Le Trottoir alla Darsena | Piazza XXIV Maggio, 1 - Milano
Le Trottoir alla Darsena - Ritrovo d'Arte, Cultura e Divertimento
contatti    mappa
 
 
 
 
 
       
 
Eventi
 

DOMENICA - 1 MAGGIO 2011 - LE DEMI SIECLE DE NAPOLEON DAVERIO - (1 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

DOMENICA - 1 MAGGIO 2011 - LE DEMI SIECLE DE NAPOLEON DAVERIO -

Il 1° Maggio, Festa del Lavoro una volta celebrata con lo sventolar bandiere rosse, è il giorno del 50° compleanno di mio nipote Napoléon Daverio. Egli, figlio di mio fratello Pierre, porta questo augusto nome in onore di mio padre e suo nonno che lo ricevette in eredità dal proprio nonno anti austriaco e stretto parente d’uno dei maggiori oppositori alla dominazione straniera, il segretario del comitato insurrezionale delle Cinque Giornate Milanesi del 1848. Napoléon è recentemente tornato a vivere a Milano dopo dodici anni di esilio in Australia. Il suo ritorno non deve preoccupare le Autorità in quanto il rischio di ribellione a Milano è oggi pressoché nullo. L’evento non è quindi per alcun motivo ricollegabile alla modesta campagna elettorale in corso, che non intende ovviamente turbare. Questo il motivo d’un invito ristretto nei tranquilli locali de Le Trottoir, nella notte della vigilia del genetliaco. Nella medesima occasione verrà succintamente evocato il compleanno di altri e altre protagonisti della vita notturna milanese che hanno la fortuna di recare sulla propria carta d’identità il 1° maggio come data d’ingresso nella vita terrena. Saturday at 11 pm precisely – without black tie – under the historical neoclassical buildings of Porta Ticinese E vivano per sempre le virtù giacobine che grande fecero Milano ! Philippe Daverio (è d’accordo anche il il grande Pinketts e anche Michelangelo Jr.)

Inserito il 30.04.2011

GIOVEDI - 5 MAGGIO 2011 - SINCROFOLLISMO - GIOCO CON I SIMBOLI - Tarocchi, I Ching e Alchimia Ermetica - Fino a (6 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

GIOVEDI - 5 MAGGIO 2011 - SINCROFOLLISMO - GIOCO CON I SIMBOLI - Tarocchi, I Ching e Alchimia Ermetica - Fino a

SERATA SINCROFOLLE A LE TROTTOIR – MILANO 5 MAGGIO 2011 I 3 sincrofolli si incontrano nel 1997 e iniziano un percorso di studi orientato sui simboli dell’antica filosofia alchemica orientale e occidentale, specializzandosi sui simboli dei Tarocchi, de l’I Ching e dell’Alchimia Ermetica. Durante il loro percorso si accorgono che “giocare” è il modo migliore per comprendere sia gli antichi simboli, che le dinamiche connesse all’atto sincronico di Junghiana memoria e per questo motivo inventano un percorso che intersechi le 3 discipline, apparentemente distanti, in un unico grande contenitore dove interagire con gli altri giocatori. All’inizio ci si riunirà per un minuto, con il suono di un’arpa in sottofondo, nel buio totale e il SincroFolle dei Tarocchi darà inizio alla serata con una veloce spiegazione. Il gioco proseguirà con l’estrazione da parte dei partecipanti di 3 simboli per ognuno e convergerà in un’unica grande interazione dove verrà data una spiegazione globale di quello che è accaduto. CHI SIAMO: I 3 sincrofolli non sono dei guru, vengono per giocare con voi per scoprire un modo nuovo di prendere coscienza dell’attimo presente. I 3 sincrofolli non guariscono, non insegnano e non vi conoscono. Il modo di operare è impersonale e giocoso e vi guideranno in un viaggio che passa attraverso antichi e arcani simboli in grado di parlare al vostro più intimo e nascosto io. I 3 sincrofolli non insegnano perché essi stessi giocheranno con voi, facendosi mezzo e/o strumento del gioco stesso. PERCHE’: Il gioco è un elemento fondamentale della crescita di ogni essere umano. Attraverso il gioco è possibile esplorare le dinamiche personali che ci appartengono (i nostri punti di forza, i talenti e anche la debolezza) e scoprire quali simboli risuonano sullo stato di coscienza che ci appartiene. Saranno infatti gli antichi simboli dei Tarocchi, dell’I Ching e dell’Alchimia Ermetica a rivelarsi come guide nel momento della scelta. SincroFolle Tarocchi (foto: immagine del folle dei Tarocchi) SincroFolle I Ching (foto: esagramma I Ching) SincroFolle Alchemico (foto: immagine Alchemica) Vanessa Passoni - vanamind@gmail.com Brian Norsa - darkfiles@gmail.com

Inserito il 18.04.2011

GIOVEDI - 5 MAGGIO 2011 - LIVE CONCERT - SILENT WAKE - fino a (6 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

GIOVEDI - 5 MAGGIO 2011 - LIVE CONCERT - SILENT WAKE - fino a

La band nasce nel 2008 con Francesco alla batteria e Gianluca alla chitarra, subito affiatati e legati da una passione smisurata per il rock alternative. Poco tempo dopo arriva il notevole basso di Bosh, reduce da una precedente e intensa esperienza in un gruppo con Francesco. Dopo un anno e mezzo passato a comporre e ricercare disperatamente un cantante per chiudere la line up, succede qualcosa che avrebbe cambiato il futuro della band: Gianluca e Francesco iniziano quasi per gioco a comporre testi a 4 mani e lavorare vocalmente sui pezzi inediti. Si rendono subito conto che la cosa funziona e che Francesco ha tutte le carte in regola per essere un cantante. A chiudere il cerchio arriva alla batteria Felix che riesce subito ad amalgamarsi con il gruppo portando nuova linfa vitale. Here comes the Silent Wake! Il loro sound si caratterizza per essere a sprazzi dolce e aggressivo, un momento raffinato e l’altro grezzo…lo specchio dei più diversi e contrastanti stati d’animo…testi che non fanno altro che rivisitare quelle stesse tempeste…

Inserito il 30.04.2011

GIOVEDI - 5 MAGGIO 2011 - INAUGURAZIONE MOSTRA - VALERIO FERRETTI - APOCALYSSE PART ONE - fino a (6 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

