Le Trottoir alla Darsena | Piazza XXIV Maggio, 1 - Milano
Le Trottoir alla Darsena - Ritrovo d'Arte, Cultura e Divertimento
contatti    mappa
 
 
 
 
 
       
 
Eventi
 

FINO AL - 1 MARZO 2010 - IL VIAGGIO - TRA LA MUSICA E I COLORI DELLE PAROLE - DI LAURA DELZOPPO (1 March 2010)

OPEN DALLE 12 a.m. ALLE 2 a:m. - Minima consumazione obbligatoria

FINO AL - 1 MARZO 2010 - IL VIAGGIO - TRA LA MUSICA E I COLORI DELLE PAROLE - DI LAURA DELZOPPO

Dalle ore 21, - IL VIAGGIO - Stefania Moro: Thebooktherapist
Con Michelangelo Jr.: artista performer - Matteo Damiani: artista, pittore - Luigi Camarilla: artista, pittore/designer
Giovedi 4 febbraio alle ore 19:30 a "Le Trottoir" di Milano si parte per un grande viaggio in un’unica completa dimensione artistico/creativa.
A dare il via a tutti i viaggiatori sarà Stefania Moro, editor ma soprattutto booktherapist, che aprirà il TRIP (ALCOLICO, quanto si vuole) attraverso la MUSICA delle PAROLE che si svilupperà poi in quattro tappe durante i mesi di febbraio, marzo, aprile e maggio.
The BookTherapist è un viaggio (godereccio) dentro di sé pensato per incontrare nuovi compagni di avventura, un viaggio che segue la pista nascosta tracciata tra le pagine dei libri e la loro musica (date e dettagli qui di seguito).
Solo per la serata del 4 Stefania sarà accompagnata dal performer Michelangelo Jr. e dalla band Pulp Project con il brano "Pedala". Dallo lo scultore Luigi Camarilla con il suo lavoro "il pellegrinaggio degli amanti impossibili" dalla passione dell’amore alla coscienza dell’amore, una ricerca espressiva definita da Vincenzo Consolo "un poetico e materico poema narrativo". E dal pittore Matteo Damiani, la cui visione pittorica è totalmente condizionata dalla luce e dai suoi movimenti sulla tela: usa colori metallici e fosforescenti in grado di catturare i fotoni della luce per poi illuminare il dipinto al buio, e la tecnologia integrata nella struttura materica del quadro tramite l´istallazione di uno schermo lcd (simbolo della società, un’interfaccia senza la quale l´uomo moderno non riesce più a comunicare).
Le opere sono in esposizione al 1° piano de LeTrottoir - The BookTherapist - un viaggio (godereccio) dentro di sé pensato per incontrare nuovi compagni di avventura, un viaggio che segue la pista nascosta tracciata tra le pagine dei libri e la loro musica invece inizierà il 25 febbraio.
Le date delle tappe di Booktherapist che si svolgeranno al 1° piano de Le Trottoir:
GIOVEDI 25 FEBBRAIO ore 20.00/22:00
GIOVEDI 18 MARZO ore 20.00/22:00
GIOVEDI 15 APRILE ore 20.00/22:00
GIOVEDI 13 MAGGIO ore 20.00/22:00
Costo:- e.100 per il ciclo completo di incontri (viaggio+4 consumazioni+4 buffet aperitivo)
28 euro a singolo incontro (1 tappa+1 consumazione + 1 buffet aperitivo)
Contatti: lau.dz@libero.it - cell. 339/4030617 - michelle.vasseur@virgilio.it - runningmannarelli@gmail.com - www.letrottoir.it - tel.02/8378166 - P.zza XXIV Maggio 1 - Milano

Inserito il 07.02.2010

FINO A - 2 MARZO 2010 - PERSONALE DI MOISES SANTOS - EXPOP - (2 March 2010)

OPEN - FROM 12 a.m. TO 2 a.m. - ENTRATA LIBERA - MINIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA

