Le Trottoir alla Darsena | Piazza XXIV Maggio, 1 - Milano
Le Trottoir alla Darsena - Ritrovo d'Arte, Cultura e Divertimento
contatti    mappa
 
 
 
 
 
       
 
Eventi
 

TERMINATA - 9 GENNAIO 2009 - M-CITY - MOSTRA STREET PAINTING (9 January 2009)

Curata da LUIGI MAURI e TATIANA BELLUZZO

TERMINATA - 9 GENNAIO 2009 - M-CITY - MOSTRA STREET PAINTING

M-CITY SOLO EXHIBITION in MILAN 21th - 29th december 2008 OPENING: Sunday, 21th december at 7 p.m.- until 2 a.m.. LOCATION: LE TROTTOIR ALLA DARSENA PIAZZA XXIV MAGGIO, 1 – MILANO (ITALY) www.letrottoir.it - tel 02/8378166 – open from 11am to 2am Preview: 21th december at 5.p.m. Invitation will be send out via email so if you would like to receive one please send an email to urbanpainting@ymail.com M-city is a street art project from Polish artist Mariusz Waras. M-city is a play with the form and space of the city. Cut out stencils showing factories, buildings, vehicles and people placed in the surrounding municipal area. In all cases, black and white aesthetic is clearly visible. You can find M-city in UK, Poland, Germany, Brazil, Italy, Spain and in many other places all over the world. ( www.m-city.org ) M-CITY – Carugate (Italy) INFO: www.urbanpainting.info – Email: urbanpainting@ymail.com CURATED BY: Luigi Mauri e Tatiana Belluzzo

Inserito il 13.01.2009

TERMINATO - 15 GENNAIO 2009 - CONCERTO: PULP PROJECT (15 January 2009)

PSICHEDELIA 70'

TERMINATO - 15 GENNAIO 2009 - CONCERTO: PULP PROJECT

"Pulp Project, é un tributo alle colonne sonore dei films di Quentin Tarantino. Power trio d'eccezione, ripropone le ineguagliabili emozioni del sound tipico della psichedelia degli anni '70 contenuta nei films del celeberrimo regista."

Inserito il 07.03.2009

TERMINATA AL 18 GENNAIO 2009 GENNAIO 2009 - ALIONA COTOROBAI (18 January 2009)

CURATA DA VERA AGOSTI

TERMINATA  AL  18 GENNAIO 2009  GENNAIO 2009 - ALIONA COTOROBAI

Aliona Cotorobai Dal 1° a Le Trottoir - Piazza XXIV Maggio, 1 - 20123 Milano - Tel: 02/8378166 Presentazione di Vera Agosti lunedì 1° dicembre dalle ore 21:00 La pittura come analisi introspettiva: un duro lavoro per esplorare il proprio mondo interiore, le paure, i sogni e le speranze. Aliona Cotorobai (Teleneşti, Moldavia, 1976), a differenza della maggior parte degli artisti, non è intimamente legata all’opera d’arte realizzata, ma piuttosto al percorso creativo che porta al suo compimento. Ascoltando solo le pulsioni dell’inconscio, la Cotorobai dipinge inizialmente tentando di avere la mente sgombra da idee preconcette e modelli predefiniti; solo in un secondo tempo la logica interviene per dare senso e forma alle immagini primitive. Secondo l’artista moldava, in passato docente presso l’Accademia di Belle Arti della città di Chişinău, è ben difficile riuscire a sbarazzarsi del proprio retaggio culturale e delle sovrastrutture che condizionano la nostra vita. Forse solo nei disegni infantili, timidamente evocati, si legge tale freschezza ed immediatezza. Ecco allora che le opere di Aliona sono una drammatica esplosione di colori, spesso acidi e irreali, accompagnati da strane figure antropomorfe o zoomorfe, fragili burattini senz’anima. L’influenza della prima street art si legge negli accenni calligrafici di chiaro richiamo al graffitismo. E’ il mondo di chi ha conosciuto il crollo delle proprie certezze, forse, anche la mancanza d’affetto... Solo la recente serie dedicata al cinema parte da una suggestione precisa e definita. Aliona, infatti, ritrae le dive o i divi che più l’hanno colpita, oppure ricrea surreali visioni di star immaginarie che racchiudono in sé i dettagli più disparati di personaggi famosi. In questo caso, lo sviluppo pittorico parte dalla figura, a volte si evolve in un racconto, come una delicata storia d’amore, oppure lo sfondo non è che un accessorio secondario, un pretesto, un universo sfumato di sogni e tremule allucinazioni, in cui è bello perdersi senza meta. Vera Agosti

Inserito il 25.01.2009

TERMINATA - 18 GENNAIO 2009 - RELAX X X (18 January 2009)

Andrea G. Pinketts e I Cuochi Music Company presentano RelaXXX, la one-night più hot dell'anno