GIOVEDI - 5 MAGGIO 2011 - INAUGURAZIONE MOSTRA - VALERIO FERRETTI - APOCALYSSE PART ONE - fino a

MOSTRA – APOCALYSSE PART ONE – VALERIO FERRETTI- LE TROTTOIR ALLA DARSENA – PIAZZA XXIV MAGGIO, 1 – DAL 17 APRILE AL 22 MAGGIO 2011 VALERIOFERRETTI@GMAIL.COM – CELL. 333 9985105 vernissage 5 maggio 1234567888 2011 ore 21,30 VF Ricorrenze astrali, suoerstizioni, inneffabili certezze, assolute superstizioni. Posizioni alternmativa, posizioni altalenanti, più o meno influenti. Certamente ricorrenti gli eventi dei grandi assenti in un’era di materriali affermazioni, bisogni, desideranti troppo tempo alla ricerca dell’altro sé. Devi correre!!!! Ma tutto tace in un sonno rpofondo di profondissimo abissale buco nero che assorbe tutto fino ai colori dell’esistenza, alle poesie che profumano le rose, spose troppo tristi del loro amato odio. Pioggio acida lucida le vie del buco e dal profondo si rigenera la luce, il baco lascia inevitabilmente spazio al dente della ruota esistenziale un bacio e di nuovo la vita che sboccia nei colori del butterfly effect. La vita rincorre sé stessa sognando il crepuscolo di una dimensione in più, almeno una, aspettando il s8le. Geometria fluida. Chi siamo? Chi siamo stati? Chi saremo per essere chi?? Come? Perché? Tutti siamo tutto, tutto è uno. Parte l’astronave: primo viaggio, la consapevolezza dell’apocalittica volontà di ognuno nel tuffo del ciascuno. Amore universale Info: valerioferretti@gmail.com 333 9985105

Inserito il 18.04.2011

SABATO - 7 MAGGIO 2011 - LIVE CONCERT - PLISKIN - DALLE ORE 19 ALLE ORE 22,30 - fino a (8 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

SABATO - 7 MAGGIO 2011 - LIVE CONCERT - PLISKIN - DALLE ORE 19 ALLE ORE 22,30 - fino a

Le Trottoir nell'ambito della consegna del "OPEN PRICE" presenta: "Pliskin - Quando Arriva La Sera" Musica, Poesia, Indie-Rock D'autore. "Quando Arriva La Sera" suonano le note e le parole cantate dei Pliskin.  I Pliskin nascono a Milano, in una notte d'estate del 2006.  Esordiscono con l’album inedito Quando arriva la sera. Una raccolta di dieci pezzi autoprodotti.   Quando pensiamo agli artisti è la lentezza delle loro vite, la quantità di tempo che dedicano alla meditazione e all’arte, schiacciate dai ritmi metropolitani che balzano in mente. L’arrivismo doma l’estro, l’abitudine vince sulla passione, la noia si sostituisce all’entusiasmo. E’ su queste riflessioni che nasce Quando arriva la sera che, al contrario, cerca di far trionfare l’arte nel contesto alienante della città dove la stessa band vive.   E’ il 2006 quando i Pliskin si uniscono e iniziano a lavorare al loro progetto musicale. Ci vogliono tre anni di studio, prove, idee e nel 2009 esce l’album di dieci tracce Quando arriva la sera, che i tre componenti della band definiscono come “un cantiere che rischiava di rimanere sempre aperto”. Ogni brano porta con sé un messaggio, una vibrazione, una storia. Quando arriva la Sera ha coinvolto diversi artisti a partire dalla copertina che è stata affidata ad Angelo Pacifico, pittore pugliese trapiantato a Milano. Un sole rosso si affaccia sul cielo spesso grigio delle metropoli quasi a voler rappresenta quell’arte, quei i sogni e quelle idee che nonostante tutto riescono a sopravvivere e spiccare. Il quadro è ispirato a Le città Invisibili di Italo Calvino. Le fotografie della band sono state curate da Leonardo Furio.   Tracking List 1. Nel disincanto 2.Scivolando in fondo al tuo cielo 3.Quando arriva la sera 4.Un mattino nuovo 5.Ci sono tante stanze 6. Leccandoci la pelle   7.Il giorno che va via 8.La dolcezza 9.Nel mentre  10.Vibra   Pliskin Formatisi nell’estate del 2006 i Pliskin sono Luca Giuffrida alla batteria, Pierpaolo Lauriola alla voce e chitarra, Roberto Colombo al basso. Quando arriva la sera è il loro primo album.   L’album al momento è disponibile sul sito web della band: http://www.pliskin.eu

Inserito il 22.03.2011

LUNEDI - 9 MAGGIO - MOSTRA FOTOGRAFICA - NUDE A MAGGIO - FABRIZIO GARGHETTI - TESTI DI A. PINKETTS - fino a (10 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