FINO A - 2 MARZO 2010 - PERSONALE DI MOISES SANTOS - EXPOP -

Moisés Santos nasce a Aracaju, in Brasile, l'8 settembre 1972, data che, come segno del destino, è quello della festa Santa Maria Nascente della città Erba, dove risiede dal 97. Oggi, infatti, vive e lavora in Italia tra Erba e Milano dove ha l’atelier sul Naviglio Grande, proprio accanto a LeTrottoir dove ha esposto nel 2001. Considerato a livello internazionale uno dei talenti più rilevanti del nuovo panorama artistico brasiliano, Santos si autodefinisce “artista in perenne evoluzione” che cerca di sfuggire a qualsiasi classificazione. Distintosi per la sua personalità e per l’energia che sprigiona dai suoi lavori, già nelle prime mostre collettive e personali, Moisés Santos si esprime con tecniche miste, acrilico, gesso acrilico e olio, per creare “forme senza forma”. Nel 2005 realizza sul Naviglio Grande di Milano ”Barchette di carta” (vedi foto), installazione temporanea legata a un progetto di arte pubblica, prima di una lunga serie di installazioni che hanno ”invaso” tutta la Lombardia, l'Italia e sono arrivate anche all'estero. Moises a LeTrottoir ora propone ”Micro Cosmos”: un micro-cosmo per un macro-cosmo. Un piccolo pezzo dell'universo di colore di Santos dedicato a Isabella Molteni

Inserito il 07.02.2010

VENERDI - 12 MARZO 2010 - TINTO BRASS - APERITIVO CON IL REGISTA (12 March 2010)

OPEN FROM 12 a.m. TO 2 a.m. - Minima consumazione obbligatoria

VENERDI - 12 MARZO 2010 - TINTO BRASS - APERITIVO CON IL REGISTA

foto censurata da LeTrottoir - Per accesso di minori al sito

APERITIVO CON TINTO BRASS Venerdì 12 marzo 2010, ore 20, Le Trottoir, piazza XXIV maggio, Milano
A partire dalle ore 20, presso il locale Le Trottoir, in piazza XXIV maggio a Milano si terrà un aperitivo - incontro con Tinto Brass e gli altri (ex?) candidati esclusi dal voto per la regione Lombardia
per informazioni: Lucilla Bertolli 3396992698

Inserito il 16.03.2010

DOMENICA & LUNEDI - 14 & 15 MARZO - SUSANNA PARIGI - PRESENTA IL SUO NUOVO CD (15 March 2010)

