Le Trottoir alla Darsena | Piazza XXIV Maggio, 1 - Milano
Le Trottoir alla Darsena - Ritrovo d'Arte, Cultura e Divertimento
contatti    mappa
 
 
 
 
 
       
 
Eventi
 

VENERDI - 31 MARZO 2017 - LIVE OPEN CONCERT - GUENDALINA - Fino a (1 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

VENERDI - 31 MARZO 2017 - LIVE OPEN CONCERT - GUENDALINA - Fino a

LIVE OPEN CONCERT - GUENDALINA

Inserito il 21.03.2017

SABATO - 1 APRILE 2017 - LIVE OPEN CONCERT - SHEQUAN - POP BAND - Fino a (2 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

SABATO - 1 APRILE 2017 - LIVE OPEN CONCERT - SHEQUAN - POP BAND - Fino a

SHE QUAN
She Quan, ovvero disciplina e follia, sax alto Raffaele Fiengo, basso elettrico Giacomo J. Ferrari batteria Giacomo Russo.
Il repertorio del gruppo è formato da composizioni originali che si ispirano alla tradizione afro-americana, al rock, alla musica contemporanea e nello stesso tempo sembrano costruite secondo regole e alchimie inedite, spesso inafferrabili, ma sempre sorrette da una coerenza interna.
L’improvvisazione raramente è accompagnata da tappeti armonici o gabbie modali, più spesso frammenti melodici si staccano dal tema ed entrano nelle pieghe della musica, attraversano gli strumenti e plasmano la performance come nel “dodecafonico” The Imperfect Art o nel free feroce di Hard Pop.
La suddivisione dei ruoli fra gli strumenti è spesso sovvertita o celata in uno spazio sferico in continuo movimento senza gerarchie prestabilite dove ogni musicista segue una sua personale narrazione.
In altre composizioni prevale la ricerca timbrica come nelle sfumature e nei contrasti del mingusiano Zonky giocato sulla variazione del chorus, nella Black And Green Fantasy e i paradossi dei temi ambientali o nella cosmologia di Big Boogaloo che recita:

Big Boogaloo Passeggia per le strade della vita Come ogni mattina Saluta il primo Dio che incontra Beffardo si compiace delle costellazioni Quando il tempo lo permette Accarezza una cometa Distratto finisce in un villaggio Saluta il primo cittadino Pithecantropus Erectus Un dubbio lo assale Ma sembra essere giunta l'ora Vorrebbe lasciare un messaggio È troppo tardi Qualcuno afferra la lancetta dell'Universo E correndo a ritroso cancella tutto il tempo

Big Boogaloo Si affaccia dalla finestra Vede l'inizio di un sentiero Decide di fare due passi Ad un tratto una pacca sulla spalla Si gira Il destino senza memoria, gli sorride

Inserito il 22.02.2017

SABATO - 1 APRILE 2017 - FEDERICA ROGATE - IL MIO DICIOTTESIMO - THE BEST OF... - Fino a (2 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

SABATO - 1 APRILE 2017 - FEDERICA ROGATE - IL MIO DICIOTTESIMO - THE BEST OF... - Fino a

FEDERICA ROGATE - IL MIO DICIOTTESIMO - THE BEST OF...

Inserito il 01.04.2017

DOMENICA - 2 APRILE 2017 - PRESENTAZIONE - FRAMMENTI DI VITA - IL MURO DI ALDA MERINI - Fino a (3 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

DOMENICA - 2 APRILE 2017 - PRESENTAZIONE - FRAMMENTI DI VITA - IL MURO DI ALDA MERINI - Fino a

PRESENTAZIONE - FRAMMENTI DI VITA - IL MURO DI ALDA MERINI

Inserito il 22.02.2017

PASQUA - DOMENICA 16 APRILE 2017 - ALL NIGHT LIVE CONCERT - DAN & ROCK BROTHERS - Fino a (10 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

PASQUA - DOMENICA 16 APRILE 2017 - ALL NIGHT LIVE CONCERT - DAN & ROCK BROTHERS - Fino a

ALL NIGHT LIVE CONCERT - DAN & ROCK BROTHERS

Inserito il 10.04.2017

DA APRILE 2017 - MOSTRA QUADRI - MARLENE DEMONTE - I COLORI E I SEGNI DELLA FOLLIA - Fino E Oltre il (15 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

DA APRILE 2017 - MOSTRA QUADRI - MARLENE DEMONTE - I COLORI E I SEGNI DELLA FOLLIA - Fino E Oltre il

Marlene Demonte - Presentazione di Andrea G. Pinketts
"Siamo appesi.
Quindi impiccati.
Non sospesi ma afflosciati.
I piedi non penzolano perche' non ci sono se non come zampe o vele in rotta verso la Ferita aperta.
Siamo i quadri di Marlene Demonte." (Andrea G. Pinketts)