TERMINATA - 18 GENNAIO 2009 - RELAX X X

icuochimusic icuochimusic a me mostra dettagli 28 nov (2 giorni fa) Rispondi RELAX X X A LE TROTTOIR Domenica 18 gennaio 2009 a Le Trottoir, Andrea G. Pinketts e I Cuochi Music Company presentano RelaXXX, la one-night più hot dell'anno. Dalle 18,30 prenderà il via un superparty in cui verrà presentato in anteprima assoluta il videoclip del brano RelaXXX di Stiv III, che vede la straordinaria partecipazione di Andrea G. Pinketts nei panni di Udo Kuoio - Il Re della Frusta. RelaXXX è un ironico e divertente omaggio all'immaginario erotico fumettistico e cinematografico degli anni 70 e 80, con l'esplicita citazione parodistica di un successo-icona come Relax dei Frankie Goes To Hollywood, ed è il primo singolo tratto da Me lo dai o me lo piglio, l'attesissimo album di Stiv III, che si annuncia come uno dei dischi di punta della produzione italiana del 2009. Vestito come un supereroe della strada, Stiv III è il più forte ed originale rapper in circolazione, un personaggio unico ed autentico, sempre sopra o sotto le righe, mai nel mezzo; un artista già seguitissimo da una numerosa fan-base grazie anche alle frequenti apparizioni nella trasmissione TRL Live su MTV, di cui è un beniamino. La serata prevede quindi il live-show di Stiv III, che eseguirà in anteprima tutti i brani dell'album accompagnato dalla sua straordinaria band. Ospiti illustri saranno presenti e coinvolti dal vulcanico artista in questa imperdibile serata sino a notte fonda. -- I CUOCHI Music Via Uruguay 30/2 20151 Milano P. IVA 05287760960 Tel. 329-2507178

Inserito il 25.01.2009

TERMINATA MOSTRA - LUNEDI, 19 GENNAIO 2009 - PLAY - DI ANDREA GAMBUGIATI (19 January 2009)

INSTALLAZIONI E SCULTURE

TERMINATA MOSTRA - LUNEDI, 19 GENNAIO 2009 - PLAY - DI ANDREA GAMBUGIATI

LUNEDI 1 Dicembre 2008 -Andrea Gambugiati- Presenta PAOLA FIORIDO.
PLAY - Tutto racchiude significati a seconda di chi ne usufruisce; persone, parole e cose assumono (E=mc2) la giusta forma solamente quando in esse qualcuno ci crede e possono diventare realta', x quanto assurda possa sembrare. Qualsiasi cosa accada e' importante esserci: Play! - andreagambugiati@libero,it

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO CONCERTO - 27 GENNAIO 2009 - SHERIFF BAND (27 January 2009)

ROCK BAND - FROM 10 p.m. TO 3 a.m.

TERMINATO CONCERTO - 27 GENNAIO 2009 - SHERIFF BAND

MARTEDI - 27 GENNAIO 2009 - CONCERTO - SHERIFF BAND. ROCK BAND - FROM 10 p.m. TO 3 a.m.

Inserito il 07.03.2009

TERMINATO - 28 GENNAIO 2009 - CONCERTO, ROCK BOTHERS (28 January 2009)

COVER ROCK BAND

TERMINATO - 28 GENNAIO 2009 - CONCERTO, ROCK BOTHERS

MERCOLEDI - 28 GENNAIO 2009 - CONCERTO, ROCK BOTHERS

Inserito il 07.03.2009

TERMINATA MOSTRA - 29 GENNAIO 2009 - LE ICONE DI MARTA POPESCU (29 January 2009)

LE VERE TECNICHE DELL'ICONA ORTODOSSA

TERMINATA MOSTRA - 29 GENNAIO 2009 - LE ICONE DI MARTA POPESCU

LE ICONE DI MARTA POPESCU Le icone sono patrimonio di tutta la cristianità. Prima della divisione tra il mondo della chiesa di Roma e quella di Costantinopoli, le icone per almeno quattro cinque secoli ebbero grande diffusione in tutto il mondo cristiano, dalla Siria all’Egitto, dall’Oriente bizantino all’Occidente Carolingio. Le icone sono semplicemente dei quadri a soggetto sacro, delle immagini devozionali, come quelle che popolano le chiese, o che esponiamo nelle case per testimoniare la nostra fede o anche solo per manifestare una tradizione e un gusto. Ciò che campeggia nell’icona è Dio, e il mistero di Dio che attraverso l’arte dell’icona viene espresso. Dopo la lotta iconoclasta le icone si diffusero ancora di più fra i cristiani, che non solo le veneravano nelle chiese, ma le custodivano nelle case al posto d’onore. Le icone che oggi giungono più facilmente nei paesi Occidentali provengono dalla Russia e sono in maggioranza icone di piccole dimensioni, destinate per lo più alla casa e alla preghiera domestica. L’icona Bizantina predilige l’oro ne usa per coprire i fondi, l’iconografia cristiana gli conferisce un significato: l’oro “colore del colore” non esiste in natura, e significa quindi la luce increata, che investe la creatura e la trasfigura rendendola già fin d’ora partecipe del Paradiso, "Il pittore di icone deve essere pieno di umiltà di dolcezza, di pietà, fuggire i propositi futili, le sciocchezze, il suo carattere sarà pacifico, ignorerà l'invidia. Non dovrà essere ubriaco, non dovrà essere predatore, non ruberà e sopratutto dovrà osservare con scrupolosa cura la povertà spirituale e corporale."

Inserito il 07.03.2009

← Ritorna indietro


 
 
 

© 2019 Copyright Le Trottoir alla Darsena

Web Design by Account web solutions