OPEN DALLE 12 a.m. ALLE 2 a:m. - Minima consumazione obbligatoria

DOMENICA & LUNEDI - 14 & 15 MARZO - SUSANNA PARIGI - PRESENTA IL SUO NUOVO CD

SUSANNA PARIGI - L’insulto delle parole - NUOVO CD
Domenica e Lunedì, 14 e 15 marzo Susanna Parigi presenterà il suo nuovo Cd a Le Trottoir con la partecipazione di Andrea Pinketts che leggerà brani di letteratura erotica, Verlaine, Apollinaire, Anais Nin, Neruda, Anne Sexton... che hanno ispirato molte canzoni di questo disco e dei precedenti.
contiene: CLIP VIDEO THE INSULT OF WORDS con Pino Arlacchi, Corrado Augias, Lella Costa, Cesare Fiumi, Kaballà, Leonardo Manera, Andrea Pinketts, Bruno Renzi
Presentazione: Pasquale Panella
“L’insulto delle parole” è il nuovo Cd di Susanna Parigi prodotto da Promo Music.
Nei suoi album precedenti ha collaborato con Pat Metheny e con l'ex King Crimson Tony Levin. Ora, giunta alla sua quarta prova discografica, Susanna Parigi propone una raccolta ancora più ambiziosa: dieci nuove canzoni e una clip video finale con ospiti di prestigio come Pino Arlacchi, Corrado Augias, Lella Costa, Cesare Fiumi, Kaballà, Leonardo Manera, Andrea Pinketts, Bruno Renzi.
Un disco intenso, che affronta il tema della parola, delle sue smisurate e controverse potenzialità. “Le parole che insultano e le parole che sono insultate”, come spiega Pasquale Panella nel testo che presenta il cd.
Interprete sofisticata e autrice di grande spessore, Susanna Parigi è una pianista apprezzata (ha suonato per Cocciante, Baglioni. Fiorella Mannoia), suona la fisarmonica, canta, scrive i testi, la musica e gli arrangiamenti delle sue canzoni. Chansonnière fiorentina ma trapiantata a Milano, propone un genere originalissimo che potrebbe essere definito "pop letterario". Fra i tanti prestigiosi incontri che può vantare nel suo curriculum c'è anche quello con il grande fotografo brasiliano Sebastião Salgado. 
In L'insulto delle parole sei brani sono firmati in coppia con Kaballà, il musicista di origini siciliane già autore fra gli altri di Carmen Consoli, Eros Ramazzotti. Antonella Ruggiero e Mario Venuti. C'è una riedizione di La canzone dei vecchi amanti di Jacques Brel arrangiata da Vince Tempera, mentre il pezzo che dà il titolo all'album è arrangiato da Stefano Dall'Ora. Gli altri arrangiamenti degli archi sono di Valentino Corvino. In tutto il disco la Parigi è accompagnata dal quartetto d’archi Arkè String Quartet.
Scrive Susanna Parigi: Percorrere la storia di una parola è come scoprire sotto le pietre il segreto delle sorgenti. La parola ha una potenza smisurata, a volte può fare la differenza tra vivere o morire. La parola può dare la sensazione di appartenere a qualcos’altro, una folla, un esercito, un’ideale. Può comandare, contrattare, illudere. La parola è sacra. Le parole ingannano. Qualcuno ha detto “Non credo che alcun sistema filosofico riuscirà mai a sopprimere la schiavitù: tutt’al più ne muterà il nome”. Ecco l’insulto di cui ho sentito esigenza di scrivere oggi, forte, violento, talmente evidente che è un dolore terribile accorgersi che dai più non è visto. Non l’utilizzo del potere della parola a propri fini, tema vecchio come il mondo, ma il cambiare nome alle cose o cambiare le cose mantenendone il nome. Cambiare nome alle cose. Creare frastuono, confusione, incapacità di reazione. Ci vuole molto tempo prima che ci rendiamo conto di una trasformazione. Nel frattempo siamo già stati divorati. Le parole possono essere l’inferno e “due modi ci sono per non soffrire” scriveva Calvino. “Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e sapere riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare e dargli spazio”. Non per l'impossibile ci dovremmo affidare ai sogni, ma per sognare il possibile, tentare di ridare forza a una parola ormai assolutamente priva di significato per ricostruirla, per ritornare a “fare” la parola.
Susanna Parigi, ha collaborato con Pat Metheny, Noa e Tony Levin. In Italia è stata pianista di Riccardo Cocciante, Claudio Baglioni e Fiorella Mannoia, vocalist di Raf. Sostenuta da artisti come il fotografo Sebastião Salgado e il filosofo Umberto Galimberti, diplomata in pianoforte, insegna al conservatorio di Trento. L’insulto delle parole è il suo quarto CD.
Informazioni e contatti Promo Music Books : tel. 39 051 313530 info@promomusic.it - www.promomusic.it

Inserito il 11.02.2010

GIOVEDI - 25 MARZO 2010 - GIU' LE MANI DALL'ACCADEMIA - by MASSIMILIANO TARASCONI (26 March 2010)

Dibbattito aperto con ANDREA G. PINKETTS - RUNNING MANNARELLI - MICHELANGELO JR - ANTONIO BATTAGLIA

GIOVEDI - 25 MARZO 2010 - GIU' LE MANI DALL'ACCADEMIA - by MASSIMILIANO TARASCONI

Dopo l'incontro con TINTO BRASS che ha chiesto di incontrare il pubblico de LeTrottoir per parlare di politica e di "candidati esclusi" dalle liste eletteroli Regionali è la volta dell'incontro chiesto da MASSIMILIANO TARASCONI per confrontarsi con ANDREA G. PINKETTS (scrittore), RUNNING MANNARELLI (creativo), MICHELANGELO JR.(artista) e ANTONIO BATTAGLIA (gallerista in Brera) sul tema culturale/artistico che riguarda l'ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA e del suo trasferimento in una vicina caserma.

GIU’ LE MANI DALL’ ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA
Giovedì, 25 marzo 2010, dalle 19.30 a Le Trottoir di Piazza XXIV maggio, Massimiliano Tarasconi, avvocato a Milano e candidato per la lista Di Pietro - Italia dei Valori al Consiglio Regionale della Lombardia 2010, incontra i docenti e gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera per il sentito e discusso problema di una delle più famose e rinomate accademie d’arte al mondo, che “qualcuno” vorrebbe spostare dalla sua sede storica alla caserma militare di via Mascheroni che non dispone di struttura consona alle specifiche esigenze didattiche, e in assenza di qualsivoglia garanzia.
Tale trasferimento implicherebbe la perdita da parte dell’Accademia di Brera della disponibilità e proprietà, di importanti opere dal particolare e rilevante valore artistico, storico e didattico che costituiscono l’esclusivo e inscindibile patrimonio di cui è dotata.
Nell’occasione verranno affrontati temi di carattere generale sull’importanza della cultura d’arte a Milano e sull’attività di supporto e promozione che enti pubblici e privati forniscono al riguardo.
All’ora del cocktail saranno proiettati i video di importanti artisti, Pipilotti Rist, Marina Abramovich, Roni Horn e altri artisti degli anni ‘70 della Repubblica Federale Tedesca.
Entrata libera - Informazioni : Le Trottoir, Piazza XXIV Maggio, Milano, Tel. 028378166 runningmannarelli@gmail.com Massimiliano Tarasconi, Tel. 3662080089 – maxtarasconi@libero.it, anche su facebook