Marlene Demonte - La pittura di Marlene, come appare evidente nella scelte delle opere di questa mostra, e' orientata alla rappresentazione di volti, volti scavati nel colore, dissezionati sulla tela, sciolti, disuniti in macchie fitte.
E' come se l'artista si guardasse e guardasse gli esseri umani attorno a se in uno specchio deformante, a cogliere la loro essenza sofferente. Il riferimento al lavoro di Francis Bacon e' chiaro e appare per esempio in un dipinto in cui lo stesso autoritratto dell'artista irlandese viene ridotto a una poltiglia scarnificata. Le lacerazioni e le tensioni angosciose del segno di questa pittrice sono il riflesso di una condizione esistenziale tormentata, sempre al limite del disturbo psichico. Anche le figure intere sono corpi afflosciati, come senza vita o sfiniti di fronte al dolore dello stare al mondo.
Le rare volte in cui si avventura fuori dalla figurazione di esseri umani, Demonte dipinge quarti di bue cruenti, animali rabbiosi, ma anche una vela impegnata in un viaggio verso un orizzonte oscuro. Quell'orizzonte potrebbe essere il limite, il confine tra la realta' e l'aldila' o tra ragione e follia.


Mostra curata da Alexia Solazzo. alexia.solazzo@gmail.com

Inserito il 11.04.2017

SABATO - 15 APRILE 2017 - MAC & THE ROOTS - FINAL CONCERT - ROCK POP BAND - Fino a (16 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

SABATO - 15 APRILE 2017 - MAC & THE ROOTS - FINAL CONCERT - ROCK POP BAND - Fino a

MAC & THE ROOTS - FINAL CONCERT - ROCK POP BAND

Inserito il 25.03.2017

PASQUA & PASQUETTA - 16 &17 APRILE 2014- DJ NIGHT - HDJ - BEST SELECTIONS - From IBIZA - Fino a (17 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

PASQUA & PASQUETTA - 16 &17 APRILE 2014- DJ NIGHT - HDJ - BEST SELECTIONS - From IBIZA - Fino a

DJ NIGHT - HDJ - BEST SELECTIONS - From IBIZA

Inserito il 09.04.2017

LUNEDI DI PASQUA - 17 APRILE 2017 - LIVE CONCERT - HIGHVIBES & RAGGAE BAND - Fino a (18 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

LUNEDI DI PASQUA - 17 APRILE 2017 - LIVE CONCERT - HIGHVIBES & RAGGAE BAND - Fino a

LIVE CONCERT - HIGHVIBES & RAGGAE BAND

Inserito il 11.04.2017

GIOVEDI - 20 APRILE 2017 - LIVE ROCK & BLUES CONCERT - ORIGINAL TRACK - Fino a (21 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

GIOVEDI - 20 APRILE 2017 - LIVE ROCK & BLUES CONCERT - ORIGINAL TRACK - Fino a

LIVE ROCK & BLUES CONCERT - ORIGINAL TRACK

Inserito il 11.04.2017

VENERDI - 21 APRILE 2017 - PRESENTAZIONE LIBRO - DI - CATENO TEMPIO - L'EROE DELLA MONTAGNA 'PANTANI' - Fino a (22 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

VENERDI - 21 APRILE 2017 - PRESENTAZIONE LIBRO - DI - CATENO TEMPIO - L'EROE DELLA MONTAGNA 'PANTANI' - Fino a

Presenta Andrea G. Pinketts con Michelangelo Jr e KO Mannarelli
La storia di Marco Pantani raccontata da un ciclista della sua generazione, vincitore di un Giro d'Italia ma oscurato dalla classe e dalla personalita' del Pirata. Un romanzo preciso e documentato come una cronaca sportiva, dallo stile elegante, il ritmo serrato come una fuga del piu' grande scalatore di tutti i tempi.

