - JAZZ... LIVE - GIGI DELVECCHIO

LUNEDI - 16 FEBBRAIO 2009 - JAZZ... LIVE - GIGI DELVECCHIO

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 17 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO - BLUES JEANS (17 February 2009)

OPEN FROM 12,30 p.m. TO 3 a.m. - FREE ENTRY - ENTRATA LIBERA con minima Consumazione

TERMINATO - 17 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO - BLUES JEANS

MARTEDI - 17 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO - BLUES JEANS

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 19 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - ARTURO FIESTA CIRCO (19 February 2009)

PERFORMANCE: MUSIC POESIA

TERMINATO - 19 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - ARTURO FIESTA CIRCO

GIOVEDI - 19 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - ARTURO FIESTA CIRCO

Inserito il 07.03.2009

TERMINATA - 19 FEBBRAIO 2009 - UNITA' MOBILE GIOVANI (19 February 2009)

CONTRO L'EMARGINAZIONE

TERMINATA - 19 FEBBRAIO 2009 - UNITA' MOBILE GIOVANI

Progetto UemmeG - Unità mobile giovani- MILANO Il progetto Uemmeg attivo dal 2005 sul territorio del Comune di Milano, finanziato da Regione Lombardia - Asl Milano, nasce in collaborazione partneriale tra quattro realtà del milanese: A77, Ala Milano, Cooperativa lotta contro l'emarginazione e Associazione Comunità Nuova. Si tratta di un progetto di unità mobile nei luoghi del divertimento e dell'informalità giovanile attraverso attività d'informazione sui rischi connessi all'utilizzo di sostanze psicoattive ed alcol, di prevenzione secondaria e riduzione dei rischi. All'interno dei luoghi vengono promossi "momenti" dedicati alla informazione, alla tematizzazione e alla lettura critica del rapporto con le sostanze e dei "falsi miti" intorno alle stesse, con una metodologia attenta all'ascolto, alla non intrusività, al non giudicante ed alla narrazione dell'esperienza diretta degli interlocutori. Oggetto dell'informazione sono le sostanze psicotrope, legali ed illegali. L'obiettivo è quello di offrire spazi di riflessione legati all'informazione che consentano una comunicazione con i giovani partendo dai loro racconti e dai loro vissuti. Oltre all'azione informativa attraverso la distribuzione di materiale cartaceo è previsto l'utilizzo di presidi sanitari quali test alcolimetrici soprattutto rispetto al rischio alcol-guida. Attraverso azione dirette il progetto ha contattato e raggiunto circa 5000 giovani. Nella speranza che l'introduzione e qualche foto le siano gradite resto in attesa di una Sua conferma circa la possibilità d'intervento di giovedì o in prossima data. Buona giornata. Federico Corradi 3403636484

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 20 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT (20 February 2009)

TARANTINO'S SOUNDTRACK

TERMINATO - 20 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT

VENERDI - 20 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT - TARANTINO'S SOUNDTRACK

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 21 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MANIAC Rock Band (21 February 2009)

80' COVER BAND

TERMINATO - 21 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MANIAC Rock Band

SABATO - 21 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - MANIAC Rock Band

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 22 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - STEELMOON (22 February 2009)

ROCK BAND - FROM 10 p.m. TO 3 a.m.

TERMINATO - 22 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - STEELMOON

DOMENICA - 22 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - STEELMOON

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 23 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO - CONTEMPORARY JAZZ - GIOEL SEVERINI SAX BAND (23 February 2009)

OPEN FROM 12,30 p.m. TO 3 a.m. - FREE ENTRY - ENTRATA LIBERA con minima Consumazione

TERMINATO - 23 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO - CONTEMPORARY JAZZ - GIOEL SEVERINI SAX BAND

LUNEDI - 23 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONTEMPORARY JAZZ - GIOEL SEVERINI SAX BAND

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 24 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - BEELZEBUFO BAND (24 February 2009)

OPEN FROM 12,30 p.m. TO 3 a.m. - FREE ENTRY - ENTRATA LIBERA con minima Consumazione

TERMINATO - 24 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - BEELZEBUFO BAND

MARTEDI - 24 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - BEELZEBUFO BAND

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - CARNEVALE - 25 FEBBRAIO 2009 - MANIAC (25 February 2009)

OPEN - DALLE 12 a.m. ALLE 3 a.m. - ENTRATA LIBERA - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - CARNEVALE - 25 FEBBRAIO 2009 - MANIAC

CARNEVALE - MERCOLEDI - 25 FEBBRAIO 2009 - MANIAC

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 26 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO LIVE - BESKAROOTS FOUNDATION (26 February 2009)

OPEN FROM 12,30 p.m. TO 3 a.m. - FREE ENTRY - ENTRATA LIBERA con minima Consumazione

TERMINATO - 26 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO LIVE - BESKAROOTS FOUNDATION

GIOVEDI - 26 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO LIVE - BESKAROOTS FOUNDATION

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 27 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO - THE PUNCH BOWL (27 February 2009)

OPEN - DALLE 12 a.m. ALLE 3 a.m. - ENTRATA LIBERA - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 27 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO - THE PUNCH BOWL

VENERDI - 27 FEBBRAIO 2009 - CONCERTO LIVE - THE PUNCH BOWL

Inserito il 07.03.2009

TERMINATA MOSTRA - 28 FEBBRAIO 2009 - LAVINIA ROTOCOL - LA PRIMA MOSTRA IN ITALIA (28 February 2009)

CURATRICE: VERA AGOSTI

TERMINATA MOSTRA - 28 FEBBRAIO 2009 - LAVINIA ROTOCOL - LA PRIMA MOSTRA IN ITALIA

LAVINIA ROTOCOL - L’arte come chiave dell’anima
Le Trottoir, da sempre sostegno degli artisti emergenti, presenta per la prima volta in Italia la personale di Lavinia Rotocol, (Targu-Jiu, 1967), pittrice rumena, a Milano solamente da un anno. Della Rotocol abbiamo l’opportunità di seguire il cammino artistico, dagli esordi figurativi ai primi passi verso l’informale, felicemente raggiunto negli ultimi lavori.
Lavinia, fin da bambina amante della pittura, si dedica interamente all’arte solo a venticinque anni, dopo che la guarigione da una grave malattia la sprona ad inseguire i suoi sogni senza paura, abbandonando gli studi di giurisprudenza, dove per altro eccelleva. Ciò che contraddistingue tutte le sue opere, al di là delle differenze stilistiche del suo percorso creativo, è l’amore per il colore: un cromatismo forte, vivo, dirompente, che risente della tradizione artistica e artigianale rumena, in cui predominano le tinte accese e vivaci.
Lavinia padroneggia perfettamente la tecnica per realizzare icone bizantine con la tempera all’uovo e l’oro; conosce l’arte di mescolare i pigmenti e la utilizza anche per i lavori di altra natura, creando da sola le sue inconfondibili cromie. E’ una profusione di rossi ardenti, blu cobalto e oltremare, gialli arditi che ricordano le resine e l’ambra. L’artista, inizialmente, appare legata alla sua Romania e ce la descrive con i monti boscosi, i castelli, i monaci ortodossi che custodiscono la rinnovata fede (Autunno, Il Castello, Monaco). Altri soggetti a lei cari sono le donne (Violinista, Malinconia) e i bambini (Ragazzo, Compassione), quindi le persone più fragili e delicate. Spesso le fanciulle della Rotocol, assorte nei loro pensieri, sono velate da una leggera tristezza, sovrastata però dall’energia e dalla forza del colore. Sono racconti intimi, quotidiani, come nel quadro Ricordi, in cui una giovane donna pensa all’innamorato che le ha appena regalato una rosa. Sono vicende di vita vissuta che tutti possono esperire, ma spesso questa quotidianità assurge a magia, grazie ai colori surreali che calano il soggetto in una dimensione visionaria e onirica (Aspettando la notte, Danza).
L’universo surreale e favolistico della Rotocol acquista nuovo vigore e dinamismo con la scoperta dell’informale. L’artista libera il colore puro dalle ristrettezze della linea e del disegno per librarsi sulla tela con tutta la sua potenza e suggestione. La pittura indaga i moti del cuore, esprimendo l’ineffabile con segni che non appartengono a questa terra. L’immaginazione vola verso l’infinito, dimenticando i problemi, gli affanni e la contingenza. (Volo). Vera Agosti

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 28 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA BAND (28 February 2009)

ROCK BAND - FROM 10 p.m. TO 3 a.m.

TERMINATO - 28 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA BAND

SABATO - 28 FEBBRAIO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA BAND

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO CONCERTO - 2 MARZO 2009 - ROYE 1 - PRESENTA ULTIMO CD (2 March 2009)

SEGUE: CONCERTO JAZZ: BIFEZZI & TRIO

TERMINATO CONCERTO - 2 MARZO 2009 - ROYE 1 - PRESENTA ULTIMO CD

Lunedi 2 Marzo 2009. Ore 19:30 – 21:30
Presentazione del nuovo disco di Roye Lee “Roye Lee
Segue CONTEMPORARY JAZZ - standards - Con Angelo Bifezzi Jazz Trio..
Presentazione del disco di Roye Lee “Roye Lee 1” una collezione di classici degli anni 60 e 70 scritti ed interpretati da questo grande personaggio della musica country, pop, swing internazionale e in seguito della musica leggera Italiana.
Americano di Nashville, cresciuto con Elvis, Willy Martin e il grande gruppo di musicisti del famoso studio “B” della RCA con Floyd Cramer, Chet Atkins, Anita Kerr e molti altri, e’ autore di centinaia di pezzi vocali e strumentali interpretati da grandi interpreti in tutto il mondo, con milioni di dischi venduti.
Roye, musicista, autore, cantante e attore di cinema in Italia negli anni 60 ha lavorato con Arbore e Boncompagni, Mike Buongiorn, Walter Chiari o e molti altri in quei tempi, ha scritto canzoni per molti cantanti famosi, compreso Claudio Baglioni che ha recentemente ripreso un suo vecchio successo “5 minuti e poi”.
Dopo un periodo di assenza dalle scene di quasi 30 anni Roye “is back”….. e torna sulle scene su varie radio milanesi, presentando il suo nuovo disco e preparando, con l’ aiuto del jazz trio di Angelo Bifezzi, nuovi pezzi che ha scritto negli ultimi anni. Roye ha vissuto in Italia per tanti anni, scrivendo e cantando canzoni di successo. Dopo un periodo buio di “clochard” o quasi, vivendo in un vicolo di Via Torino grazie a una volontaria della croce rossa che gli ha trovato un alloggio ha l’ energia per voler tornare sulle scene, un vero personaggio mitico.
In questa serata speciale a Le Trottoir, aperta al pubblico, Roye saluterà tutti i vecchi amici, conoscera’ nuovi amici e firmerà copie del nuovo CD, presentato dal giornalista di RSI (Radio Svizzera Italiana) Giuliano Fournier, vecchio amico e sostenitore. Al termine della presentazione la serata prosegue con il trio Jazz di Angelo Bifezzi (Piano : Angelo Bifezzi, Contrabbasso : Roby Perissin, Batteria : Paolo Traino) e con molti musicisti ospiti che parteciperanno alla “Jazz Jam Session”.
www.myspace.com/robyperissin

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 2 MARZO 2009 - CONCERTO: CONTEMPORARY JAZZ... LIVE - BIFEZZI AL PIANOFORTE (2 March 2009)

OPEN FROM 12,30 p.m. TO 3 a.m. - FREE ENTRY - ENTRATA LIBERA con minima Consumazione

TERMINATO - 2 MARZO 2009 - CONCERTO: CONTEMPORARY JAZZ... LIVE - BIFEZZI AL PIANOFORTE

LUNEDI - 2 FEBBRAIO 2009 - CONTEMPORARY JAZZ... LIVE - BIFEZZI AL PIANOFORTE

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - FESTA DELLA DONNE - 8 MARZO 2009 - CALEGO CONCERT for Ladies (8 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - FESTA DELLA DONNE - 8 MARZO 2009 - CALEGO CONCERT for Ladies

DOMENICA - FESTA DELLA DONNE - 8 MARZO 2009 - CALEGO CONCERT for Ladies

Inserito il 16.03.2009

TERMINATO - 9 MARZO 2009 - JAZZ LIVE CONCERT - NICCOLO' CATTANEO (9 March 2009)

OPEN FROM 12,30 p.m. TO 3 a.m. - FREE ENTRY - ENTRATA LIBERA con minima Consumazione

TERMINATO - 9 MARZO 2009 - JAZZ LIVE CONCERT - NICCOLO' CATTANEO

LUNEDI - 9 MARZO 2009 - JAZZ LIVE CONCERT - NICCOLO' CATTANEO

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 11 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - 30% POP ROCK (11 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 11 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - 30% POP ROCK