LUNEDI - 9 MAGGIO - MOSTRA FOTOGRAFICA - NUDE A MAGGIO - FABRIZIO GARGHETTI - TESTI DI A. PINKETTS - fino a

A "Le Trottoir" mostra fotografica di Fabrizio Garghetti, Anni '70 con interventi di: Pierangelo Dacrema, Andrea G. Pinketts, Running Mannarelli, Michelangelo Jr ... "La vera pecca delle donne è che si fanno cogliere solo quando pensano d'esser pronte, solitamente è così che perdono l'adorabile smorfia della spontaneità." I nudi di Garghetti sono un inno all'attimo colto di sfuggita, ai sorrisi incontrollati di un seno. Il racconto dei diversi volti della sensualità femminile ritratti all'unisono col loro reale concepimento. La voce fotografica di Garghetti accompagna come quella d'un cantastorie l'intimo teatro delle donne dietro le quinte dei vestiti. "Rendono disponibile la propria vanità in scatti di contrabbando", così Garghetti parla delle donne della sua fotografia alle quali Andrea G. Pinketts dà voce in ermetiche ma dense frasi pregne del potere espressivo d'un aforisma. Donne retrò ma attuali nell'essere un po' baccanti, un pò acerbe o estremamente spudorate. Tutte portavoce della religione della nudità, profana e profanata, della quale il corpo è il tempio. Fabrizio Garghetti nasce a Salsomaggiore nel 1939 ma vive e lavora da sempre a Milano. Inizia la sua attività nel 1966 frequentando i festival di Jazz pubblicando fotografie su Jazz Magazine e Musica Jazz. Alla fine degli anni '60 documenta l'apertura del primo spazio teatrale alternativo italiano: il "Parametro" di Franco Quadri. Lavora anche nel campo della pubblicità e della moda ma soprattutto è famoso il suo lavoro di documentazione degli eventi artistici legati a manifestazioni ormai storiche come "Milano Poesia" di Gianni Sassi, di spazi come la Fondazione Mudima, l'inaugurazione con l'evento Pianofortissimo(quarantasei pianoforti dei più grandi artisti quali Cesar, Arman, Vostell, D. Spoerri, W. Marchetti, A. Mondino, D. Mosconi, G. Chiari, John Cage, G. Brecht, N. J. Paik e altri ) o alle rassegne internazionali come la Biennale di Venezia o Documenta di Kassel, la collaborazione con Pier Restany, con le ricerche storiche sugli artisti del Nouveau Realisme. Le sue fotografie di performances di artisti come Andy Warhol(1987, ultima cena alle Stelline di Milano),le azioni di Alan Kaprow, John Cage, Herman Nitsch, Wolf Vostell, Dick Higgins, Ben Patterson, Robert Filliou, Giuseppe Chiari, Yoko Ono, Emmett Williams e per contro i grandi del jazz: Miles Davis, Ella Fitzgerald, Duke Ellinghton, Dizzie Gillespie, C. Mingus, G. Mulligan, S. Vaugan, S. Rollins, Keith Jarret, D. Brubeck, L.Tristano, G.Casalini ed Enrico Rava alla concerto del suo 70° compleanno, sono entrate a far parte della storia dell'arte contemporanea. In particolare con il suo lavoro segue i gruppi Fluxus transitando tra poesia visiva, sonora e lettrismo incappando anche nelle molte foto che registrano le performances di Isidor Isou, Raymond Hains, M. Rotella, Ben Vautier, Michelangelo Jr con Allen Ginsberg, Julien Blaine e Alain Arias-Misson. È inoltre fotografo protagonista con i suoi scatti ufficiali delle “Lezioni d'Indisciplina” date in varie università italiane e teatri e anche allo Strehler di Milano, lezioni che si ripeteranno a Le Trottoir il 23/24 Maggio. In Africa collabora con Sarenco per la prima, seconda e terza biennale di arte africana di Malindi e da tempo lavora inoltre sul territorio della Pianura Padana con l’associazione “Arte e Memoria del territorio” sull’uso delle acque nella Pianura dal 1400 ad oggi con il supporto del più grande conoscitore di Leonardo Da Vinci, il professor Carlo Pedretti dell'University of California. Attualmente la sua esperienza fotografica si è orientata verso l'archeologia industriale, l'architettura, il design, la ceramica, il vetro e la ricerca sui materiali: collabora con le più importanti riviste del settore come Vogue, Amica, Decoration, La Gola, Alfabeta, Vernissage Il fotogiornale dell'arte, Camera oltre che con Panorama, Epoca, La Repubblica e Il Corriere delle Sera, oltre che per altre testate. Il suo archivio, in corso di riordino, è stato e resta tutt'ora tra i più importanti per l'arte, la poesia e la danza contemporanee, in attesa della nuova “Età dell'Oro”. Info: Fabrizio Garghetti archiviogarghetti@tiscali.it 3487019688 composizione ed editing: Francesco Martines tittofm@gmail.com 3270090802 ufficio stampa Natalia Avella nata.aves@gmail.com

Inserito il 09.05.2011

GIOVEDI - 12 MAGGIO 2011 - LIVE CONCERT - EDLESS - GRUNGE & ROCK - fino a (13 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

GIOVEDI - 12 MAGGIO 2011 - LIVE CONCERT - EDLESS - GRUNGE & ROCK - fino a

LIVE CONCERT - EDLESS - GRUNGE & ROCK Gli Edless si formano nella prima metà del 2010 grazie ad un fortuito incontro. Marco Bonvini (bassista) sente per caso suonare Giorgio Pasculli (chitarra) durante un'autogestione a scuola. Immediatamente gli chiede di fare un prova con suo fratello Fabio, ed egli accetta di buon grado portando con sè Nico Roccamo (batteria), con cui aveva già suonato in una band precedente (i Manituana). All'epoca Fabio aveva il ruolo di seconda chitarra e la band era in cerca di un cantante. Cosi per far fronte alle esigenze concrete e per iniziare quanto prima a suonare, viste le capacità canore di Fabio, la band gli propone di diventare a ogni effetto e in pianta stabile il cantante della neonata band. Il ruolo di seconda chitarra viene affidato a Gianmarco Ferronato, vecchio amico di Fabio e studente della Civica di Milano. Gianma s'inserisce subito bene nel gruppo portando con sè non solo un'ottima conoscenza della teoria musicale ma anche l'apporto delle tastiere. Questa è la formazione definitiva degli EDLESS che iniziano da subito a portare in giro per i locali milanesi le loro grunge & rock cover intrattenendo il pubblico con musica di qualità e attirando un buonissimo seguito. Il repertorio spazia dalla scena degli anni '90 di Seattle (soprattutto PEARL JAM) a cover rock di gruppi classici e non (Pink Floyd, Foo Fighters, The Cure, Who, Kasabian e molti altri) ; d'altronde al gruppo piace muoversi tra canzoni e stili diversi con un unico comune denominatore: il rock. Dopo i diversi live al Black Hole, Casanova e Batik, il 12 maggio gli Edless si esibiranno sul palco de LeTrottoir, storico locale live milanese! Un appuntamento importante per la band che proporrà cover per una serata all'insegna del rock e del grunge di cui si sente sempre più la mancanza nella scena live di Milano. Keep On Rocking! Kubi SoundLab Sala prove & Studio di registrazione t. 02 39561726 Via Carlo Botta 13 - 20135 Milano marco@kubisoundlab.com

Inserito il 01.05.2011

GIOVEDI - 12 MAGGIO 2011 - SAVE THE FUTURE - fino a (13 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