Cateno Tempio (Catania, 1983) dirige la collana filosofica ''Ellissi'' per la Villaggio Maori Edizioni, per la quale ha pubblicato Apocalissi e conversione. Sulla catastrofe dell'occidente (2014) e, in coppia con D. Dell'Ombra, Quel che viene a mancare. Il saggio critico e Carmelo Bene (2012). Ha inoltre curato il volume collettaneo Critica dei morti viventi. Zombi e cinema, videogiochi, fumetti e filosofia (2016). Con l'editrice Terre Sommerse ha dato alle stampe la raccolta Ultimi versi (2015). E' tra i responsabili di alcuni siti web che si occupano di filosofia e poesia, tra cui sitosophia.org e riversopoesia.it

Inserito il 18.04.2017

SABATO - 22 APRILE 2017 - LIVE OPEN CONCERT - BOHEMIAN THEATRE - ROCK POP BAND - Fino a (23 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

SABATO - 22 APRILE 2017 - LIVE OPEN CONCERT - BOHEMIAN THEATRE - ROCK POP BAND - Fino a

LIVE OPEN CONCERT - BOHEMIAN THEATRE - ROCK POP BAND
Concerto curato da Ilaria Magnifico - info giuliocatta@hotmail.com

Inserito il 10.04.2017

MARTEDI - 25 APRILE 2017 - LIVE ROCK CONCERT - ORIGINAL TRACK - Fino a (26 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

MARTEDI - 25 APRILE 2017 - LIVE ROCK CONCERT - ORIGINAL TRACK - Fino a

LIVE ROCK & BLUES CONCERT - ORIGINAL TRACK

Inserito il 18.04.2017

VENERDI - 28 APRILE 2017 - PRESENTAZIONE LIBRO - DI - ALESSANDRA MIORIN - 'OLTRE LO SPECCHIO LA VITA' - Fino a (29 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

VENERDI - 28 APRILE 2017 - PRESENTAZIONE LIBRO - DI - ALESSANDRA MIORIN - 'OLTRE LO SPECCHIO LA VITA' - Fino a

OLTRE LO SPECCHIO DI ALESSANDRA MIORIN
Presentazione con Andrea G. Pinketts & K.O. Mannarelli
''Oltre lo specchio la vita'' (Aletti Editore) e' un'immersione lirica nel mare della sua esistenza per estendere a noi questa lezione straordinaria di vita, per farci partecipi delle sue esperienze come superamento del peccato originale, inteso come raffigurazione dei nostri limiti, o dei nostri dolori fino al loro superamento. Lo specchio rappresenta la 'barriera' dove sostiamo davanti ai nostri pensieri oscuri e comportamentali: negazione di quell'energia che percepiamo in noi, per farci capire che esistono un altro universo e un'altra vita, evoluzione di quella che stiamo vivendo. Infatti, Charles Baudlaire, diceva che l'arte e' la creazione di una magia suggestiva che accoglie insieme l'oggetto e il soggetto, e proprio per questo, iniziare a leggere un libro di poesie con tutte le sue cariche emozionali e creative, rappresenta la consapevolezza di godere di questa che non chiamerei ''magia'', ma estasi dei sensi, dove proprio la razionalita' e l'immaginazione diventano un corpo unico per oltrepassare le consuetudini quotidiane: un viaggio necessario nel nostro ''io'' per capire il mistero della conoscenza e della spiritualita' dell'anima.
L'immagine dello specchio e' una straordinaria metafora legata apparentemente a un oggetto simbolico ma, estremamente funzionale per trasmettere un messaggio. Non e' casuale che in letteratura si e' utilizzata questa idea proprio per dare soluzioni e risposte ai nostri modi di vivere e di intendere la vita in cui il riflettersi o il non riflettersi ha creato una mitologia di personaggi che durano tuttora.
Miorin ci porta a un livello superiore, nel senso che lo specchio diventa una trasparenza appartenente al passato e superandolo si percepisce la purezza e la saggezza del vero incontro con se stessi. Fondamentalmente non e' un confine e nemmeno una soglia, ma una forma di consapevolezza che conduce attraverso le esistenze, come focus decisivo decantato nella sua poesia. E' proprio la poesia a riflettere questo inizio dove non esistono abissi bui in cui perdersi ma semplici panorami da ammirare, perche' se la poesia e' mozione, e' anche ragione; se e' intimita', e' anche vitalita'; se a volte e' tristezza, spesso e' bellezza; e le caratteristiche di quella Alessandra sono riconducibili alle seconde valenze descritte. Le sue capacita' sono quelle con cui si possono superare tutte le forme di dolore per tramutarle in gioia, ovvero, trasformare il veleno in medicina ''E ora… / ringrazio di gioia / l'aver saggiato / lo sprezzante amaro Calice / … / e illuminata a giorno / posso sussurrare… /…quanto so Amare''
Tutta la raccolta si trasforma in un canzoniere che via via assimila passato, presente e futuro, intesi come attimi che si devono vivere nella memoria e proprio per questo da contemplare non solamente per la loro estensione lirica ma, tutti i quadri che compongono le esistenze, saranno sempre visti come oggetti da ammirare e, nello stesso tempo, come insegnamenti da considerare. Chi guarda avra' sempre la consapevolezza di essere condotto oltre ogni parola sussurrata, perche' e' proprio la melodia insieme al pensiero che ci consente l'attimo dell'illuminazione, un universo dove la positivita' di ogni esperienza, percepisce l'apoteosi di quanto possiamo vivere felici, semplicemente amandoci.
Queste poesie partono delicatamente con un ritmo soffuso fatto di silenzi fra una parola e l'altra, come se ogni pausa inframezzata dai puntini di sospensione, ponesse il lettore di fronte ad una riflessione importante: ''…nella voce candida / di un tramonto soffocato / alla sua prima alba di rugiada /… / pazienti al divenire / …pazienti al mio custodire''. Infatti, ogni riflessione e' meditata, decantata dentro tutte le profondità dell'anima, ma contrariamente a quello che diceva Ungaretti in cui ogni parola era scavata nella sua vita come un abisso, Miorin non cerca le parole in profondita', le cerca in una progressione di colori, di luci e di suoni e ce le pone sul palmo delle mani congiunte offrendole come un dono di conoscenza. Poi come una sinfonia le poesie si ampliano per un divenire continuo, dove le note si susseguono con un ritmo più fluido: ''…ancor qualche traccia di profumo / per chi se n'e' accorto''; fino ai movimenti finali in cui, tutti gli strumenti possibili, a volte aulici, a volte ridondanti, a volte necessari, partecipano all'esecuzione di una redenzione dell'autrice sempre vicino all'illuminazione gia' citata ''ho acceso / il mio ultimo fiammifero / per dar luce / alla tua candela /… / non piu' tenebre avra' la notte…''
L’autrice presiede l'associazione culturale ''Fusione nell’arte'' e ha studiato pianoforte. In questa raccolta sono presenti i disegni del maestro Carlo Brenna in un contesto metafisico-surrealista che completano la struttura dell'opera, si evince ancor di piu' il pensiero poetico che vuole abbracciare la totalita', per non dire l’eternita', che coinvolge ogni tipo di espressivita' umana, perche' alla fine il ''verbo'' oltre che musica, e' anche immagine, suono, profondita', canto, polifonia da ascoltare oltre lo specchio, oltre noi stessi , oltre i nostri sensi.
Il gusto di vivere, il gusto di scrivere oltre le giornate che ci scorrono intorno, oltre la vita, perche' sempre vita troveremo, quella che abbiamo incontrato ogni giorno vicino a ogni rinascita, dentro ad ogni parola ''innamorata'', insieme alla verita', insieme a un sorriso sincero che il poeta sa cogliere, e ce lo dona. Un'estasi dei sensi, semplicissima a volte, ma necessaria per tutta l’umanita':''…ora trascendi come poesia / note di delicata armonia / per qualcuno che della tua musica… / …ne ha fatto magia''.