Inserito il 24.03.2010

DA DOMENICA 21 MARZO 2010 - MARIANGELA DE MARCO - MOSTRA - I COLORI DEL CUORE (31 March 2010)

OPEN DALLE 12 a.m. ALLE 2 a:m. - Minima consumazione obbligatoria

DA DOMENICA 21 MARZO 2010 - MARIANGELA DE MARCO - MOSTRA - I COLORI DEL CUORE

INAUGURAZIONE - DOMENICA, 21 MARZO 2010 - MARIANGELA DE MARCO – I COLORI DEL CUORE PRESENTAZIONE: ANDREA G. PINKETTS & RUNNING MANNARELLI & MICHELANGELO jr.
I colori influenzano le nostre emozioni, e il cuore è sempre stato considerato, nelle varie culture presenti nel nostro pianeta terra, quale sede delle emozioni. Parlare con il cuore, ascoltare il proprio cuore, e perché no? ……vedere con gli occhi del cuore……se stessi e gli altri. L’esposizione intitolata “i Colori del Cuore” vuole essere una celebrazione della relazione tra colori e cuore umano, tra la nostra capacità di percepire i colori con gli occhi e di “sentirli” con emozione. Così Mariangela De Marco parla delle sue opere: «Sono stata sempre affascinata dalla straordinaria quantità di colori che posso osservare in presenza della luce, ma ancor di più mi sento totalmente rapita dallo spettacolo che la notte mi regala: le stelle, la luna, le lucciole che danzano sulle spighe di grano. Così da alcuni anni realizzo opere ricche di colore di giorno e generose di luce di notte. Una luce delicata come quella delle stelle, una luce che dolcemente va a spegnersi, come un delicato bacio che la notte mi regala prima che le tenebre avvolgano il mio corpo» . Osservando i suoi cuori, a prima vista pensiamo “sono i sette colori di un arcobaleno”, poi pian piano scopriamo che le sfumature dentro ogni opera sono davvero infinite, ogni pennellata dell’artista è una carezza, è il volo delicato di una farfalla, e ogni quadro porta con sé un po’ del colore che lo precede e un po’ del colore che lo segue. Ad esempio il cuore verde ha intorno a sé lo stesso giallo del centro del cuore giallo e lo stesso blu del centro del cuore blu. «Siamo tutti connessi» afferma Mariangela «il mio cuore vibra insieme al tuo, ed il tuo con il mio, e con tutti i cuori del mondo. C’è un pò di te dentro di me, e un pò di me dentro di te. Che tu lo voglia o no, siamo un “noi”». E allora tuffiamoci insieme nell’esperienza unica del potere dei colori: la forza del rosso, l’energia dell’arancio, la gioia del giallo, l’equilibrio del verde, la protezione del blu, la spiritualità dell’indaco, la sensualità del viola …..e molto altro ancora.
I Colori del Cuore vi aspettano domenica 21 marzo alle ore 19:00 per celebrare insieme la Primavera, con i suoi innumerevoli e luminosissimi colori. L’artista sarà presente durante la serata di domenica 21 marzo e l’intera giornata di lunedì 22 marzo. Poi il soffio delicato del vento primaverile la porterà in altre città, per altre esposizioni….lì dove i suoi cuori decideranno di fermarsi a brillare, ricordando sempre che ….. è dall’incontro della luce con l’acqua che nasce un arcobaleno…… l’acqua nei Navigli c’è, portiamo luce con i nostri cuori e….creiamo questo arcobaleno dentro Le Trottoir: 21 marzo 2010 dalle ore 19:00. - Tel. 3665022278 - info@my7hearts.com - www.my7hearts.com

Inserito il 24.03.2010

← Ritorna indietro


 
 
 

© 2019 Copyright Le Trottoir alla Darsena

Web Design by Account web solutions