GIOVEDI - 12 MAGGIO 2011 - SAVE THE FUTURE - fino a

SAVE THE FUTURE. www.grace-milano.it L'arte si fa manifesto.Riprendiamoci il Futuro! Famiglia Margini devota alla missione di salvare l'umanità da se stessa è pronta ad riaffermare il ruolo sociale dell'artista. Riprendiamoci il Futuro! Abbiamo deciso di riappropriarci delle strade col nostro linguaggio di artisti e creativi della comunicazione per rimarcare i paradossi che soffocano il nostro paese per esorcizzalo e provocare il cambiamento! All'apello di salvare Milano lanciato da Grace Zanotto di Famiglia Margini hanno aderito con entusiasmo da Firenze, dalla Liguria a Napoli.. da ogni dove, perché il malessere è diffuso e la voglia di svoltare è davvero tanta. Stanchi di clientelismi e censura dai toni medioevali di un governo despota, abbiamo deciso di riprenderci i nostri diritti.. in primis la libertà d'espressione: perchè la vera informazione garantisce la democrazia. In questa Italia non si vive perché questo è il luogo della morte del rispetto. Siamo soffocati dal coprifuoco. Milano è una città malata, una giungla d'odio e di paura, per volontà di una classe politica che insulta il diverso alimentando la violenza. Questo metodo non è nuovo alla storia e sempre sfocia in un regime di Polizia che tutela solo gli interessi del potere. Vogliamo intervenire! Vogliamo una città aperta tutta la notte, una città efficiente ed allegra, una metropoli europea. Milano una città rivoluzionaria e rivoluzionata in senso umano. Aprire i negozi ed i locali, illuminare i quartieri e farli vivere. Questa primavera a Milano germoglia la fiducia di poter essere nuovamente il punto d'incontro di persone che ancora credono nella possibilità di condividere percorsi esistenziali. Diverso da cosa? Diverso da chi? L'Art.3 della Costituzione italiana: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. La scelta del percorso è una scelta personale che porta alla formazione della propria identità. Ero sulla barca di Caronte navigando in un mare di sangue, all'improvviso un isola con una scala fatta di corpi e Caronte mi indicò il percorso dell'arrampicata sociale. Ho capito di essere un piccolo Bastardo orfano dei valori, piccolo. E la salita immane, solo con l'unione delle nostre voci e nella collaborazione, nella partecipazione collettiva si aprono le ali della speranza. IL 2011 è L'ANNO GIUSTO. Unisciti a Noi! Questo è il tuo spazio! info:Famiglia Margini Ass.Culturale e galleria d'arte contemporanea Via Simone d'Orsenigo 6 20135 Milano, Italia www.famigliamargini.com

Inserito il 30.04.2011

SABATO - 14 MAGGIO - LIVE CONCERT - Willy and the Governors - fino a (15 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

SABATO - 14 MAGGIO - LIVE CONCERT - Willy and the Governors - fino a

Willy and the Governors è un progetto musicale semi acustico e semi elettrico, semi democratico e semi dittatoriale, semi sicuro e semi incerto. Sostanzialmente cangiante e pienissimo di personalità e passione... Nati due anni fa dall’incontro di alcuni semi amici che nel rock hanno trovato il loro punto di semi incontro… e che grazie a Willy hanno raggiunto l’apogeo. Tra brani dei Creedence, Cure, Rem, Carmen Consoli abbiamo trovato un instabile equilibrio a metà tra note antiche e moderne, atmosfere acustiche e rasoiate elettriche, strutture mutevoli ed immobili emozioni dagli anni 70. Chi ci conosce sa quanta energia sappiamo trasmettere, chi ci conoscerà, se ne renderà presto conto. Non ci resta dunque che invitarvi a sperimentare direttamente il potere della nostra semi musica!!! info: Andrea Cottini cottinia@yahoo.it

Inserito il 14.05.2011

DOMENIC-A - 15 MAGGIO 2011 - DJ SET - LUNGO MALTESE - fino a (16 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

DOMENIC-A - 15 MAGGIO 2011 - DJ SET - LUNGO MALTESE - fino a

Elettro*-dj set di Lungo Maltese: elettronica buona e cattiva, vecchia e nuova, stupida e laureata, elettropop, elettrorock, elettrohiphop, elettrohouse. Può contenere tracce di frutta secca. * L'elettro è una lega d'oro e d'argento che può essere ottenuta artificialmente ma che si rinviene anche in natura specialmente in Asia Minore. Per questo motivo fu uno dei primi materiali utilizzato per la produzione di monete nel Mediterraneo orientale.

Inserito il 15.05.2011

DOMENICA - 22 MAGGIO 2011 - LIVE CONCERT - Skool Rocketz - fino a (23 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

DOMENICA - 22 MAGGIO 2011 - LIVE CONCERT - Skool Rocketz - fino a

Gli Skool Rocketz propongono una serata all'insegna dei successi Glam, Hard-Rock, che hanno fatto cantare e scatenare per generazioni il mondo intero! Da 2 anni il gruppo di ventenni propone le sue serate nei locali della Brianza, oltre ad aver suonato nei piccoli bar di paese, hanno solcato palchi come il "Rock on the road" di Desio e quello del "Brianza side festival" a Monza. Nella nuova formazione insieme da quasi un anno vede alla voce "Caste" alle chitarre "Alby" e "Rxx", al basso "Dige" e alla bateria il sedicenne fratello del solista, "Ricky". Per la prima volta ha l'onore di proporre al pubblico di Milano una grintosa e travolgente serata caratterizzata da assoli taglienti, rombanti esplosioni di batteria e tutto il bagaglio scenico acquisito dai Grandi personaggi del Rock.