Inserito il 10.04.2017

SABATO - 29 APRILE 2017 - LIVE OPEN CONCERT - GODOT - CANTAUTORE - DA ORE 19 A ORE 22 - Fino a (30 April 2017)

FREE ENTRANCE - COCKTAIL e. 8/10 - OPEN UP TO 4/5 A.M.

SABATO - 29 APRILE 2017 - LIVE OPEN CONCERT - GODOT - CANTAUTORE - DA ORE 19 A ORE 22 - Fino a

Giacomo, in arte GODOT scrive canzoni.
Scrivo da sempre, scrivo per combattere una timidezza che spesso mi ha portato a non provarci mai, a non buttarmi mai.
Quello che scrivo e canto sono soprattutto momenti e sensazioni che accompagnano la mia vita, attimi e persone che fanno parte del quotidiano e con cui io sento il bisogno di comunicare qualcosa di piu' profondo, qualcosa che a semplici parole non sono in grado di dire.
Da un paio di anni ho iniziato a suonare l’ukulele, strumento con cui mi accompagno e che mi segue giorno e notte poiché non me ne separo mai.
A maggio uscirà il primo EP intitolato ME NE VADO A LONDRA con sei brani che raccontano di me che in fin dei conti non ho una vita così tanto straordinaria da essere distante da quella di tante altre persone.
Amo il catautorato italiano che e' senza dubbio il genere a cui piu' mi avvicino ma i miei ascolti spaziano dal rock al blues passando per l’indie italiano a quello britannico e ultimamente sto riscoprendo la musica folk del Sud America.
Crescere a Milano mi ha dato la possibilita' di assorbire tanto da questa città, ora vorrei ricambiare donando la parte piu' sincera di me, ossia la mia musica

Inserito il 10.04.2017

← Ritorna indietro


 
 
 

© 2019 Copyright Le Trottoir alla Darsena

Web Design by Account web solutions