MERCOLEDI - 11 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - 30% POP ROCK

Inserito il 16.03.2009

TERMINATO - 12 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - PULP - TARANTINO'S SOUND TRACK (12 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 12 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - PULP - TARANTINO'S SOUND TRACK

GIOVEDI - 12 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - PULP - TARANTINO'S SOUND TRACK

Inserito il 16.03.2009

TERMINATO - 13 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - STEEL MOON (13 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 13 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - STEEL MOON

VENERDI - 13 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - STEEL MOON

Inserito il 16.03.2009

TERMINATO - 15 MARZO 2009 - MR. HUGE - POLVERE DI VINILE - LIVE DJ MUSIC (15 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 15 MARZO 2009 - MR. HUGE - POLVERE DI VINILE - LIVE DJ MUSIC

DOMENICA - 15 MARZO 2009 - MR. HUGE - POLVERE DI VINILE - LIVE DJ MUSIC

Inserito il 16.03.2009

TERMINATO - 16 MARZO 2009 - CONTEMPORARY... JAZZ - GIOEL SEVERINI al Sax (16 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 16 MARZO 2009 - CONTEMPORARY... JAZZ - GIOEL SEVERINI al Sax

LUNEDI - 16 MARZO 2009 - CONTEMPORARY... JAZZ - GIOEL SEVERINI al Sax

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 17 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - MAX SPADA (17 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 17 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - MAX SPADA

MARTEDI - 17 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - MAX SPADA

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 18 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - BE SKA ROOTS (18 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 18 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - BE SKA ROOTS

MERCOLEDI - 18 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - BE SKA ROOTS

Inserito il 31.03.2009

TERMINATA - 19 MARZO 2008 - WEB TV C6 - INTERVISTA IN DIRETTA (19 March 2009)

TV-C6 riprende BEJART Fotografo e MICHELANGELO JR Atelier D'Artista a LeTrottoir

TERMINATA - 19 MARZO 2008 - WEB TV C6 - INTERVISTA IN DIRETTA

Interviste di CLAUDIA BELLANTE in diretta su Web TV-C6 a BEJART e MICHELANGELO JR

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 19 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SPACCA SILENZIO ! (19 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 19 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SPACCA SILENZIO !

GIOVEDI - 19 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SPACCA SILENZIO !

Inserito il 31.03.2009

TERMINATA - 20 MARZO 2009 - ALVES (20 March 2009)

LE MIE CITTA’

TERMINATA - 20 MARZO 2009 - ALVES

LE MIE CITTA’ di Adriana Alves L'artista brasiliana Adriana Alves, con l’aiuto di tecniche grafiche multimediali, reinterpreta le città dove ha vissuto - San Paolo, Rio de Janeiro, Lisbona e Milano - mostrandoci come l’immagine del paesaggio urbano sia un’esperienza del tutto personale, fatta di senzazioni soggettive. Le senzazioni di Adriana mettono in scena una fiaba che in ogni città trova una trama diversa fatta di collage e texture catturate durante passeggiate urbane. Periferie, centri storici, favelas e lussuosi quartieri vengono affiancati, mescolati tra loro perdendo lo status sociale che normalmente rappresentano diventando pura materia fiabesca.

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 20 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - PULP - TARANTINO'S SOUND TRACK (20 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 20 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - PULP - TARANTINO'S SOUND TRACK

VENERDI - 20 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - PULP - TARANTINO'S SOUND TRACK

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 21 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - FREESOUL (21 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 21 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - FREESOUL

SABATO - 21 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - FREESOUL

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 23 MARZO 2009 - PRESENTAZIONE ANTOLOGIA - PERSO IN TEMPO (23 March 2009)

PRESENTA ANDREA PINKETTS

TERMINATO - 23 MARZO 2009 - PRESENTAZIONE ANTOLOGIA - PERSO IN TEMPO

14 storie brevi e intense, 14 scrittori allineati come proiettili in un caricatore pulp.
Milano, lunedì 23 marzo, ore 21.00, nel tunnel artistico de Le Trottoir (Piazza XIV Maggio) i giovani scrittori Iulm presentano al mondo la loro nuova creatura, figlia letteraria di un parto metropolitano.
La presentazione del libro sarà presieduta dall’autorevole Andrea G. Pinketts, autore della prefazione di Perso in Tempo e di tante storie da vivere.
La presentazione a Le Trottoir vedrà gli autori esibirsi in reading, i musicisti suonare (perché il blues e il divertimento sono una necessità!), gli attori recitare mille storie e le mura del locale riempirsi di immagini. Gli spettatori vivranno sensazioni nuove, la notte milanese compirà il suo corso in maniera diversa, intensa e spensierata.
Perso in Tempo, antologia di racconti è il secondo volume del progetto letterario nato dall’incontro tra il prof. Paolo Giovannetti e alcuni giovani scrittori dell’università Iulm – il primo volume ricordiamolo è L’Inafferrabile –. Quest’anno i racconti hanno il sapore delle emozioni immediate, delle notti insonni vissute sulla pelle dei giovani autori. Alcuni di loro hanno scritto per raccontare vicende agghiaccianti, altri per sfogo, altri ancora per gioco. Hanno giocato con il tempo, fino a perderlo, ritrovarlo e poi gettarlo, perché solo se ci si sente perduti si può rinascere. Perso in tempo racconta di: uomini che scoprono un buco nero crescergli nello stomaco, pillole per il sogno/incubo, noccioline per l’anima, atti di teatro, cocktail shakerati con il dubbio, il disgusto e la violenza, vortici di cuore, l’assedio della guerra e dell’età, viaggi lungo il tempo, flussi di musica e coscienza, partenze da perdere, inversioni, disegni letterari, ultimi saluti forzati e tutto quello che ognuno, nel leggere o nello scrivere, vive nella letteratura. Non ci prendiamo troppo sul serio, ma vogliamo provarci. Vogliamo esserci. Eccoci.
GLI AUTORI:
MICHELE MARCON - Buco nero - “Il mattino seguente il buco era ancora lì e si era allargato di qualche centimetro.”
HULDA FEDERICA ORRÙ - Guardami per sempre laddove sono assente - “La seconda volta, dopo anni di quiete onirica, rividi le immagini delle mie notti infantili. Le peggiori, quelle che non volevo più ricordare. Ancora più crude e concrete, davanti ai mie occhi, come adesso.”
LINDA AVOLIO - Noccioline per l’anima - “Lula è convinta che andrà a finire così, e che anzi quel momento si stia avvicinando.”
MASSIMO PIGNAT - Atto vocalico vichingo - “Dopo tre ore il Viaggio: atto esplicativo, fortemente curioso e voyeuristico; esso può avvenire in un loco ameno, in una frastornata periferia o in una lunga strada retta verso il proprio destino. Il viaggio è obbligata attesa.”
LUDOVICA ISIDORI - Fango tonic - “È buffo. Non sento molto. Sento male alle caviglie. Qualcosa mi ha grattato via della pelle. Brucio di un bruciore tiepido. Confortevole.”
DANILO POTENZA - A bocca aperta - “Il male s’addensa nell’aria e ingravida le intenzioni degli uomini. Scivola giù dai tetti entrando nella cucina di una casa qualunque, dove un marito picchia moglie e figlia con una stupenda mazza da cricket.”
ANNA CUOMO - Girotondo in autoscontro - “Quando poi ritorneremo in Temple Bar con le i.d. card scadute x anzianità, ci sentiremo ancora una volta stupidi e chiederemo un Chianti del ’54.”
NICHOLAS DI VALERIO/SALINOCH - Latte in polvere - “Il volto di Gottmann mi è esploso addosso: al suo posto un moncherino concavo, fremente e frastagliato, viene scosso dagli ultimi spasmi involontari.”
RACHELE CASATO - Oggi sto bene - “Andrea non s’era accorta che stava piangendo, negli ultimi mesi per lei era una costante. Piangere era diventato come mangiare e dormire. Lacrime vuote.”
RICCARDO FANTONI - Perditempo - “Perdersi è semplice, chiudi gli occhi e vai ovunque, comprendersi è diverso, perché senza orientamento mi disperdo, perso in un vuoto a perdere non emergo e mi perdo in un bicchier d’acqua.”
GLENDA MANZI - Ora che ci penso - " In trentasei anni avevo aperto gli occhi prima del suono della sveglia solo in tre occasioni, ognuna delle quali aveva irrimediabilmente segnato la mia vita. Stavo per essere segnato una quarta volta. Cazzo."
STEFANO PLEBANI - isofromateM - “Un mattino Roger Gasmas si destò in preda a un intenso torpore. Era nudo, disteso per terra ai piedi del proprio letto...”
GIULIO TELLARINI - Talidomide - “La Talidomide è un farmaco che fu venduto negli anni ’50 e ’60 come sedativo, anti-nausea e ipnotico...”
FRANCESCO D’UVA - Jigsaw - “Avevo voglia di guardare come era la sua faccia prima che venisse sepolto, così mi misi in macchina ed andai al suo funerale.”

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 24 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - DONKEYS FOREVER (24 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 24 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - DONKEYS FOREVER

MARTEDI - 24 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - DONKEYS FOREVER

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 26 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA (26 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 26 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA

GIOVEDI - 26 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SCIARADA

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 27 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - FREE SOUL (27 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 27 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - FREE SOUL

VENERDI - 27 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - FREE SOUL

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 28 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - MANIAC (28 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 28 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - MANIAC

SABATO - 28 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - MANIAC

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 29 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SHERIFF ROCK BAND (29 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 29 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SHERIFF ROCK BAND

DOMENICA - 29 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - SHERIFF ROCK BAND

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 30 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - BIFETTI & JAZZ (30 March 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 30 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - BIFETTI & JAZZ

LUNEDI - 30 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - BIFETTI & JAZZ

Inserito il 31.03.2009

TERMINATO - 4 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT - Tarantino's Sound Track (4 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 4 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT - Tarantino's Sound Track

SABATO - 4 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - PULP PROJECT - Tarantino's Sound Track

Inserito il 05.04.2009

TERMINATO - 6 APRILE 2009 - AMOS MATTIO - SPETTACOLO TRA POESIA E MUSICA (6 April 2009)

BESTIE E DINTORNI - CON ANDREA G. PINKETTS - AL PIANO GIUSEPPE GIUSTA

TERMINATO - 6 APRILE 2009 - AMOS MATTIO - SPETTACOLO TRA POESIA E MUSICA

bestie e dintorni
uno spettacolo teatrale tra parole e note
Durata: 30 min

presenta Andrea G.Pinketts

Voce: Amos Mattio
Pianoforte: Giuseppe Giusta
Testi e Regia di Amos Mattio
Musiche di G.Giusta, S. Mix, A. Savinio, F. Chopin


Il recital "bestie e dintorni" è una sequenza di immagini frammentarie, come istantanee della vita uscite da una polaroid.
Le note del pianoforte e le parole dei testi, alternate e sovrapposte, sono come le tessere di un mosaico, di un puzzle.
Singolarmente le tessere presentano degli scorci, delle impressioni, ma - se accostate - possono ricostruire un quadro più ampio, che rappresenta la vita e il mondo, in cui si muovono anime travagliate alla ricerca di pace.
Sono loro le "bestie", mentre e i "dintorni" sono gli ambienti in cui queste anime si muovono, e - contemporaneamente - sono paesaggi dell'anima.
I protagonisti dello spettacolo, come due amici di vecchia data che si incontrano davanti a una bottiglia di vino, provano a ricomporre il quadro con parole e note.

Amos Mattio
Autore e interprete, ha studiato recitazione con Ricardo Fuks.
Tra i lavori teatrali recenti in cui ha recitato: "L'Ospite inatteso" di A. Christie, "Le avventure di Alice" di R. Fuks, "Il Drago" di E. Swarz e il monologo "Sconcerto" di R. Fuks.
È autore di poesie, pubblicate in libri autonomi tra cui il volume "Bestie e dintorni" (Lietocollelibri 2004) e in antologie tra cui "Nuovissima Poesia Italiana" (Mondadori, 2004), di testi narrativi e di un romanzo in corso di pubblicazione.
Dal 2008 è segretario organizzativo della Casa della Poesia di Milano.

Giuseppe Giusta
Pianista, ha tenuto concerti in Italia ed all'estero suonando in prestigiose sale concertistiche e per importanti istituzioni tra cui il Conservatorio P.I.Tchaikovskj di Mosca, il Metropolitan Museum di New York, l'Auditorio Nacional di Madrid, il Palazzo della Cultura di Sofia, il Palazzo Reale di Queluz (Lisbona), lo Zelt Musik Festival di Freiburg, l'Auditorium dell'Ateneul di Bucarest, l'Auditorium "S.Fedele" di Milano, il Teatro "Bibiena" di Mantova, il Teatro "Ghigne" di Roma.
Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per RAI 1, Radio 3, Radio Nacional de España, Radiovaticana, Asia TV, discografiche per Musique du Monde, Phoenix Classics e Literatura Foìro. È fondatore del Quartetto Pianistico Italiano, formazione cameristica per due pianoforti a otto mani, che propone oltre a originali composizioni di epoca romantica anche diverse opere contemporanee, molte delle quali sono state dedicate al quartetto.