Inserito il 13.05.2011

LUNEDI & MARTEDI - 23 & 24 MAGGIO 2011 - I PIRATI DI LE TROTTOIR ASSALTANO... - STANDING OVATION DI - BRANDO BARBIERI - fino alle 2 a.m. del (25 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

LUNEDI & MARTEDI - 23 & 24 MAGGIO 2011 - I PIRATI DI LE TROTTOIR ASSALTANO... - STANDING OVATION DI - BRANDO BARBIERI - fino alle 2 a.m. del

Le Trottoir presenta - “I pirati di LeTrottoir all’assalto..”
Da Lunedì 23 a Martedì 24 Maggio 2011
Giochi, poesia, scenografie, musiche.
Divertitevi con Brando BARBIERI Con la partecipazione attiva di: - Mimmo Dimarzio, Claus Joans, Running Mannarelli, Michelangelo jr, Andrea G Pinketts, Gigi Rigamonti, Michelle Vasseur, Pierangelo Dacrema -

I Pirati sono stati certamente tra i più crudeli criminali della storia. I loro abbordaggi non risparmiavano nessuno e nei loro saccheggi non esitavano a farsi scudo con donne e bambini ( come la presa di Maracaybo da parte prima dell’Olonese e e poi di Henry Morgan). I Pirati - da non confondersi con i Bucanieri e i Corsari: i primi cacciatori dell’ isola di Hispaniola (attuale Santo Domingo) i secondi, autorizzati ai saccheggi dai governi - erano marinai delle Compagnie mercantili spagnole, francese o inglesi. Costoro, non soddisfatti da salari e condizioni lavorative, si riunivano formando vere e proprie bande criminali che terrorizzavano i mari. Tuttavia, non bisogna pensare alla nave Pirata come un sistema gerarchico dove comandava il capitano e gli altri dovevano solamente eseguire gli ordini. La nave Pirata è stata una delle prime democrazie moderne, infatti il capitano veniva eletto da tutta la ciurma e poteva essere deposto in ogni momento. Questa era solo la prima delle leggi che un Pirata doveva seguire.
Il fenomeno della Pirateria nacque al tempo dei Minoici ( Greci del terzo- secondo millennio a.C.), i primi erano principalmente Fenici e Greci. Al tempo dei Romani la Pirateria era comunque molto diffusa soprattutto nelle colonie Africane dell’Impero ma i principali Pirati di quel tempo furono Etruschi e vennero chiamati Thyrrenoi (da cui deriva Mar Tirreno). Nel Medioevo i Vichinghi terrorizzavano il Nord Europa con le loro incursioni, mentre i Saraceni si occupavano del Sud del continente, questi ultimi erano Arabi e Cristiani che tra l’altro conquistarono anche alcune città del Sud Italia.
In seguito si arriva all’epoca d’oro della Pirateria (sei-settecento). Le zone più soggette al fenomeno furono America centrale (Antille e Yucatan) e Europa (Inghilterra principalmente). Nelle Antille (Mar dei Caraibi) operavano le bande dell’ Olonese (Jean David Nau, nato a Sables d’Olonne), vissuto trentacinque anni e noto per le sue torture e per i suoi omicidi. Ci sono numerose leggende sul suo conto: una racconta che egli squarciò il petto di un prigioniero spagnolo, ne estrasse il cuore e lo mangiò a morsi. Le sue imprese furono numerose, tra di esse si ricorda di quando, con il Pirata Le Basque (Il Basco), saccheggiò Maracaibo (Yucatan), e Gibraltar (Venezuela). I saccheggi gli procurarono enormi ricchezze che furono sperperate dai due Pirati in poche notti passate all’isola di Tortuga, che fece da patria ai Deperados delle Antille. Per coronare la sua carriera, l’Olonese voleva conquistare Città del Guatemala ma, a causa di una sfortunata tempesta, il progetto fallì e le sue navi vennero distrutte. Egli tentò di risalire il fiume San Juan con pochi uomini ma fu catturato da alcuni cannibali locali e questa fu la fine del più noto Filibustiere delle Antille. Comunque i Pirati di questa zona sono stati veramente tanti, tra gli altri William Kidd, Henry Morgan, Calico Jack, Roc Brasiliano, Bartolomeu il Portoghese, Black Sam per non dimenticare le Piratesse come Awilda e Anne Bonny L’ultimo Pirata, di cui vorrei scrivere, è l’inglese Edward Teach, più comunemente noto con il nome di Barbanera. Visse a cavallo tra il Seicento e il Settecento e nella sua carriera egli assalto è catturò quasi centoquaranta navi. Le leggende sul suo conto abbondano, si dice che una volta creò un’atmosfera infernale nella stiva della sua nave mischiando zolfo e fuoco e sfidò il suo equipaggio a una gara di resistenza tra quei vapori mefitici dove ovviamente vinse. Si dice che bevesse Rum mischiato a polvere da sparo, ma ciò che gli fece guadagnare il soprannome di Barbanera fu il suo modo di presentarsi al nemico: prima degli abbordaggi si incendiava le estremità della sua lunga barba e quando il nemico lo vedeva, il suo volto era avvolto da un denso fumo e la sua faccia era ignota, Barbanera morì in un abbordaggio ucciso da un ufficiale Inglese dopo aver subito cinque colpi da arma da fuoco e venticinque ferite. La sua nave è inabissata e coperta da coralli al Nord della Carolina settentrionale. Insomma i Pirati erano spietati ma fantasiosi, crudeli ma coraggiosi, temuti ma rispettati, erano artisti del furto e dell’omicidio e sempre saranno ricordati come gli uomini più liberi mai esistiti.
Brando BARBIERI - manuelagandini@hotmail.com

Special guest - vestiti da pirati: Sissi Dek, .....

“STANDING OVATION NIGHT”
A Dicembre del 2007 è nato a LeTrottoir di Milano STANDING OVATION NIGHT, la giornata, la serata festosa dedicata a una tua idea. Un progetto semplicemente realizzabile sotto gli occhi di tutta la città, dei tuoi amici e del pubblico de LeTrottoir che sarà il laboratorio, il tuo palcoscenico per un giorno memorabile il cui anniversario verrà celebrato per ricordare la tua idea musicale, letteraria o genuinamente... personale. Per questa STANDING OVATION NIGHT LeTrottoir, con Running Mannarelli e i suoi numerosi amici, si concentra sulla tua creatività; verrai anche ripagato con hospitality, free-cocktail e cena con il tuo partner preferito: La tua STANDING OVATION NIGHT è la nostra festa; Telefona, riserva gratuitamente al 39 3332882039 o email: runningmannarelli@gmail.com

Inserito il 19.05.2011

LUNEDI & MARTEDI - 23 & 24 MAGGIO 2011 - LEMONROCK -LIVE CONCERT - fino (25 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