Inserito il 06.04.2009

TERMINATO - 6 APRILE 2009 - PEDRAZZI AL PIANOFORTE & TRIO JAZZ (6 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 6 APRILE 2009 - PEDRAZZI AL PIANOFORTE & TRIO JAZZ

LUNEDI - 6 APRILE 2009 - PEDRAZZI AL PIANOFORTE & TRIO JAZZ

Inserito il 06.04.2009

TERMINATO - PASQUA -12 APRILE 2009 - MUCIANGA & BAND (12 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - PASQUA -12 APRILE 2009 - MUCIANGA & BAND

PASQUA - DOMENICA - 12 APRILE 2009 - MUCIANGA & BAND

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 13 APRILE 2009 - CONTEMPORARY JAZZ - GIOEL SEVERINI AL PIANOFORTE & TRIO (13 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 13 APRILE 2009 - CONTEMPORARY JAZZ - GIOEL SEVERINI AL PIANOFORTE & TRIO

LUNEDI - 13 APRILE 2009 - CONTEMPORARY JAZZ - GIOEL SEVERINI AL PIANOFORTE & TRIO

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 14 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - THE DRAGONS - COVER BAND (14 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 14 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - THE DRAGONS - COVER BAND

MARTEDI - 14 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - THE DRAGONS - COVER BAND
SAM - Voce e Chitarra + PHANTOM - Contrabbasso + MARTIN - Batteria

Inserito il 30.04.2009

TERMINATA - 16 APRILE 2009 - MOSTRA DAVIDE RE (16 April 2009)

POESIA E PROFONDITA' NELLA SUPERFICIE

TERMINATA - 16 APRILE 2009 - MOSTRA DAVIDE RE

DAVIDE RE POESIA E PROFONDITA' NELLA SUPERFICIE Vivo in un momento in cui il concetto di anima è superfluo e l'analisi della realtà non è più affidato al lavoro di analisi profonda. Il senso è ricercato nel numero di connessioni e nei rimbalzi emotivi che ne conseguono,superficiali. La mia esperienza visiva mi fa coagulare immagini che forzatamente riconosco nella superficie, quasi a ricordare emozioni passate Le superfici diventano spunto per l'attimo in cui si riconosce una forma comune, che sta nella profondità dell'immaginario collettivo. Profondo. La mappa non è il territorio. Davide re è nato a los Ageles nel 1979 e ritornato in italia si aggira a milano da più di vent'anni

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 19 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - SHERIFF ROCK BAND (19 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 19 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - SHERIFF ROCK BAND

DOMENICA - 19 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - SHERIFF ROCK BAND

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 20 APRILE 2009 - INAUGURAZIONE MOSTRA - RODOLFO GUZZONI (20 April 2009)

SINTESI DI CLASSICISMO

TERMINATO - 20 APRILE 2009 - INAUGURAZIONE MOSTRA - RODOLFO GUZZONI

Rodolfo Guzzoni dopo essersi diplomato al Liceo Artistico di Brera e aver conseguito la laurea all’ Accademia di Belle Arti entra nel mondo della pubblicità e dell’editoria come illustratore iperrealista, mondo che lascia definitivamente dopo venticinque anni per dedicarsi esclusivamente alla pittura. La sua attività artistica, libera da ogni condizionamento esterno,si estrinseca in progetti assolutamente indipendenti gli uni dagli altri sia come contenuti sia come tecniche, sebbene inconsciamente collegati. Sempre alla ricerca di una intensa espressione della sua interiorità arriva a una sintesi personale del classicismo con la serie “Drappi”, alla quale fa seguito una riflessione sull’ incapacità dell’uomo di comunicare con il periodo delle “Cose non dette”. Successivamente, in “Percorsi”, inevitabilmente evolve un desiderio quasi inconscio di parziale apertura al mondo esterno con frammenti di pensiero fissati sulle tele. Questa apertura diventa evidente nell’ultima serie, “L’avrei fatto se”,dove l’interesse per l’Altro si fa prepotente, costringendo a portare in superficie l’insoddisfazione che si insinua in ciascuno dei soggetti elaborati. Predilige tele di grandi dimensioni, sulle quali utilizza tecniche miste con un uso sapiente del colore mai sfacciato, sempre nel rispetto della discrezione che è la base della sua personalità.

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 21 APRILE 2009 - MINA VAGANTE (21 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 21 APRILE 2009 - MINA VAGANTE

MARTEDI - 21 APRILE 2009 - MINA VAGANTE

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 26 APRILE 2009 - ALESSANDRO CASTAGNERI - LANCIO NUOVO CD (26 April 2009)

DALLE ORE 17 - VINA RECORDS - PIAZZA XXIV MAGGIO - PORTA TICINESE

TERMINATO - 26 APRILE 2009 - ALESSANDRO CASTAGNERI - LANCIO NUOVO CD

Ciao, sono Davide Diomede della Vina Records di Torino. - Come da telefonata, ti confermo la presentazione del cd "Giallo Rosso Blu" di Alessandro Castagneri per domenica 26 aprile a "Le Trottoir".
A partire dall'Happy hour (ore 19) Alessandro e la band suoneranno, con alcune pause fino al momento del cambio palco per la band della serata.
L’esordio discografico di ALESSANDRO CASTAGNERI - “GIALLO ROSSO BLU” Una spietata fotografia di una società dormiente
Si chiama “Giallo rosso blu” (etichetta Vina Records) il primo lavoro discografico da solista di Alessandro Castagneri, cantautore italo-greco che attualmente vive a Torino. Nove brani impregnati di spiccate sonorità e ambientazioni mediterranee che rispecchiano le origini dell'autore, anche grazie all'utilizzo di strumenti tradizionali quali il bouzouki, il baglamà, il banjolino fino ai più comuni mandolino, tromba e fisarmonica. In questo contesto musicale i testi si alternano tra descrizoni introspettive, autobiografiche e sarcastiche elucubrazioni antipolitiche. Un disco “anti” ma anche “pro”. Un’analisi lucida e attenta di una società che preferisce essere “camaleontica” piuttosto che “svegliarsi e rendersi conto”. Gli arrangiamenti del disco sono frutto di un intenso lavoro di preproduzione e produzione, supportato durante le sessioni di registrazione, dall'esperienza di musicisti che appartengono alla scena italiana ed internazionale:
Marco Piccioni (Will Hawkins, Jeremiah Adjel, Julia Biel, Starfish Radio): chitarre e bouzouki Alessandro Maiorino (Manu Chao, Baustelle): contrabbasso Enzo Zirilli (Gloria Gaynor, Rossana Casale, Dado Moroni): batteria e percussioni Fulvio Chiara (Paolo Conte, Rossana Casale): tromba e fisarmonica
Il disco si apre con Vita Camaleontica (primo singolo in air play radiofonico), brano dal sapore reggae con ritmiche scandite dai musicisti cubani Joel Soto Gonzales al basso e Caldero 'Calderin' alla batteria (entrambi nella line-up dei Tribà). Un tappeto percussivo di cajon accompagna invece il 'ricercato' pop-folk di "Dolceamaro", mentre la chitarra tex mex e la tromba a tratti mariachi di "Giallo Rosso Blu" ci guidano attraverso una musica di frontiera ripresa più avanti dalla polverosa slide di chitarra e dalla malinconica fisarmonica di "Preludio". Le sonorità balcaniche di "Resta qui" si contrappongono alle accennate vene pop-rock di "Come si fa" e "Letargo Civile", mentre i decadenti archi di contrabbasso e la tromba intimista di "Grazie e ciao" anticipano "Ninnananna", morbida ballata di chiusura.
Nel complesso, emerge uno stile personale frutto di diverse influenze musicali legate al panorama artistico italiano degli anni 70, alla musica tzigana greca, ad un folk border-line di centro america e ad un cantautorato contemporaneo; un 'crossover da salotto' le cui liriche alternano taglienti temi di autocritica e denuncia sociale ad aspre e romantiche riflessioni sulla quotidianità sentimentale.
Nel booklet ogni canzone è accompagnata da citazioni di Gesù Cristo (testo sacro gnostico Pistis Sophia), a San Paolo, al Corano, passando per Leonardo Da Vinci, Ghandi, Nietzche, Federico il Grande e Goldberg. Fino ad arrivare ad un passo de “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach: “Hai idea di quante volte ci sarà toccato di vivere prima che ci passi per il cervello che c’è al mondo qualcos’altro che conta, oltre al mangiare, al beccarci fra noi, oltre insomma alla legge dello Stormo? (…)”.
Dal primo dicembre in airplay radiofonico il primo singolo: Vita Camaleontica - “La vita cambia colori, forme, profumi, melodie...ci cambia, fuori e dentro, nella mente e nel cuore…e vogliamo o dobbiamo adeguarci, vogliamo o dobbiamo scontrarci…per imparare, per impararla...ma Dio è sempre”. (A. Castagneri)
“Giallo rosso blu” è disponibile su iTunes e su altri principali web music store (AmazonMP3, Napster, Emusic, Rhapsody, ShockHound, Lala, Amie St.)

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 27 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - BIFEZZI & CONTEMPORARY JAZZ TRIO (27 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 27 APRILE 2009 - LIVE CONCERT - BIFEZZI & CONTEMPORARY JAZZ TRIO

LUNEDI - 30 MARZO 2009 - LIVE CONCERT - BIFEZZI & CONTEMPORARY JAZZ TRIO

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 28 APRILE 2009 -LIVE CONCERT - ARANCIONI MECCANICI (28 April 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 28 APRILE 2009 -LIVE CONCERT -  ARANCIONI MECCANICI

MARTEDI - 28 APRILE 2009 -LIVE CONCERT - ARANCIONI MECCANICI

Inserito il 30.04.2009

TERMINATA - MOSTRA FINO AL - 30 APRILE 2009 - MOSTRA SCULTURE - MATTEO VOLTATI (30 April 2009)

CURATA DA VERA AGOSTI

TERMINATA - MOSTRA FINO AL - 30 APRILE 2009 - MOSTRA SCULTURE - MATTEO VOLTATI

Metamorfosi Matteo Volpati La metamorfosi è un tema classico per eccellenza. Pensiamo per esempio alle meraviglie delle Metamorfosi di Ovidio, in cui uomini e donne erano trasformati in animali o vegetali per placare la furia degli dei, come punizione, oppure per salvarsi e fuggire da un pericolo. I miti sono stati splendidamente raffigurati nella storia dell’arte ed erano la materia prima sulla quale pittori e scultori esprimevano il loro estro. Anche le leggende annoverano numerose storie in cui uomini e animali sono indissolubilmente legati, ricordiamo le narrazioni sui vampiri o i lupi mannari, ancora così tanto attuali nella letteratura e nel cinema. Nel Novecento, La Metamorfosi di Kafka in cui il protagonista diventa un terribile scarafaggio, è stata l’angosciante rappresentazione della società moderna, spietata e alienante. Matteo Volpati, giovane artista e designer, sembra raccogliere e sintetizzare tutte queste suggestioni, per superarle e contaminarle col gioco postmoderno dei nostri giorni. Crea così enormi e pesanti sculture di legno e carta assemblata, eroici macigni della contemporaneità e del rapporto sempre più incerto e distruttivo che lega l’uomo alla natura. Volpati fa risorgere il Minotauro, gigantesco e possente, dal corpo umano ma dalla testa taurina; oppure fantastiche ibridazioni tra umanità e giraffe, rinoceronti, struzzi, leoni... E’ l’uomo che diventa animale, o l’animale che conquista la posizione eretta tarsformandosi sempre più nell’homo sapiens? Il dilemma è proposto con una certa ironia, come nel caso della Scimmia Bibliotecaria che porta gli occhiali e ha lo sguardo intelligente e curioso. La risposta dell’artista arriva pronta e chiara: Volpati vuole rappresentare l’essere perfetto, che fonde insieme l’anima animale e quella umana, sebbene la prima componente abbia la prevalenza, perchè è la parte che solitamente è maggiormente sacrificata e sfruttata. Sono due mondi che si incontrano per la salvaguardia dell’ambiente e il rispetto della natura. E’ per questo che in una drammatica scultura il Capricorno uccide il Cacciatore, ponendogli il piede sopra il petto, in segno di schiacciante e inequivocabile vittoria. La natura indomita, quando depredata e soffocata, si ribella, costringendo l'uomo ad assumersi le sue responsabilità e a riflettere sul suo destino. Il colore denso e acceso delle sculture evidenzia la gioiosa interpretazione naturalistica dell’artista, che vede nell’animale un compagno da amare e proteggere, libero di esistere nei boschi, nelle savane e nelle foreste del mondo. Vera Agosti Metamorfosi di Matteo Volpati A cura di Vera Agosti Dal 23 febbraio al 23 marzo 2009 Le Trottoir Piazza XXIV Maggio, 1 20123 Milano Tel: 02/8378166 info@letrottoir.it ; www.letrottoir.it Presentazione di Vera Agosti lunedì 23 febbraio dalle ore 21:00