LUNEDI & MARTEDI - 23 & 24 MAGGIO 2011 - LEMONROCK -LIVE CONCERT - fino

Il gruppo dei LemonRock è composto da giovanissimi: Milo 10 anni, chitarra basso - Jari 12 anni, voce e chitarra - Luca 14 anni, batteria
Per vederci e sentirci link: http://www.youtube.com/watch?v=Jwg-w3eYvuY - http://www.myspace.com/lemonrock2010 - http://www.youtube.com/user/jaxky96 - http://www.youtube.com/user/jaxky96 - p/u/4/sTrIYsKL3Q
I LemonRock nascono a Milano al Jungle Sound nel marzo 2008 dall’incontro di tre giovanissimi musicisti: Milo Brontesi di anni 7 al basso, Luca Mantini di anni 11 alla batteria, Jari Brontesi di anni 9 alla chitarra , voce e compositore del gruppo. Suonano canzoni proprie e cover. Genere ROCK .
Concerti: 2007 Musicpub Brion, Carlazzo - 2008 maggio. Rassegna Parco in Comune, Parco Lambro, Milano - maggio. Festa di scuola , Viale Romagna, Milano - giugno. Rassegna Parco in Comune , La Barona, Milano - settembre Rassegna Parco in Comune, Parco le Cave, Milano - 2009 maggio Festa della scuola Viale Romagna, Milano - maggio Festa della scuola , Scarpa, via Clericetti, Milano - giugno Auditorium Convito Longone, Milano - settembre. Rassegna Parco in Comune, Parco delle cave, Milano - ottobre. Cinecircolo acqua bella , via Goldoni 75, MIlano - ottobre Auditorium Rho ,Via Meda, Milano - 2010 maggio. Parco Trotter, Festa di via Padova, Milano - giugno. Paolo Pini Los Sbarcos, festa di Olinda, Milano - giugno. Sbandando, Centro polifunzionale - Seveso 2011 gennaio Bar Magenta, Milano - marzo Sporting ClubMilano2 - marzo Le trottoir, Milano

Inserito il 19.05.2011

LUNEDI 23 MAGGIO & MARTEDI 24 MAGGIO 2011 - PIERANGELO DACREMA - IL MIRACOLO DEI SOLDI - PRESENTAZIONE LIBRO - fino a (25 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

LUNEDI 23 MAGGIO & MARTEDI 24 MAGGIO 2011 - PIERANGELO DACREMA - IL MIRACOLO DEI SOLDI - PRESENTAZIONE LIBRO - fino a

Tutti maneggiano i soldi, pochi li conoscono. Quasi nessuno sa come si è passati dalle pecore all’oro e dalle banconote alla moneta elettronica, come è nato e si è evoluto il denaro, quale sarà il suo destino. Uomini come Creso, Alessandro Magno e Giulio Cesare hanno fatto della moneta uno strumento di governo dei popoli. Il denaro è potere, da sempre. Ma ai giorni nostri si ignora chi ne sia il vero signore e padrone. In questo agile libro, un economista dal linguaggio chiaro e senza peli sulla lingua spiega come la moneta – invenzione geniale paragonabile a quella della ruota – è diventata sempre più fluida e scorrevole, si è perfezionata nel corso del tempo, si è moltiplicata in modo prodigioso, si è fatta sempre più leggera e veloce… fino a raggiungere i suoi limiti, oltre i quali c’è solo il disastro. Ne è prova l’ultima crisi finanziaria, il terremoto globale che ha scosso tutto e tutti. Il denaro non risolve qualsiasi problema e, come per re Mida, il miracolo dei soldi può diventare una maledizione. Non è stata la ruota a portarci sulla luna, non sarà il denaro a risolvere le ingiustizie economiche mondiali. Per troppo tempo la moneta è parsa onnipotente e immortale. Della sua potenza abbiamo sperimentato i confini. Verrà sfatato anche il mito della sua immortalità? PIERANGELO DACREMA è professore ordinario di Economia degli intermediari finanziari all’Università della Calabria. Ha insegnato nelle Università di Bergamo, di Siena, alla Cattolica, alla Bocconi e alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Oltre a numerosi articoli e libri di carattere accademico, ha pubblicato La crisi della fiducia (2008), La dittatura del PIL (2007), Trattato di economia in breve (2005), La morte del denaro (2003).

Inserito il 19.05.2011

LUNEDI 23 MAGGIO & MARTEDI 24 MAGGIO 2011 - LEZIONI D'INDISCIPLINA - fino a (25 May 2011)

presenta Paola Fiorido

LUNEDI 23 MAGGIO & MARTEDI 24 MAGGIO 2011 - LEZIONI D'INDISCIPLINA - fino a

Che cosa sono le lezioni d'indisciplina? Che cosa può accomunare persone come Moni Ovadia, Alda Merini, il musicista Eugenio Bennato l'inviato di guerra Ettore Mo, l'attrice Stefania Rocca, il pittore-giornalista Mimmo Di Marzio, il protagonista della finanza di successo Jody Vender, il sondaggista e studioso della contemporaneità Renato Mannheimer, l'indimenticabile cantante pop Caterina Bueno, l'economista Brunella Bruno, il celebre critico d'arte e antropologo Philippe Daverio? L'indisciplina. Indisciplina nel senso della capacità di mettersi in gioco, della disponibilità ad abbattere i confini della propria disciplina per confrontarsi con altre prospettive.
Si tratta di un'iniziativa ideata da cinque personaggi (Pierangelo Dacrema, Paul de Sury, Michelangelo Jr, Running Mannarelli, Andrea Pinketts) . Proprio due di loro in questi giorni hanno pubblicato i loro ultimi lavori.
- Andrea G Pinketts con il suo ultimo romanzo noir Depilando Pilar (Mondadori), ambientato a Milano proprio a Le Trottoir, un racconto imperdibile popolato di figure e di episodi indimenticabili come quelli a cui lui ci ha da tempo abituati.
- Pierangelo Dacrema, dopo La Morte del denaro, ha pubblicato Il miracolo dei soldi (ETAS Rcs) pieno di affascinanti visioni e previsioni da filosofo dell'economia capace di spiegare con semplici parole dove vanno i nostri risparmi e perché i soldi sono destinati a scomparire. Dice Dacrema: «Arte ed economia si fondano sullo stesso paradigma: pensiero-volontà-azione. Entrambe sono "gesto". E se "illuminato", il gesto diventa artistico. Noi contestiamo un certo modello di normalità. A partire, per esempio, dalla sovrastrutturalità del denaro. Al mondo esiste circa un miliardo di persone che si occupano di "manutenzione del denaro", ovvero di contabilità, di annotazione di entrate e di uscite e così via. Persone che non producono niente che abbia un' utilità diretta. Che, in sostanza, non fanno nulla. Con il superamento del denaro, questi "nullafacenti" entrerebbero nel mercato reale”>>.
- Paul de Sury ha scritto molti testi di carattere scientifico-economico, e come narratore noir ha pubblicato La cattedra insanguinata (Marsilio), romanzo ambientato in università, dove lui si muove da profondo conoscitore in qualità di docente di reputazione internazionale.
- Il creativo e fantasista Running Mannarelli, ideatore de Le Trottoir, già presente allo Strehler nel 2003 con le sue visioni del futuro dal titolo Materializzazione della realtà virtuale.
- L'artista performer Michelangelo Jr ora impegnato in nuovi show – come il suo ultimo e suggestivo Coccodrillo arricchito da potenti basi musicali – così spiega: «Le "Lezioni" nascono da alcune riflessioni su ciò che realmente rappresenta il nostro agire: l' economia può essere davvero creativa, nel suo significato ideale di ricerca di equilibrio tra gli esseri umani. Equilibrio che oggi non sembra per nulla realizzato. Proprio qui l' arte può soccorrere l'economia».