Inserito il 30.04.2009

TERMINATO - 4 MAGGIO 2009 - TEODORA MASTROTOTARO - LIBRO: AFONA DEL TUO NOME (4 May 2009)

PRESENTA ANDREA G. PINKETTS con MARIAELENA GERMINARIO e con performance di SVETLANA KNEZOVIC e MICHELANGELO JR

TERMINATO - 4 MAGGIO 2009 - TEODORA MASTROTOTARO - LIBRO: AFONA DEL TUO NOME

“Ma esisterà un’altra vita dopo la poesia?”. Questo Mastrototaro, autrice del suo primo libro di poesie “Afona del tuo nome” domanda a se e a chi affonda dentro i suoi versi.
Questa poesia, infatti, che apparentemente è la storia di un tortuoso rapporto a due, in realtà è la discesa dell’autrice nel profondo di se, con l’augurio che possa essere il profondo di chi si approccia alla conoscenza di una nuova verità che è puramente esistenziale. Il nucleo di questa poesia è il poeta/personaggio. Il poeta è il suo corpo. Questo conduce la poesia di Mastrototaro verso una dimensione teatrale. Poesia che recitata, quasi mimata, si riscopre anche nei gesti.
Fondamentale per questa dimensione è la presenza durante la serata di presentazione del libro dell’attrice tranese Maria Elena Germinario. Formatasi al cut di Bari e fondatrice di un’associazione dedicata a spettacoli, laboratori teatrali... E di Michelangelo junior, artista di strada, come lui si definisce. Eclettico dell’arte.
Versi che sono anche stimolo per la bravissima pianista concertista Svetlana Knezovic, che allieterà l’ambiente intimo dell’autrice fatto di parole, con le note di J. S. Bach e. La bocca parla. Le mani anche.
Mattatore della serata lo scrittore Andrea G. Pinketts. Il tutto nella suggestiva cornice de Le Trottoir, alle ore 21:00 di Lunedì 4 Maggio
PRESENTA ANDREA G. PINKETTS con MARIAELENA GERMINARIO e con performance di SVETLANA KNEZOVIC e MICHELANGELO JR

“STANDING OVATION NIGHT” A Dicembre del 2007 è nato a LeTrottoir di Milano STANDING OVATION NIGHT, la giornata, la serata festaiola dedicata a una tua idea. Un progetto semplicemente realizzabile sotto gli occhi di tutta la città, dei tuoi amici e del pubblico de LeTrottoir che sarà il laboratorio, il tuo palcoscenico per un giorno memorabile il cui anniversario verrà celebrato per ricordare la tua idea musicale, letteraria o genuinamente... personale. Per questa STANDING OVATION NIGHT LeTrottoir, con Running Mannarelli e i suoi numerosi amici, si concentra sulla tua creatività; verrai anche ripagato con hospitality, free-cocktail e cena con il tuo partner preferito: La tua STANDING OVATION NIGHT è la nostra festa; Telefona, riserva gratuitamente al +39 3332882039 o email: runningmannarelli@gmail.com

Inserito il 07.05.2009

TERMINATO - 7 MAGGIO 2009 - RADIO BOCCONI - BAND CONTEST (7 May 2009)

FINALISTI: MY DIRTY INCLINATION - LOVERDRIVE - STEEL FRIENDS

TERMINATO - 7 MAGGIO 2009 - RADIO BOCCONI - BAND CONTEST

RADIO BOCCONI - RB-DAY - BAND CONTEST - GIOVEDI 7 MAGGIO 2008
La gara per band emergenti organizzata da Radio Bocconi
“Nove, tre, uno”, il conto alla rovescia dello “RB-DAY BAND CONTEST” di Radio Bocconi vive il suo momento più importante, giovedì 7 maggio, a Le Trottoir di Milano. Il voto online su www.radiobocconi.it ha ridotto le band underground in gara da nove a tre; dalla serata a Le Trottoir emergerà quella vincente, che mercoledì 13 maggio si esibirà sul palco della Bocconi in occasione dello “RB-DAY”, la festa per il primo anno di programmazione della radio.
Da un anno CARLOTTA FRENI e VALENTINA ORRU', le conduttrici di “AL DI LA' DEL MONDANO” (ogni martedì, ore 21, www.radiobocconi.it ) propongono ai loro ascoltatori il meglio della musica underground italiana; intervistando e promuovendo i migliori progetti musicali emergenti. Dall’esplorazione di questo vasto panorama, nasce l’idea di “RB-DAY BAND CONTEST”, l’evento pensato per coinvolgere anche la musica emergente in una occasione così importante per gli studenti dell’università.
Il protagonista della serata al Le Trottoir sarà il giudizio del pubblico, che deciderà quale tra le tre band si guadagnerà il diritto di esibirsi sul palco di “RB-DAY”.
FINALISTI: MY DIRTY INCLINATION - LOVERDRIVE - STEEL FRIENDS
Presenta ANDREA G. PINKETTS - Coordinatrice SILVIA DI SANTO.
Alcuni premi: LA CATTEDRA INSANGUINATA (romanzo di Paul DeSury, ambientato alla Bocconi) LA CRISI DELLA FIDUCIA (saggio di Pierangelo Dacrema, sulla attuale crisi mondiale) LA FIABA DI BERNADETTE CHE NON HA VISTO LA MADONNA (ultimo romanzo di PINKETTS) "Gettone presenza" in denaro de LE TROTTOIR

Inserito il 09.05.2009

TERMINATO - 8 MAGGIO 2009 - LIVE CONCERT - DONKEYS FOREVER - TRIBUTE TO THE ROLLING STONES (8 May 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 8 MAGGIO 2009 - LIVE CONCERT - DONKEYS FOREVER - TRIBUTE TO THE ROLLING STONES

VENERDI - 8 MAGGIO 2009 - LIVE CONCERT - DONKEYS FOREVER - TRIBUTE TO THE ROLLING STONES

Inserito il 09.05.2009

TERMINATO - 10 MAGGIO 2009 - CONTRADA BEAT e MICOL (10 May 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 10 MAGGIO 2009 - CONTRADA BEAT e MICOL

DOMENICA - 10 MAGGIO 2009 - CONTRADA BEAT e MICOL

Inserito il 14.05.2009

TERMINATA - 10 MAGGIO - ELENA TERRIN - MOSTRA OPERE (10 May 2009)

PIANTALA!! - PRESENTA ANDREA G. PINKETTS CON PAOLA FIORIDO

TERMINATA - 10 MAGGIO - ELENA TERRIN - MOSTRA OPERE

PIANTALA!?!
Vi è mai capitato d’inoltrarvi nel vasto mondo della botanica?
Qui in città, non molto lontano dalla MODERNA SARTORIA DEI NANI Subito dopo la via svoltando l’angolo, abita una simpatica illustratrice veneta Elena Terrin, riconosciuta e apprezzata da tutte le nonnine del quartiere per le piantine che dipinge con tanto amore. Eppure c’è qualcosa che è sfuggito agli occhi distratti del vicinato… Elena Terrin non è quella che vuole farvi credere di essere. Dietro tutte le Begonie, i Lemon Citrus, Te Sinensis e i Ficus Carica, si nasconde una generatrice di mostri, di incubi e cose che non si possono rivelare per il benessere e la quiete della nostra comunità. Venite! Venite! A scoprire la sua “natura” al Le Trottoir il 20 Aprile alle ore 21 … e capirete!! - Paola Fiorido

Elena Terrin, asciuga ciò che ha bagnato. Perché nel disordine post diluvio cosmico dell’arte, ogni tanto è necessario lavare i panni puliti, “sterilizzarli”. Perché sono stati contaminati da linguaggi e suggestioni apparentemente incompatibili. Il risultato è tutt’altro che sterile: una sindone feconda e fecondata , in quanto non è sacra ma visceralmente, inevitabilmente, botanicamente, caricaturalmente pagana. - Andrea G. Pinketts

Inserito il 14.05.2009

TERMINATA - 11 MAGGIO 2009 - FOTO DELL'OLANDESE - OTILIA ANDREI (11 May 2009)

FACES OF EARTH - I VOLTI DELLA TERRA - Presenta A. PINKETTS e G. SALLEMI

TERMINATA - 11 MAGGIO 2009 - FOTO DELL'OLANDESE - OTILIA ANDREI

"OTILIA ANDREI ci mostra "I volti della terra" nella attuale esposizione di ritratti. Il lavoro di OTILIA ANDREI trasmette l’unicità della vita di ciascuno dei caratteri catturati. L’uomo del deserto i cui tratti del volto richiamano le morfologie della terra da lui abitata. Le lentiggini del volto di un bambino con la sua innocenza si contrastano con la solennità della sua espressione in un calda mattina d’estate. Lo sguardo duro della donna avvolta nella mantella di pelliccia ci fa immedesimare e provare le sensazioni del freddo inverno. Per OTILIA ANDREI i suoi ritratti fotografati rappresentano molto più che semplici volti, sono espressioni plasmate dall’ambiente in cui I suoi personaggi vivono. Volti forgiati dal destino della propria vita. Essere rapiti da queste immagini e l’impulso che l’autore tramite la sua opera cerca di ottenere. Proiettare noi stessi nell’esperienze di vita altrui, confrontandola con la propria, così dissimili e così unite sotto lo stesso cielo, nell’eluttabile percorso dell’esistenza umana. Il dettaglio nelle opere dell’autore e’ rubato al tempo, non costruito, non meditato. E’ l’energia che scaturisce dall’immediatezza. La fortunosa coincidenza create dal destino, che lega magicamente con un filo invisibile l’autore alle proprie opera, fa delle stesse, rappresentazioni uniche ed irripetibili. Frammenti di vita vissuta nel poliedrico palcoscenico de “i volti della terra”.

Faces of Earth - “We all share the same skies, but with different horizons.”
OTILIA ANDREI shows us the Faces of Earth in her latest exhibition of portraits. Andrei's work effortlessly communicates the unique experience of each face she has captured. The lines of one man's face echo the furrows of the desert landscape he inhabits. The freckles on a boy's skin remind us of his innocence juxtaposed against the gravity of his expression, yet they also connote the brightness of the European sun. The dour look of a woman buried in fur coats allows us to share her experience of the northern cold. For OTILIA ANDREI, portraits are more than just faces – in her work, faces are transformed into physical imprints of the particular conditions that have defined her subjects' respective lives. With each image, we are drawn into the singular worlds of these individuals, arrested in our desire to find something in them to which we could relate our own struggles on this earth. In her endeavor to “immortalize the unseen for the naked eye,” to place her subjects under a special light so that we may see their exceptional qualities, OTILIA ANDREI also succeeds in showing us what we seek: our common humanity, evident in the often overlooked details of everyday life. Smiles convey delight everywhere, whether they come from a mother and infant in Africa or Buddhist monks in Cambodia. We see versions of ourselves in the man who reads a magazine sitting on a curb in Malaysia as well as in the wheelbarrow man in Laos, who probably needs his cellular phone as much as the executive in New York – or you and me, for that matter. It’s this dance between the universal and the particular that makes Otilia Andrei’s images captivating in a world where geographical and cultural lines are beginning to blur. In these Faces of Earth, one ultimately recognizes his own among them, and this sense of belonging is OTILIA ANDREI’s most precious gift to the beholder.

Inserito il 14.05.2009

TERMINATO - 14 MAGGIO 2009 - MUCIANGA - ROCK BAND (14 May 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 14 MAGGIO 2009 - MUCIANGA - ROCK BAND

GIOVEDI - 14 MAGGIO 2009 - MUCIANGA - ROCK BAND

Inserito il 17.05.2009

TERMINATO - 16 MAGGIO 2009 - RAYMOND WRIGHT - FROM NEWYORK (16 May 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 16 MAGGIO 2009 - RAYMOND WRIGHT - FROM NEWYORK

SABATO - 16 MAGGIO 2009 - RAYMOND WRIGHT - FROM NEWYORK

Inserito il 17.05.2009

TERMINATO - 24 MAGGIO 2009 - BLUE JEANS - BLUES BAND (24 May 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 24 MAGGIO 2009 - BLUE JEANS - BLUES BAND

DOMENICA - 24 MAGGIO 2009 - BLUE JEANS - BLUES BAND

Inserito il 31.05.2009

TERMINATO - 28 MAGGIO 2009 - MAGAZZENO - Funk & Rock Band DJ JHAGA (28 May 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 28 MAGGIO 2009 - MAGAZZENO - Funk & Rock Band   DJ JHAGA

GIOVEDI - 28 MAGGIO 2009 - MAGAZZENO - Funk & Rock Band DJ JHAGA

Inserito il 31.05.2009

TERMINATA - 31 MAGGIO 2009 - CATHERINE FAITY (31 May 2009)

PRESENTA ANDREA G. PINKETTS

TERMINATA - 31 MAGGIO 2009 - CATHERINE FAITY

"PARLARE CON IL FILO...IL FILO TRACIA IL DISEGNO, IL FILO TRACIA LE PAROLE..." L'AGO E IL FILO SONO I MIEI STRUMENTI, STRUMENTI UNIVERSALI, PRESENTI IN OGNI CASA, E RACCONTANO UN TEMA UNIVERSALE COME L'EROS, IL SESSO, STORIE INTIME, STORIE NASCOSTE ALL'INTERNO DEL SE, MA STORIE DI TUTTI... UNA SIMPATICA PROVOCAZIONE LA MIA, RIFFLESSI DI UNO STATO D'ANIMO, CHE PUO ESSERE QUELLO DI TANTI IN UN EPOCA IN CUI PARLARE DI SESSO PER ALCUNI È ANCORA TABU. SENTIMENTI, PAURE, VERGOGNE, FRUSTRAZIONI, ALLUSIONI, SONO I TEMI PRINCIPALI DI QUESTA RICERCA "ESTETICA AMOROSA". IL FILO.... DISEGNARE, RACCONTARE, PARLARE CON IL FILO, IL RICAMO, CHE CONSIDERO ESPRESSIONE NOBILE E MEDITATIVA. RICAMARE È COME CAMMINARE, COME PERCORRERE UNA LUNGA STRADA, UNA STRADA SILENZIOSA UTILE ALLA RIFFLESSIONE, UTILE PER POTERE ARRIVARE ALLA CONCLUZIONE, LA RISPOSTA ALLA MEDITAZIONE, LA RICERCA ALLA QUALE VOLEVO ARRIVARE, UN QUADRO SUL QUALE RACCONTO NON SOLO DI ME MA ANCHE DI ALTRI. COMMUNICARE, CONDIVIDERE STATI D'ANIMO, MA ANCHE VOGLIE, DESIDERI, SENTIMENTI.....TRA POESIA ED EROS... CATHERINE FAITY NASCE IN FRANCIA NEL '67. NEL '90 SI DIPLOMA ALL'ACCADEMIA DI BELLI ARTI IN DESIGN E SI TRASFERISCE IN ITALIA DOVE ORA VIVE E LAVORA SIA NEL CAMPO DEL DESIGN CHE DELLA MODA. MA UNA PAUSA LA RIPPORTA ALLE ORIGINE DEI SUOI STUDI, CIOÉ L'ARTE. UN CONTATTO PIU DIRETTO CON LA MATERIA E IL PUBLICO, TRA UN BISOGNO DI RACCONTARE PARTE DI SE STESSA E COMMUNICARLO AGLI ALTRI CON DISEGNI AL FILO. IL FILO CORRE....RICAMARE È COME CAMMINARE......

Inserito il 31.05.2009

TERMINATO - 3 GIUGNO 2009 - LIVE CONCERT - MR. BLONDE & ROCK BAND (3 June 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 3 GIUGNO 2009 - LIVE CONCERT - MR. BLONDE & ROCK BAND

MERCOLEDI - 3 GIUGNO 2009 - LIVE CONCERT - MR. BLONDE & ROCK BAND

Inserito il 04.06.2009

TERMINATO - 6 GIUGNO 2009 - LOS ALBERTOS - SKA BAND - FROM LONDON (6 June 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 6 GIUGNO 2009 - LOS ALBERTOS - SKA BAND - FROM LONDON

SABATO - 6 GIUGNO 2009 - LOS ALBERTOS - SKA BAND - FROM LONDON

Inserito il 14.06.2009

TERMINATO - 13 GIUGNO 2009 - LIVE CONCERT - SUN SOOLEY - From France (13 June 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 13 GIUGNO 2009 - LIVE CONCERT - SUN SOOLEY - From France

SABATO - 13 GIUGNO 2009 - LIVE CONCERT - SUN SOOLEY - From France

Inserito il 14.06.2009

TERMINATO - 14 GIUGNO 2009 - PILL BOX - ROCK & ALTERNATIVE BAND (14 June 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 14 GIUGNO 2009 - PILL BOX - ROCK & ALTERNATIVE BAND

Pillbox è un trio tascabile, che somministra pillole di storia musicale, riproponendo in acustico le canzoni del periodo delle chitarre elettriche, quel periodo degli hippies, dei freak, del "movimento" per eccellenza che ha creduto di poter cambiare il mondo con semplici parole come amore, pace, libertà e che ha rivoluzionato la musica popolare. Il loro repertorio ha l'odore del vinile, è come ascoltare una delle prima radio libere, sintonizzata sul meglio della musica anglosassone prodotta tra la fine degli anni '60 ed i primi anni'80, coinvolgendo chi li ascolta in un caldo e vibrante gioco di suoni, memoria, emozioni e riproponendo canzoni di America, Beatles, David Bowie, Byrds, Creedence, CSNY, Deep Purple, Doobie Brothers, Jethro Tull, Led Zeppelin, Pink Floyd, Rolling Stones, Simon & Garfunkel...... LA FORMAZIONE: FABIO MARCHEI - Voce, chitarra, armonica a bocca, percussioni, cori. Classe '55, autore di canzoni, di jingles pubblicitari. Ha collaborato con vari musicisti e produttori di chiara fama, ha partecipato in qualità di cantante e chitarrista nelle bands di vari programmi televisivi in RAI e Mediaset. Attualmente divide il suo tempo tra attività live, produzioni musicali e musicoterapia. LUIGI FOLINO - Voce, chitarra e basso acustico, cori. Classe'58. è’ stato bassista, intreprete ed autore di varie canzoni del Gruppo Italiano in cui ha militato fino allo scioglimento. E' anche compositore di sigle televisive per RAI e Mediaset. Divide il suo tempo tra produzioni musicali di notevole interesse e l'insegnamento musicale presso asili e scuole per L'AIGAM secondo il metodo di Music Learning Theory di Edwin Gordon. PAOLO NEGRI - Voce, chitarra 6 & 12 corde, armonica, cori. Classe '58, lavora come educatore e ricercatore, collaborando con diverse Onlus - segue diversi progetti di orientamento, formazione, reinserimento nel mondo del lavoro rivolti a persone svantaggiate o emarginate - ma ha sempre gravitato all'interno di cover bands nel milanese, dagli storici Penguin dei primi anni '70, cui diede vita con lo stesso Luigi Folino fino alla recente esperienza rock con i Borderline.

Inserito il 25.06.2009

TERMINATO - 15 GIUGNO 2009 - FREE JAZZ FUTURHYTHM - GIORGIO BELLACHIOMA - TROMBA (15 June 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 15 GIUGNO 2009 - FREE JAZZ FUTURHYTHM - GIORGIO BELLACHIOMA - TROMBA

free jazz lunedì 15 giugno 2009. formazione: giorgio bellachioma trumpet stefano lecchi drums niko bolla contrabbasso angelo bifezzi piano gigi delvecchio tenor saxophone titolo serata: FREE JAZZ FUTURHYTHM

Inserito il 25.06.2009

TERMINATO - 17 GIUGNO 2009 - MUSIC BAND FROM MALTA: CABLE35 - PUNK GRUNGE ALTERNATIVE (17 June 2009)

At the moment the band is working, fixing gigs, routes etc… for the european tour

TERMINATO - 17 GIUGNO 2009 - MUSIC BAND FROM MALTA: CABLE35 - PUNK GRUNGE ALTERNATIVE

Cable35 was formed in August 2006, with Kriz Zahra (21, bass/vocals), Jeffrey Zerafa (19, guitar/vocals) and Chris Mallia (19, drums). Since then Cable35 exposed itself in venues / activities / festivals around Malta. In August of 2007 the band embarked to the U.K. performing 7 gigs, 4 in Birmingham and 3 in Liverpool including the legendary Cavern Club. On the 9th of November cable35 released their first cd entitled ‘My First EP’ with 3 tracks that have been released on the radio and aired for a period of 10 months. one song in particular: ‘Wasted Away’’ hitted number one on the Local Top ten Chart of bay radio (89.7fm) and placed second on the top 40 of Xfm radio (100.2fm). This song (‘Wasted Away’) has lyrics such as “that’s too much time wasted away, I’ve got the feeling of living again, you were such a fool to do what you did ......” which purely refers to regrets one feels because of the damage caused due to pollution etcc.. In 2008 the band was also nominated for the ‘Best Newcomer Award’ in both the ‘Malta Music Awards’ and ‘The Bay Music Awards’ which showed the maltese appreciation about the band and what they’re doing. October 2008, Cable35 contiued it’s initiatives in Copenhagen, Denmark were they had 4 gigs, two of them being performed infront of hundreds of kids in 2 Music Schools. This was used as a lesson for the kids to help them appreciate more a band, the work and dedication involved plus the message delivered. These two gigs were especially dedicated to the kids for their knowledge so that they could start learning from a very young age (seven to 16 yrs old). Cable35, lately have been in studio recording a second cd entitled ‘Hygiene EP’. The first single ‘Mary’ is already being played on local airplay with a heavy rotation and also placed 2nd in the Top Local Charts. A CD launch also took place this March (14th) in a venue called ‘Poxx Bar’. At the moment the band is working, fixing gigs, routes etc… for the european tour in May/June 2009. (18th May – 22nd June 2009)

Inserito il 25.06.2009

TERMINATO - 19 GIUGNO 2009 - NOMINATION PREMIO GIORNALISTICO -NEWS CUP 2008 - A ALBA PIAZZA (19 June 2009)

MATRIMONIO ALBA - E - CONCERTO R&B dei FREESOUL

TERMINATO - 19 GIUGNO 2009 - NOMINATION PREMIO GIORNALISTICO -NEWS CUP 2008 - A ALBA PIAZZA

VENERDI 19 giugno 2009, la giornalista ALBA PIAZZA in occasione della Nomination per il premio "NEWS CUP" per il giornalismo dell'anno 2008 festeggia in quella stessa data a LeTrottoir il suo matrimonio.
NEWS CUP è il premio concepito da RUNNING MANNARELLI per artisti, musicisti e scrittori che nel tempo a LeTrottoir si sono ispirati o hanno promosso attività d'arte o lì hanno presentato opere o i loro lavori
NEWS CUP nelle edizioni precedenti è stato conferito per la letteratura da ANDREA G PINKETTS (scrittore e inventore de IL SENSO DELLA FRASE), per l'arte concettuale da MICHELANGELO Jr (artista performer, ideatore del tour musicale "Decantando La Decadenza"), per la poesia da PAOLO OLNAGHI (filosofo) e per l'arte visiva da FLORIO' (ceramista, pittore e inventore de "L'arte e l'aristocrazia") Le precedenti edizioni NEWS CUP sono state assegnate a:
- FRANCESCA CAETANI LOVATELLI, 1° Premio 2004, per aver narrato i segreti nascosti nei servizi e programmi di maggiore successo sulle più rinomate testate e reti televisive. - EDOARDO MONTOLLI, 1° Premio 2005, cronista e scrittore noir, autore de "IL BOIA" - GIANDOMENICO DI MARZIO, 1° Premio 2006, giornalista de "IL GIORNALE" e curatore di programmi di cultura e d'arte

“ Le trottoir”, musica, arte, cultura, persone che si incrociano e si amano. Una giornalista, Alba, una donna, che ama la musica, l’arte, le persone e i caratteri. Un connubio perfetto, che si esprime in una collaborazione che dura da anni fatti di articoli, note, cocktails, balli, interviste, scoperte di artisti veri, amicizie che lasciano l’impronta. Un amore reciproco, che culmina in questa serata, un tributo a chi qui ha vissuto un lungo capitolo della sua esistenza, che fa da ponte con quello nuovo che sta per cominciare. Alba si sposa. Da buongustaia, assapora tutto il bello che c’è nella vita. Un uomo splendido, l’amore con la A maiuscola. Sulle musiche travolgenti dei Free Soul, che con la loro intensità sono stati la perfetta colonna sonora di questi anni di vita sbranata, e l’appuntamento fisso delle serate milanesi, stasera si festeggia l’amore tra Alba e Chicco, che da buon emiliano si è innamorato della bella musica, dei cocktails del “trott”, dei free Soul, di Alba, sopra ogni cosa