Al centro dell’espressione della dinamica decostruttiva delle “Lezioni d’Indisciplina” si pone il gesto. In economia, così come nell'arte, il pensiero è azione. Gesto come performance: movenze, presenze, fatti e oggetti esplodono repentini in un caos sul palcoscenico. Dopo, rimane il silenzio di ciò che è appena stato, rimane la pittura che ancora cola sul pavimento e una scala di metallo ribaltata a terra. E’ questa la forza della performance, l’azione che nasce per scomparire dopo breve e per rimanere in eterno, nell’eco di un pensiero.
È proprio così che si realizzano le Lezioni, già svolte in cornici quali l'Università della Calabria, l'Università La Sapienza di Roma e diversi spazi d'arte tra cui 'L'anglares di Nizza“ e il Teatro Strehler di Milano.
L'iniziativa si ripresenta ora come approfondimento di una corrente di pensiero dotata della grande forza vitale necessaria per questa nuova era. Intento fondamentale delle Lezioni d'Indisciplina è dunque la decostruzione utile ai fini di un'evoluzione ineludibile.

Lo sguardo al passato è doveroso, ma solo per mettere meglio a fuoco il nostro futuro. Ricordiamoci per un momento dell'Italia che, prima alleata di Germania e dell'Austria-Ungheria, la notte del 23 maggio 1915, dichiara guerra all'Austria segnando l'inizio della prima Guerra Mondiale. Gli accordi con gli austriaci non avrebbero garantito i territori staccati: Trentino, Tirolo meridionale e Venezia Giulia. Un'Italia coraggiosa, e in questo caso anche razionalmente indisciplinata, vinse la sua cruciale partita.
Sempre nella notte del 23 maggio - adesso, nel 2011 -, anche i Lemon Rock, giovanissimi, dai dieci anni in su, rievocheranno al ritmo di un rock scatenato il grande evento del nostro passato.
Ancora in Piazza XXIV Maggio, proprio il 24 maggio, puntualmente qui, Brando Barbieri ci offrirà un'attualissima lezione di indisciplina. Chi sono i veri pirati? Sono gli ignari “nullafacenti” che contabilizzano il nostro denaro o gli indisciplinati di piazza XXIV maggio che si sono dati appuntamento a Le Trottoir?
Gli altri personaggi: Giuliano Campioni filosofo, Ello Borgonovi economista, Manuela Gandini giornalista e scrittrice, Valentina Mele economista, Ettore Pasculli regista, Alessandro Aleotti giornalista, l'artista francese Michelle Vasseur, Fabrizio Garghetti fotografo, il compositore Labanca che garantirà l'accompagnamento musicale. Mostra a tema piratesco. Andrea Parolini 39 3341303314

Editing: Salvatore Mancuso - prmancuso@yahoo.es Lemon Rock: http://www.youtube.com/watch?v=Jwg-w3eYvuY
Brando BARBIERI - manuelagandini@hotmail.com Info: runningmannarelli@gmail.com - 39 3332882039
Ufficio stampa: Natalia Avella - nata.aves@gmail.com
Documentazione e video: Cinzia Corpetti - cinzia.corpetti@gmail.com
photo di NY Cactus Woman, metropolitan antihero by Francesco Licata, Village

Inserito il 22.05.2011

MERCOLEDI - 25 MAGGIO 2011 - VERNISSAGE - ART PUB CRAWL N.1 - LILIAN RUSSO - MASSIMILIANO ROBINO - FEDRA - B2è - PAOLO SCHORLI (26 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

MERCOLEDI - 25 MAGGIO 2011 - VERNISSAGE - ART PUB CRAWL N.1 - LILIAN RUSSO - MASSIMILIANO ROBINO - FEDRA - B2è - PAOLO SCHORLI

Vernissage - Mercoledì, 25 maggio 2011 (fino a domenica, 5 giugno 2011) Crawl è lo stile libero del nuoto. Pub crawl è l'azione di una o più persone di bere alcolici in diversi locali nell'arco di una sola serata. Art Pub Crawl N*1 E’ un nuovo circuito espositivo che si avvale delle sinergie tra le arti. Un’idea di Lilian Russo 20 artisti esporranno in 3 locali tra i più interessanti dell’attuale movida milanese Ore 20.00 *Z O G - Ripa di Porta Ticinese, 37 Ore 22.00 *S A C R E S T I A - Via Conchetta angolo via A.Sforza, 37 Ore 00.00 *L E T R O T T O I R - Piazza 24 Maggio, 1 Art Pub Crawl N*1 Nasce dalla convergenza delle richieste da parte degli artisti di nuove location per esporre e l’offerta, da parte dei locali, di ospitare degli eventi legati all’arte contemporanea. ‘Nuotando’ da un locale all’altro, tra uno spritz, una pinta di birra o un white russian, si entrerà in contatto con la vera Arte: quel fermento vitale che ha il potere di rappresentare il proprio tempo. Molti degli artisti che esporranno lavorano per delle gallerie e sono pienamente integrati nel circuito dell’Arte Contemporanea. I locali scelti sono luoghi nei quali si avverte il senso del vissuto, in cui si respira l’aura del passaggio e dell’incontro tra le arti del nostro contemporaneo: non è strano imbattersi in artisti, disegnatori, scultori, musicisti, attori, registi, scrittori, poeti, architetti e designers, di rilievo internazionale. Art Pub Crawl N*1 Inaugura in tre diverse location nel corso di una sera, ma in futuro si pensa di riuscire a raggiungere, procedendo per multipli di 3, un numero massimo di 18 location, coprendo così altre zone di Milano. L'orario d’apertura è quello tipico del pub, inizia dalle 19 e si protrae fino alle 2 di notte. Gli invitati potranno seguire preferibilmente a piedi gli eventi dislocati tra P.ta Genova e Piazza 24 Maggio, con il supporto di una cartina della zona dei navigli. Art Pub Crawl N*1 Ci guiderà in un percorso pieno di suggestioni e contaminazioni percettive, alla scoperta di artisti che spaziano dal disegno alla pittura, e dalla fotografia all’installazione, inoltre delle performance scandiranno le ore della serata d’apertura, e permetteranno un percorso cronologico ragionato. Lilian Russo Massimiliano Robino Giovanni Manzoni Piazzalunga Alessio Tibaldi Marco Demis Salvo Lo Nobile Vincenzo Pandolfo Simone Fugazzotto Alessandro Grazian Paolo Schorli Paola Cancemi Marta Manfredini Loredana Grasso Angelo Crazyone Superteste Marco Matarese Diana Perez Lilian Russo Fedra Andrea Lacarpia Giallo Info Art Pub Crawl: E-mail / Skype lilianr@hotmail.it Tel 39 333 2216801