Inserito il 25.06.2009

TERMINATO - 22 GIUGNO 2009 - LEZIONI DI INDISCIPLINA - CONDUCE MIMMO DIMARZIO E POI... LA CRISI DELLA FIDUCIA - DI PIERANGELO DACREMA (22 June 2009)

CON: ALESSANDRO ALEOTTI - PHILIPPE DAVERIO - RENATO MANNHEIMER - RUNNING MANNARELLI - MIKELANGELO JR - ANDREA PINKETTS - JODY VENDER

TERMINATO - 22 GIUGNO 2009 - LEZIONI DI INDISCIPLINA - CONDUCE MIMMO DIMARZIO E POI... LA CRISI DELLA FIDUCIA - DI PIERANGELO DACREMA

-photo: LEZIONI DI INDISCIPLINA (Strehler 2003) - e PAOLA FIORIDO by FIORUCCI (Hong Kong 2009) “La crisi della finanza e una speranza di inizio estate“ Lezioni di Indisciplina - Lunedì, 22 giugno 2009 – dalle ore 21 - Le Trottoir - Il 2008 è stato l’anno del terremoto finanziario. Politici incapaci, organi di controllo inefficaci, banchieri senza scrupoli, società di rating irragionevolmente accreditate sono stati additati come i responsabili del disastro. I mercati finanziari sono stati invasi da una valanga di titoli dal contenuto indecifrabile - li hanno chiamati persino “titoli salsiccia”. La storia della crisi è stata una vicenda di fiducia tradita, una fiducia che, si è scoperto d’improvviso, è stata accordata a chi ha rifilato titoli tossici ai risparmiatori di tutto il mondo. Ma ora è il momento in cui ognuno di noi deve assumersi le proprie responsabilità. Esistono colpe collettive. Tutti abbiamo avuto una fiducia acritica nel denaro. A tutto il mondo spetta un esame di coscienza. Pensare che tutto torni come prima significa non capire che tutto può crollare. La crisi della fiducia (Etas 2008) – ultimo libro di Pierangelo Dacrema concepito prima del crollo della finanza globale – ne è l’interpretazione attenta e acuta. La crisi è nata nel mondo della finanza perché è qui, nel mondo del denaro, che esistono problemi strutturali. Perché Bill Gates e Warren Buffet, i due uomini più ricchi del mondo, lasciano decine di miliardi di dollari in beneficenza e così denunciano automaticamente una distribuzione del reddito incomprensibile e iniqua? Come mai il miracoloso accordo Fiat-Chrysler è stato concluso senza sborsare denaro ma grazie allo scambio di tecnologia e di intelligenza? Perché fino a ieri i governi cadevano quando il PIL diminuiva di un insignificante 0,1% mentre oggi sopravviviamo a un crollo del PIL nell’ordine di 6 punti percentuali? (vedi P. Dacrema, La dittatura del Pil , Marsilio 2007). Perché viviamo in un sistema economico che è ricco di risorse e di opportunità, ma che ci opprime e non libera le nostre idee e le nostre potenzialità? Il difetto dell’azione e della realizzazione è sempre un difetto del pensiero, una comprensione parziale o sbagliata della realtà si traduce sempre in un’azione scomposta, in un risultato mediocre. Tutta dedicata a questi temi, la serata del 22 giugno propone un’edizione speciale di Lezioni di indisciplina - Pensiero e gesto nell’arte e nell’economia. Le Lezioni avevano anticipato lo scenario attuale negli indimenticabili appuntamenti allo Strehler del 2003, e prima ancora all’Università La Sapienza di Roma, all’Università della Calabria e in altri luoghi emblematici della cultura italiana e internazionale. Lezioni di indisciplina ritornano ora nel luogo in cui sono nate per offrire riflessioni e proposte. Mimmo Di Marzio, giornalista di arte e cultura, intervista su questi temi personaggi adatti, per storia e sensibilità personali, a fornire risposte utili a intraprendere nuovi percorsi: Alessandro Aleotti, direttore di Milania, think tank sui trend locali-globali, Philippe Daverio, antropologo e protagonista di cultura (anche televisiva - Art’è, Passpartout); Renato Mannheimer, sociologo e studioso di tendenze e fenomeni sociali (Corriere della Sera, Porta a Porta); Jody Vender, docente di discipline finanziarie (Università Bocconi) e protagonista della migliore finanza italiana degli ultimi trent’anni. Accanto a Pierangelo Dacrema interverranno inevitabilmente gli altri fondatori delle Lezioni: la Coda di coccodrillo e il concerto performance di Michelangelo jr che decanta la decadenza; la Fiaba di Bernadette che non ha visto la Madonna e il suo leggendario incontro con Mida von Pecunia y Dinero di Andrea G. Pinketts che svela alcuni misteri del suo ultimo racconto; La cattedra insanguinata di Paul de Sury che ci conduce nei meandri inquietanti della più nota università di economia contemporanea; smodata moderazione di Running Mannarelli che tira il filo dell’indisciplinato percorso. Tutto accade nel tradizionale lunedì jazz de Le Trottoir , in festa, colorato dagli acquerelli di Elena Terrin, al suono della bossanova di Mimmo Di Marzio, in compagnia di modelle fuori serie che indossano gli abiti fuori serie di Sara Scaramuzza. E con l'affascinante Paola Fiorido, figura eccellente di artista comportamentale, che ha suggellato con la sua presenza il successo della campagna Fiorucci in Cina.- www.letrottoir.it - runningmannarelli@gmail.com

Inserito il 25.06.2009

TERMINATO - 24 GIUGNO 2009 - BLACK AVOLA - LIVE BLUES BAND (24 June 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 24 GIUGNO 2009 - BLACK AVOLA - LIVE BLUES BAND

MERCOLEDI - 24 GIUGNO 2009 - BLACK AVOLA - LIVE BLUES BAND

Inserito il 25.06.2009

TERMINATA - 26 GIUGNO 2009 - STEFANIA PENNACCHIO con OPERE & ALESSANDRO PENNACCHIO + ULTIMO LIBRO: MALANIME (26 June 2009)

E.. PHILIPPE DAVERIO e... ANDREA G. PINKETTS

TERMINATA - 26 GIUGNO 2009 - STEFANIA PENNACCHIO con OPERE & ALESSANDRO PENNACCHIO + ULTIMO LIBRO: MALANIME

DOMENICA 7 GIUGNO 2009 - ore 22.00, a LE TROTTOIR di Milano, performance rock/poetry della band FILM NOIR per l’uscita di “Malanime” (ed. Il filo, Roma), il nuovo libro di ALESSANDRO PENNACCHIO, voce e front-man della band. Con l’evento l'esposizione delle opere di STEFANIA PENNACCHIO. La performance si ripeterà lunedì 8 e giovedì 11 Giugno. - www.myspace.com/filmnoirartrock - www.alessandropennacchio.com -www.stefaniapennacchio.net

Si sa che i giapponesi più che inventori sono trasformatori metafisici. La scrittura l’hanno presa bella e fatta dalla Cina, come gran parte della cosmogonia religiosa, e ne hanno plasmato cosa propria trasformandola. Così capitò dalle parti di Kyoto nel Cinquecento quando Chojiro, il fabbricante di ciotole per la cerimonia del tè, si mise a copiare una tecnica, ovviamente cinese, e ne fece una reinvenzione. Il ceramista era protetto da un influente personaggio che ospitava i suoi forni nel palazzo chiamato Jurakudai e il prodotto da questo luogo prese il nome di Rakuyaki. L’operazione ebbe tale successo che il geniale ceramista si ritrovò, si dice per decreto imperiale, il diritto di trasformare il suo cognome in Raku e di renderlo ereditario. Il successo dell’impresa proveniva innegabilmente dalla sorpresa estetica del risultato. Questo era profondamente adatto allo spirito zen del Giappone in quanto evitava ogni decorazione e lasciava alla materia la fortuna d’una spontaneità carica di misteri insospettati. Il metodo del lavoro era particolarmente curioso in quanto consisteva in una doppia cottura dove la prima serviva a stabilizzare la forma a bassa temperatura e la seconda la decorava con materia vetrosa in una seconda cottura ad alta temperatura. Ma a differenza del secondo fuoco che viene impiegato da secoli anche nella tradizione europea, il signor Chojiro scoprì una complessa perversione, giocando con il fuoco. Durante la seconda cottura decise di aprire il forno, estrarne la terra incandescente e porla a far bruciare, in un altro contenitore, una serie di materiali suscettibili di generare fumi. Poi, chiudendo questo secondo contenitore appunto, operava una riduzione chimica e bloccava la combustione in mancanza d’aria in modo da consentire un’ulteriore modificazione ai sali minerali che si erano liquefatti per generare la glassatura. Gli americani, che scoprirono il raku intorno al 1920 introdussero un’ulteriore sfida alle leggi della ceramica tradizionale, immergendo il manufatto ancora caldo nell’acqua, col che si otteneva una sofisticata quanto casuale screpolatura della superficie. Ne proveniva un miracolo totalmente incontrollato. Il metodo giapponese era quindi l’opposto di quello che gli europei dagli anni profondi nel neolitico avevano perseguito alla ricerca sempre più attenta di combinare il risultato con le aspettative. Dalle parti nostre siamo diventati abilissimi in questa pratica e con gli anni abbiamo imparato a dominare la mutazione cromatica fra progetto, esecuzione e risultato. L’incontro con il Giappone, circa un secolo e mezzo fa fece saltare alla radice il nostro modo di pensare. Da allora abbiamo scoperto la poesia dell’indeterminato, il piacere del dialogo con forme che in parte avevamo voluto e che si erano però formate seguendo una loro indipendenza. In quest’indipendenza stimolata e desiderata abbiamo riscoperto la bellezza d’un caos voluto e non subito. Siamo diventati tutti un poco giapponesi. E oggi Stefania Pennacchio si può vantare d’essere la più calabrese dei giapponesi. Il raku riappare quotidianamente sullo stretto di Messina e sotto lo sguardo attonito delle Sirene che incantarono Ulisse. Qui trova una vocazione alterata ma altrettanto profonda, perché non trae più la sua legittimità dal concetto della teosofia zen, bensì dallo sguardo che corre regolarmente verso la montagna dell’ Etna dove il fuoco domo non fu mai. La passione affascinata dalle forze telluriche incandescenti, terribili e temibili, si riscatta poi nelle acque d’un mare in costante movimento, ne prende i colori, ne sposa i misteri. Dialogano le trasparenze e gli azzurri con le opacità e i rossi. Ma tutto ciò avviene, anche qui all’opposto della mente giapponese, in una drammatica mescolanza delle citazioni vitali, dove il sorgere del calore, il suo fondersi, si paragona con il sorgere della vita, con la fonte del femminile. Si combina con la più mediterranea delle pratiche, quella che non può prescindere nel giocare col colore dall’applicarlo alla materia, nella sua stesura più fisica, spessa, carica. Il raku della Pennacchio è quindi per necessità calabrese. E lo è, nello stupore del vedere la materia che sorge, in un modo assai similare alla sorpresa che riserva il lavoro recente di Gaetano Pesce che modella le colate della sua plastica, giocando con i colori, ma aspettando che la loro combinazione accetti la scommessa del caso per assumere la complessità definitiva. La questione assolutamente stimolante sta nel vedere quanto, sia il percorso freddo di Pesce che quello caldo della Pennacchio, abbiano la volontà dichiarata di voler trarre la loro gestualità dalla pittura, dal più antico dei gesti di chi fa arte nella parte nostra del mondo. Solo nella pittura, nel suo segno minimo di stesura della materia, da sempre si ritrova l’abilità di gestire il caso, e dalla pittura, questa volta per noi quanto per i popoli del Sol Levante, s’è disseminata la voglia primaria della sperimentazione. Questa sperimentazione diventa astratta per definizione. Un vaso, una ciotola, una coppa sono per loro stessa natura figurativi. Sono la figura d’un vaso, d’una ciotola, d’una coppa. Aspettano una decorazione, la quale può a sua volta essere rappresentativa di figure o di segni “astratti”. Ma nulla altera il senso “concreto” dell’oggetto. Il Giappone ha scoperto secoli fa la via opposta, quella nella quale il “concreto” si sottomette al “concetto” e quest’ultimo acquista una tale libertà definitoria da far nascere oggetti concreti che sono nella loro materia “astratti” dalla citazione reale. E’ qui che si fonda tutto, astratto, concreto, concetto, materia. Si fonda perché nella casualità dei misteri incandescenti si fonde. E’ in questa fucina controllata da magie arcane che Stefania Pennacchio elabora le sue stregonerie. - Philippe Daverio

Inserito il 28.06.2009

TERMINATA - 29 GIUGNO 2009 - MOSTRA BARBIERI (29 June 2009)

TERRA, LUOGO DI PASSAGGI

TERMINATA - 29 GIUGNO 2009 - MOSTRA BARBIERI

Non so da cosa nasce tutto questo bisogno di avere a che fare con la materia, i colori e “il fare a mano”… forse è nato con me. Me lo ricordo ancora quel fascinoso gorgo di colore…una spirale...che l’imbianchino di casa fece nascere come una magia unendo la tempera bianca e i pigmenti colorati in un secchio… Avevo cinque anni… “La vera scoperta non consiste nel trovare nuovi territori, ma nel vederli con nuovi occhi”. Marcel Proust L'universo di Roberta Barbieri, nelle sue opere, è in “work in progress”, sceglie fra gli elementi la “ terra” intesa come luogo di passaggi e trasformazioni. Dopo il radicamento ora c'è il viaggio. Quella diaspora di semi scintillanti nati dalle grandi e placide spirali delle prime opere prende terra, vi si nasconde e comincia a crescere ed ad espandersi. E' davvero un universo intimo, racchiuso com'è nelle ampie campiture di colore, ma non claustrofobico; aprono vie di fuga le code delle spirali e i titoli delle opere stesse, parte integrante, di esse: infatti l'anima non può stare prigioniera e mai come in questo caso la ricerca artistica è anche e soprattutto simbolo di ricerca interiore. Segue così l’istinto dei colori, e le forme nascono, niente però è per “caso”, è come un disegno che da nasce dentro…e forse anche per questo non del tutto semplice da esprimere e liberare…ma una volta sulla tela, allora è davvero una magia, che guarda ad un orizzonte colorato in movimento... “L'inquietudine è la via principale e la strada maestra da non abbandonare nemmeno quando gli occhi della tranquillità, del successo, della produzione a ogni costo si trasformano in sirene dai capelli ondulati e code di pesce pregiato.” (chiara valerio - tratto da kai zen- illyword) ...infatti, la strada continua e nelle sue ultime opere le forme si tras-formano... entra ora in gioco per la prima volta, anche il “corpo al femminile” come espressione di questo movimento delicato in continua evoluzione. “Corpo” che non si lascia contaminare dall'effetto figurativo ma che porta ed invita chi guarda ad andare oltre, ad avventurarsi nell'espressione dell'emozione che ne è dipinta. “Corpo” come “volume” che parla senza descriversi, mani piedi... visi non sono mai presenti, se non solo accennati, perchè nel loro essere, sono troppo descrittivi e limiterebbero la fantasia...ne bloccherebbero la sua stessa rappresentazione. Roberta Barbieri introduce tecniche come il disegno a carboncino e l'uso di terre unendoli come sempre all'acrilico a tinte piatte, le spirali sono sempre presenti come una tappezzeria vivente, simbolo di movimento, di energia, di centro che si epande...che porta e che conduce. Abbandona per ora la tela, utilizzando supporti in legno recuperati per lo più da vecchi armadi, vecchie porte, tavole come icone...legno che ha vissuto e che vive ancora, che mantiene sempre dentro sé la sua materia, la sua essenza, il suo peso...la sua storia. Ed ecco che le venatura, le macchie del tempo vengono sottolineate e non nascoste, diventando, così, anch'esse protagoniste, dando alla loro presenza nuova dignità, scopo e vita al tutto...quel tutto che ci dice “il corpo come il legno sono essenzialmente vivi...sempre e comunque, bisogna solo aver voglia di osservare e di sentire”. Roberta Barbieri nasce a Milano nel 1963. L'amore per l' “Arte” è stato da sempre il motore del suo lavoro; dopo il diploma in Scenografia e Costumi all'Accademia di Brera, attratta da “tutto quanto fa spettacolo”, collabora con laboratori di scenografia teatrali, si specializza in decorazioni e oggettistica per l’immagine di punti vendita ed espositivi, partecipando in contemporanea, con pezzi unici, a diverse mostre collettive e a mercatini creativi. Si dedica inoltre all’aspetto emozionale dell’arte organizzando corsi- laboratorio di “creatività emotiva” per bambini e adulti, approfondendone i contenuti con studi specializzati anche nel campo dell'arte terapia, convinta con tutto il cuore che l’arte forse non salverà il mondo, ma sicuramente rende la vita degna di essere vissuta...e forse un pò più felice. La pittura, come “espressione dell'anima”, arriva come approdo e allo stesso tempo come punto di partenza per una sua nuova dimensione creativa in continua evoluzione. Prima personale nell' 2007 “IL TERRITORO PROVVISORIO” presso Obyartstudio Multifunzionale a Milano. Mostra 11 maggio 2009, titolo : CORPOREA (MENTE)

Inserito il 28.06.2009

TERMINATA MOSTRA - 30 GIUGNO 2009 - XANTE BATTAGLIA - BERLUSCONI, IL NUOVO PRINCIPE - (30 June 2009)

PRESENTANO: CARLO FRANZA e ANDREA G. PINKETTS

TERMINATA MOSTRA - 30 GIUGNO 2009 - XANTE BATTAGLIA - BERLUSCONI, IL NUOVO PRINCIPE -

LUNEDI 15 GIUGNO - DALLE ORE 21 - LE TROTTOIR piazza XXIV maggio telefono: 028378166
Presentano: CARLO FRANZA e ANDREA G. PINKETTS
Dalla tipografia a Le Trottoir, freschissimo di stampa Xante Battaglia introduce il suo libro d’artista storico e artistico-politico su Silvio Berlusconi “IL NUOVO PRINCIPE”, come inizio di un’avventura-cultura mondiale che consegnerà alla storia il nostro Cavaliere. Il fruitore si approprierà del mito Berlusconi per entrare con lui nella storia stessa.
Miriam Cantù curerà l’avvenimento che verrà presentato da A Pink e dal prof. Carlo Franza di Libero.
Il volume “IL NUOVO PRINCIPE” riunisce più di 200 opere multimediali del grande artista italiano, il più famoso all’interno dell’Accademia di Brera, che dà luogo a finestre berlusconiane, a una storia privata e pubblica del capo, ad una Berlusconeide del terzo millennio. La prefazione è della poetessa-scrittrice Madeleine Kali. All’inaugurazione sarà presente l’artista che firmerà la monografia personalizzandola oltre a personalità intellettuali sia italiane sia straniere, collezionisti ed amici.
Scrive Carlo Franza:”Solo un artista di sicuro spessore come Xante Battaglia, titolare della prima cattedra di pittura all’Accademia di Brera, figura internazionalmente nota, pur non invitata, dai due B&B curatori colleghi, nel Padiglione Italia della Biennale di Venezia, poteva dar vita e presentare alla stampa, nella cerimonia inaugurale della 53ma Esposizione Internazionale d’Arte Biennale di Venezia, quasi come evento collaterale, un volume con l’intero suo recente lavoro, “IL NUOVO PRINCIPE” appunto. Un titolo forte, storico, emblematico, artistico, neofuturista, perché calzante col centenario e anticonformista, caratterizzante il personaggio Berlusconi e l’epoca attuale che lo trova coinvolto nel governo dell’Italia, la stessa Italia con gli stessi vizi già descritta da Dante nel Canto sesto del suo Purgatorio. Non solo un titolo ma un intero gruppo di opere, capolavori del visivo. Un laboratorio di immagini che fa da contraltare al libro Marco Belpoliti “Il corpo del capo” pubblicato da Guanda recentemente. Dunque un’intera saga che racconta della vita e del buon governo di Silvio Berlusconi, unico per fortuna Principe italiano, sull’esempio del principe machiavellico, un po’ leone e un po’ volpe, qualità forti e necessarie per non venir travolto dai giochi di corte. Xante Battaglia, che non civetta, non fa del figurale, non declina e rimanda a giochi di colori e luci, è pioniere ed artefice di una comunicazione creativa di indubbia innovazione: trascinatore, come Gabriele D’Annunzio. Lo fa da tempo, avendo già varato operazioni artistiche travolgenti come quelle sul “Corano”, su le “Velate”, sulle modelle: oggi veniamo a sapere che ha aperto un capitolo sul Cavalier Berlusconi attraverso un grande lavoro artistico realizzato con tecniche diverse che vanno dal sistema binario riguardante la fotografia, al celebre Contratto con gli italiani debitamente firmato, alla sovra pittura, dal mito arcaico su Berlusconi all’irrorazione pittorica sulle foto simbolo. Certo l’immagine fotografica è il punto di partenza ma nel sistema binario, dall’immagine viene estrapolato un atteggiamento, un particolare che va poi ad essere posizionato parallelamente sulla pagina bianca. Se questa non è comunicazione cos’altro può essere visto che tutti oggi hanno da dire la loro sull’arte con la pretesa di venire pure a spiegare a noi addetti la loro lezioncina. Tutti i grandi artisti nei secoli passati hanno lavorato e celebrato i loro principi: lo hanno fatto nel Rinascimento, in epoca neoclassica – la Milano napoleonica parla- ed oggi anche Xante Battaglia dà il giusto onore ad un uomo, quale è Silvio Berlusconi, che senza secondi fini dà lustro, forza e speranza ad un’Italia malata.” Cenni biografici
Xante Battaglia è titolare della prima cattedra di pittura nell’Accademia di Belle Arti di Brera e già concorrente alla direzione della stessa Alta Istituzione Italiana. E’artista poliedrico ed eccentrico tanto da demistificare continuamente i Poteri compreso il suo eventuale, proprio per l’affettività comportamentale artistica nel sociale tutto. Da oltre 30 anni il Maestro anticipa gli avvenimenti e gli Storici dell’Arte di Fama Internazionale gli hanno dedicato 10 libri: Pierre Restany, Gregory Battcock, Michael Tapiè, Thomas Messer, Carlo Franza, Giulio Carlo Argan, Luigi Carluccio, Franco Passoni, Rossana Bossaglia, Caterina Coluccio, Bruno Zevi, Dino Buzzati, Silvio Ceccato, William Zimmer, Gabriele Mandel.
xantebattaglia@gmail.com - www.moart.it -madeleinekali@hotmail.it - info 3351649946

Inserito il 01.07.2009

TERMINATA - 2 LUGLIO 2009 - GIANNI VERSACE - PRESENTAZIONE LIBRO - IT'S YOUR SONG (2 July 2009)

CON RODY MIRRI E ANTONIO D'AMICO - PRESENTA: ANDREA G. PINKETTS - Al piano SVETLANA KNEZOVIC

TERMINATA - 2 LUGLIO 2009 - GIANNI VERSACE - PRESENTAZIONE LIBRO - IT'S YOUR SONG

Vanini Editrice con la collaborazione di BusinessGroupMilano.tv - LeTrottoir - Giovedì 2 luglio 2009 alle ore 21
Rody Mirri - It’s Your Song - Gianni Versace e Antonio D’Amico - Quindici anni di vita insieme
In «It's your song» il compagno dello stilista ucciso a Miami nel 1997 racconta i 15 anni di vita insieme. Con 90 foto inedite ripercorre i viaggi, gli affetti, gli amici celebri e la quotidianità della coppia. Oltre ai retroscena di quel 15 luglio e dell'eredità »
Talk show con l’autore del libro Rody Mirri e Antonio D’Amico - Proiezione di mostra video. Presenta Andrea Pinketts - Al piano Svetlana Knezovic.
Un protagonista indiscusso nel panorama della moda internazionale, un uomo tra i più creativi e famosi del mondo, nel pieno della sua folgorante carriera, ucciso misteriosamente nella sua villa di Miami: Gianni Versace.
Gianni Versace che compra i giornali italiani al News Café di Miami, che si fa fotografare con solo un foulard bianco in testa nel deserto del Sudan, che abbraccia Antonio D'Amico, il suo compagno, sulla barca Blue Clouds, un tempo appartenuta a Elizabeth Taylor e Richard Burton. Sono gli inediti fotografici, il pezzo forte, di It's your song, libro in cui lo scrittore e produttore televisivo Rody Mirri racconta l'amore tra il grande stilista ucciso il 15 luglio 1997 in Florida e l'uomo che ha convissuto con lui per 15 anni. In 80 pagine sono condensati 90 scatti usciti dalla riservatezza con cui Antonio D'Amico ha attraversato il difficile decennio che lo separa dai due colpi di pistola che sentì mentre era a Casa Casuarina, la ex villa della famiglia Versace a Miami, quando Gianni stava rientrando dopo la consueta passaggiata fino al News Café per fare scorta di quotidiani. Nel libro si vede per la prima volta anche il volto di Lazaro, il loro amico cubano, l'altro testimone del delitto. It's your song è essenzialmente la storia dettagliata di un lungo amore che proprio Versace volle rendere pubblico già nel 1995 con un «outing» sulla stampa americana. E proprio per questo il titolo si richiama alla celebre canzone (Your Song) di Elton John, tra i frequentatori più stretti dello stilista e del suo «companion», insieme con Sting, Bob Wilson e altri artisti. Alle lettere e ai bigliettini degli amici celebri è dedicata un'altra parte del libro di cui Rody Mirri (due sue trasmissioni per Canale 5 sono state premiate con altrettanti Telegatti) sottolinea di «aver già venduto a una multinazionale i diritti televisivi, cinematografici e teatrali. E questo dopo un'attenta valutazione dei contenuti». I cultori degli scandali e delle dietrologie saranno, forse, delusi. La vera e sofferta rivelazione D'Amico la riserva a se stesso e al giorno in cui, mancava poco all'anniversario della morte di Versace, vinto dalle difficoltà e dal senso di perdita finì all'ospedale Fatebenefratelli di Milano dopo aver ingerito un cocktail di farmaci e alcol. Un percorso di vita durato quindici anni, una relazione fatta di sentimenti profondi che ha abbracciato il lavoro, gli affetti familiari e le tante amicizie vissute con intensità: da Lady Diana a Elton John, dall’Aga Khan a Sting… - http://www.youtube.com/watch?v=06mb4h0I4uE - informazioni info@businessgrouptvmilano.com