Inserito il 16.05.2011

MERCOLEDI - 25 MAGGIO 2011 - Jazz e Poesia per la Milano che cambia - fino a (26 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

MERCOLEDI - 25 MAGGIO 2011 - Jazz e Poesia per la Milano che cambia - fino a

Jazz e Poesia per la Milano che cambia. Una serata dedicata a Giuliano Pisapia.
Musicisti e attori si ritroveranno a “Le Trottoir”, Piazza 24 Maggio, mercoledì 25 maggio dalle 22.00 alle 24.00, per un happening a sostegno del candidato sindaco Pisapia. Si susseguiranno sul palco del primo piano diversi gruppi Jazz e attori che leggeranno poesie su Milano.
Parteciperanno: Gaetano Liguori, Filippo Barberis, Omar Nedjari, Davide Santi, Raffaele Kholer, Simone Daclon, Massimo Pintori, Roberto del Piano, Filippo Monico
Avvenimento curato da Filippo Barberis e Silvia Muciaccia
info :http://www.facebook.com/event.php?eid=151918651544737 filippo.barberis@hotmail.it

Inserito il 24.05.2011

DA SABATO - 28 MAGGIO 2011 - DA LEVANTE A PONENTE - inaugurazione fino a (28 May 2011)

Con SILVIA MUCIACCIA & ANDREA G PINKETTS

DA SABATO - 28 MAGGIO 2011 - DA LEVANTE A PONENTE - inaugurazione fino a

“ Le Trottoir ” Ritrovo d’Arte, Cultura e Divertimento p.zza XXIV Maggio, 1 Milano
Inaugurazione: sabato 28 maggio 2011 ore 18.00
Silvia Muciaccia con Andrea Pinketts presentano “da Levante a Ponente” II edizione
I giovani artisti pugliesi espongono:Charmelle La Sarta Gioconda, Galantgabriel, Stefano Vitucci, Marinka, Pietro Romano Matarrese, Luigi Pomarico, Mariablu Scaringella.
performance teatrale: Stefano Vitucci e Fabio de Palma
performance musicale: Pietro Romano Matarrese
performance artistica: Sfilata con abiti d’epoca del ‘500 Di Charmelle La Sarta Gioconda
Con momenti di recitazione delle poesie scritti dal filosofo con Alessandro Porcelluzzi http://www.ilfilosofa.it/consulente.html
Proiezione video di Mariablu Scaringella
Foto e video è a cura di Stefano Vitucci
http://www.giovaniartisti.it/stefano-vitucci dal 28 maggio al 4 Giugno 2011 gode le patrocinio dell’Assessorato al Mediterraneo e Cultura Regione Puglia

Inserito il 03.04.2011

DOMENICA - 29 MAGGIO 2011 - STANDING OVATION DI - Pablo Vicentini & Roberto Santoro - dalle 19.30 alle 22 (29 May 2011)

Minima consumazione obbligatoria

DOMENICA - 29 MAGGIO 2011 - STANDING OVATION DI - Pablo Vicentini & Roberto Santoro - dalle 19.30 alle 22

E’ noto come il locale dia voce a talenti di rilievo non ancora conosciuti ed e’ per questo che ROBERTO SANTORO – cantautore e PABLO VICENTINI, pittore artista performer, si presentano a Les Trottoir il 29 Maggio per accompagnare la prima vostra serata da una performance artistica che vi lasciera’ il sorriso nel cuore. Ma chi sono questi personaggi che appariranno sul palcoscenico del Les Trottioir? Roberto Santoro e’ un cantautore dalla voce calda , avvolgente e leggermente roca. Gli addetti ai lavori gia’ lo conoscono per aver collaborato, in veste di autore e sul palco come chitarrista/bassista con Francesco Baccini. Pablo, l’artista di origine emiliana, e’ pervicace consumatore di fogli, quaderni, pennelli, pennarelli. La sua Arte non e’ mai finita e si mette in gioco di continuo. Spaziando dalla pittura alla cinematografia arriva a capire l’importanza del momento temporale, dell’attimo a cui si rivolge diventando testimone artistico di un epoca moderna. Su questo filone si unisce alla band di Roberto Santoro per accompagnarla disegnando dal vivo, sul palco con loro. Una serata all’insegna dello stupore e della curiosita’ per il pubblico del Les Trottoir Pablo, si unira’ sul palco alla voce di Roberto per dargli forma e colore regalando al pubblico, non solo note, ma immagini vere, d’artista create al momento. Ma quando vi capitera’ di rivedere una performance di stile musicale e pittorico del genere a Milano? Non mancate, signori Il pubblico non potra’ mancare all’applauso della Standing Ovation e sicuramente ne reclamera’ il bis. Info: monicanossa@gmail.com

Inserito il 13.05.2011

← Ritorna indietro


 
 
 

© 2019 Copyright Le Trottoir alla Darsena

Web Design by Account web solutions