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 3 LUGLIO 2009 - DEFILE MODA - PAOLO DI LANDRO (3 July 2009)

CURATO DA PAOLA GIANNASI - PRESENTA ANDREA PINKETTS, MICHELANGELO JR - SFILA VALERIA SARDONE CON PAOLA FIORIDO

TERMINATO - 3 LUGLIO 2009 - DEFILE MODA - PAOLO DI LANDRO

CURATO DA PAOLA GIANNASI - PRESENTA ANDREA PINKETTS, MICHELANGELO JR - SFILA VALERIA SARDONE CON PAOLA FIORIDO
Comunicato stampa - LE TROTTOIR MILANO 03.07.09 - Dalle ore 22
ìPAOLO DI LANDRO – “UNBEDINGT” - Paolo Di Landro, i riferimenti.
Evoluzione colta e virtuosa delle celeberrime “Pezze” di Positano, le creazioni di Paolo Di Landro sono un omaggio alla sua terra, la meravigliosa Costiera Amalfitana. Nel riprendere in considerazione la tradizione di Positano, Di Landro chiama in causa la sua passione per la couture, sperimentando ardite mescolanze e progettando nuovi tagli. Gli accoppiamenti inediti di tessuti, lo studio sulla disarmonia per riconsiderare le proporzioni, sono dei punti saldi nell’indagine intrapresa da Paolo Di Landro sulle relazioni abito-corpo. Il termine abito (dal latino Habitus = vestito) è inteso, quindi, da Di Landro nel senso della disposizione di una cosa in relazione alle altre. Pertanto l’abito, considerato come entità vibrante di vita propria, dialoga con il corpo e con esso si armonizza. Questi “vestiti” trasfondono l’energia del mare, della terra e del sole. Oltre alla foggia, la cifra delle creazioni di Di Landro sta nella scelta delle stoffe e delle fantasiose scelte cromatiche. Tinte sgargianti e non, motivi floreali ed astratti, un’armonia tra gli opposti in grado di infondere energia sia in chi li indossa che in chi li ammira. (Marco Tagliafierro)

Paolo Di Landro e il rapporto con il collage.
Veri e propri collage di tessuti, le creazioni di Paolo Di Landro nascono proprio dalla mescolanza di elementi disparati. Sia di taglio che di texture ma la sua ricerca è spesso volta a scoprire le potenzialità ancora inespresse dei materiali, le qualità inedite dei tessuti. Non solo dal punto di vista estetico ma anche e soprattutto dal punto di vista strutturale per non dire semplicemente tecnico. Coevi di ricerche visive sempre più focalizzate sul medium collage, in contesti artistici, gli elaborati di Paolo Di Landro hanno in comune con molta arte di oggi l’andamento antinarrativo e assolutamente non lineare dello sviluppo segnico che li caratterizza. Potremmo definire i suoi abiti delle “architetture ipertestuali”, per le quali ogni elemento giustapposto ad un altro, non omologo al primo, conserva, anche nell’associazione ardita, il rapporto con la sua storia individuale. (Marco Tagliafierro)
L’intera collezione p/e 09 sarà visionabile presso SHOWROOM VIA FRIULI 2 - Da sabato 4 a mercoledì 8 luglio, ore 10 am 10 pm - Info: paolagiannasipr@gmail.com +39 3491252707

Inserito il 04.07.2009

TERMINATO - 5 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - MR BLONDE - BLUES & ROCK (5 July 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 5 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - MR BLONDE - BLUES & ROCK

DOMENICA - 5 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - MR BLONDE - BLUES & ROCK

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 6 LUGLIO 2009 - GIPSY JAZZ BAND - DELIRIUM (6 July 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 6 LUGLIO 2009 - GIPSY JAZZ BAND - DELIRIUM

LUNEDI - 6 LUGLIO 2009 - GIPSY JAZZ BAND - DELIRIUM

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 10 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - MAREGROSSO - ROCK & FUNK (10 July 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 10 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - MAREGROSSO - ROCK & FUNK

VENERDI - 10 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - MAREGROSSO - ROCK & FUNK

Inserito il 02.08.2009

TERMINATA - 13 LUGLIO 2009 - SOUTH SOUL BRONKS FUNK - CONTEMPORARY JAZZ (13 July 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATA - 13 LUGLIO 2009 - SOUTH SOUL BRONKS FUNK - CONTEMPORARY JAZZ

LUNEDI - 13 LUGLIO 2009 - SOUTH SOUL BRONKS FUNK - CONTEMPORARY JAZZ

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 13 LUGLIO 2009 - BRERA CALCIO - ANNIVERSARIO DEI 10 ANNI ALL'ARENA DI BRERA - FESTA A LE TROTTOIR (13 July 2009)

PRESENTA ANDREA G. PINKETTS, RUNNING MANNARELLI, MICHELANGELO JR

TERMINATO - 13 LUGLIO 2009 - BRERA CALCIO - ANNIVERSARIO DEI 10 ANNI ALL'ARENA DI BRERA - FESTA A LE TROTTOIR

PRESENTA ANDREA G. PINKETTS, RUNNING MANNARELLI, MICHELANGELO JR
Caro Running, ti mando il comunicato stampa per la presentazione del Brera di lunedì 13 luglio. Ti lascio anche il mio numero di cellulare ( 3475711391) per qualsiasi cosa. -Grazie e a presto - Iuri Scaramella
COMUNICATO STAMPA
Dieci anni in vetrina: il Brera Calcio presenta la squadra 2009/2010, stagione del decennale
Lunedì 13 luglio – ore 19 - Le Trottoir – Milano Il Brera Calcio, fondato nel 2000 a Le Trottoir nella vecchia collocazione a Brera, presenta la squadra e i progetti per l’anno del decennale, ovviamente sempre a Le Trottoir. Il celebre locale milanese sarà, infatti, uno dei partner del club ospitando la squadra nel pranzo pre-partita e, soprattutto, nei festeggiamenti dopo le vittorie. Nell’anno del decennale il Brera annuncia grandi iniziative, a cominciare dal “tuttogratis” alle partite all’Arena, per finire con un nuovo sito imperniato sulla web tv Brera Channel. Ovviamente, il decennale prevederà una mostra e un libro rievocativi della storia del club. In questa prima uscita, il presidente del Brera, Alessandro Aleotti, presenterà i giocatori della prima squadra e i progetti per la stagione del decennale, naturalmente accompagnato dalla storica “banda” de Le Trottoir, capitanata da Running Mannarelli, Andrea G. Pinketts e Michelangelo jr. Saranno presenti tutti i giocatori e lo staff tecnico-dirigenziale del club.

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 16 LUGLIO 2009 - BEACH PARTY - MAGAZZENO - Funk & Rock Band - oltre a DJ JHAGA (16 July 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA - IL BIKINI E' D'OBBLIGO

TERMINATO - 16 LUGLIO 2009 - BEACH PARTY - MAGAZZENO - Funk & Rock Band - oltre a  DJ JHAGA

IL BIKINI E' D'OBBLIGO - GIOVEDI - 16 luglio 2009 - BEACH PARTY
MAGAZZENO BAND - Funk & Rock Band + DJ JHAGA from US
Siamo pronti a tornare a suonare a Le Trottoir con nuovi amici, fans e grupies e questa idea del Bikini party è esagerata, sei semplicemente fantastico! Allora tutti d'accordo: pareo, bikini, occhiali da sole e camice hawaiane, abbiamo già iniziato a far girare la voce, sarà un party incredibile
Sincerly yours Huge on behalf of The Magazzeno

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 19 LUGLIO 2009 - GIPSY JAZZ BAND - DELIRIUM (19 July 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 19 LUGLIO 2009 - GIPSY JAZZ BAND - DELIRIUM

DOMENICA - 19 LUGLIO 2009 - GIPSY JAZZ BAND - DELIRIUM

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 20 LUGLIO 2009 - NICCOLO' CATTANEO - AL PIANOFORTE & TRIO JAZZ (20 July 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 20 LUGLIO 2009 - NICCOLO' CATTANEO - AL PIANOFORTE & TRIO JAZZ

LUNEDI - 20 LUGLIO 2009 - NICCOLO' CATTANEO - AL PIANOFORTE & TRIO JAZZ

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 26 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - BLACK AVOLA - POP (26 July 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 26 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - BLACK AVOLA - POP

DOMENIA - 26 LUGLIO 2009 - LIVE CONCERT - BLACK AVOLA - POP

Inserito il 02.08.2009

TERMINATO - 3 AGOSTO 2009 - LIVE CONCERT - CONTEMPORARY FREE JAZZ - NICCOLO' CATTANEO AL PIANO (3 August 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 3 AGOSTO 2009 - LIVE CONCERT - CONTEMPORARY FREE JAZZ - NICCOLO' CATTANEO AL PIANO

3 AGOSTO 2009 - LIVE CONCERT - CONTEMPORARY FREE JAZZ - NICCOLO' CATTANEO AL PIANO

Inserito il 04.08.2009

TERMINATO - 9 AGOSTO 2009 - LIVE CONCERT - SPACCA IL SILENZIO - ROCK & ORIGINAL BAND (9 August 2009)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 3 a.m. - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

TERMINATO - 9 AGOSTO 2009 - LIVE CONCERT - SPACCA IL SILENZIO - ROCK & ORIGINAL BAND

9 AGOSTO 2009 - LIVE CONCERT - SPACCA IL SILENZIO - ROCK & ORIGINAL BAND

Inserito il 24.08.2009

TERMINATO - 10 AGOSTO 2009 - LIVE CONTEMPORARY FREE JAZZ - MIRKO PUGLISI - AL PIANO (10 August 2009)

TERMINATO - 10 AGOSTO 2009 - LIVE CONTEMPORARY FREE JAZZ - MIRKO PUGLISI - AL PIANO

10 AGOSTO 2009 - LIVE CONTEMPORARY FREE JAZZ - MIRKO PUGLISI - AL PIANO

Inserito il 24.08.2009

TERMINATA - 30 AGOSTO 2009 - VALERIO FERRETTI - OLIO E ACRILICO SU TELA (30 August 2009)

PRESENTA ANDREA G. PINKETTS - APERTO DALLE 11 am ALLE 3 am

TERMINATA - 30 AGOSTO 2009 - VALERIO FERRETTI - OLIO E ACRILICO SU TELA

LUNEDI – 1 GIUGNO 2009 - VALERIO FERRETTI MOSTRA OPERE – OLIO ACRILICO SU TELA (cm 100x150) Presenta ANDREA G. PINKETTS
"LA MLTIDIMENSIONE" - La Multidimensione è lo studio delle n-dimensioni coesistenti in una realtà, in pensieri riprodotti sinteticamente nelle opposte posizioni. Quindi lo studio degli opposti è il punto di partenza di un'analisi e di una ricerca volta a fotografare e guidare il pensiero alla coesistenza, al dialogo, al confronto delle parti e delle posizioni convergenti all'idea di appartenenza al genere umano. Da tale stadio si apre il dialogo alla natura, dal sistema terra al sistema galassia di cui è parte con l'obiettivo di sfociare in un confronto e un approfondimento delle dimensioni micro-macro cosmiche, dinamiche e contestuali. La continua ricerca della complessità n-dimensionale si formalizza nell'esecuzione, inevitabile compromesso con la materia, unico ed irripetibile passo di una corsa verso la pacifica coesistenza dei popoli le cui diversità sono il seme della complessità. Le infinite dimensioni visibili nelle contrapposizioni e nelle antitesi, sono anche la metafora dell